Blitz antiabusivismo a piazza Magione |Il Comune: "Non è una zona franca" - Live Sicilia

Blitz antiabusivismo a piazza Magione |Il Comune: “Non è una zona franca”

L'amministrazione comunale risponde in merito al blitz che nella notte fra venerdì e sabato ha portato allo sgombero delle attività commerciali abusive in Piazza Magione: "Il Comune continuerà ad agire con rigore su piazza Magione che non può considerarsi una zona franca".

Palermo, piazza magione
di
29 Commenti Condividi

PALERMO –  Riportiamo la nota con cui il Comune di Palermo informa in merito al blitz che ha portato allo sgombero delle attivià commerciali abusive che si trovavano in Piazza Magione e i conseguenti lavori di pulizia: ” Inviamo alcune foto scattate questa mattina in Piazza Magione per tranquillizzare i lettori di “LiveSicilia”. Negli ultimi giorni, su disposizione del sindaco, sono stati infatti effettuati lavori straordinari da parte del personale di Rap, lavori di riqualificazione della zona da parte del personale Coime, oltre ad operazioni interforze per il contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale, l’ultimo eseguito ieri sera e fino a tarda ora. L’Amministrazione comunale assicura la cittadinanza che continuerà ad agire con rigore anche su piazza Magione che non può più considerarsi una zona franca per lo sviluppo dell’illegalità e dell’abusivismo commerciale”.

Pubblicando la nota del Comune e la fotogallery precisiamo che le immagini riportate oggi nel nostro video si riferiscono a mercoledì notte e mostrano un’istantanea quotidiana che si è ripetuta nell’arco degli ultimi mesi. Prendiamo atto dell’operazione del Comune e ci auguriamo che non resti un intervento isolato legato magari all’emozione di una data particolare. Su questo vigileremo. Quotidianamente. E daremo conto come sempre ai nostri lettori e ai tanti residenti della zona che ci hanno scritto lamentandosi dell’assenza delle istituzioni e che adesso saranno certamente piu’ tranquilli

Tornando sul blitz la Polizia di Stato – insieme a Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia municipale e Guardia costiera – ieri ha schierato una sessantina di uomini in piazza Magione, a Palermo, per effettuare controlli in una delle zone della movida, per contrastare l’abusivismo commerciale e garantire sicurezza. Sono stati sottoposti a verifiche circa 15 tra ristoranti, pizzerie, trattorie, pub e bar. Ai titolari di cinque luoghi di ristoro, è stata elevata la sanzione amministrativa per un importo complessivo di circa 800 euro, per occupazione di suolo pubblico. Identificate 98 persone e controllati 46 veicoli, sei dei quali sequestrati. Una persona denunciata per guida senza patente e un’altra per resistenza a pubblico ufficiale.

AGGIORNAMENTO
La Polizia municipale ha elevato due contestazioni a locali che avevano piazzato tavoli e sedie, mentre i furgoni che vendono alimenti sono risultati provvisti di autorizzazione ma solo per un’ora.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

29 Commenti Condividi

Commenti

    Grazie a Live Sicilia.
    Spero che la promessa di una azione costante e non episodica del Comune di Palermo sia realmente mantenuta, in questo caso potrò cominciare ad alimentare la speranza che a Palermo si possa ancora risalire la china

    Quando verranno ripiantati gli alberi davanti al furgone rosso che continua a stazionare in Via Castrofilippo? (il furgone rosso è di un paninaro che non tollera che le auto parcheggino accanto a lui dove spesso staziona un camion bianco di appoggio che ha il posto “riservato”

    grazie a voi forse si riuscira nuovamente ad ammirare questa piazza e riacquistare un po di ordine e tranquillita per noi residenti!!
    grazie live sicilia!!!

    E’ durato poco. Già il drunks ha messo i tavolini fuori.
    Speriamo che le forze dell’ordine intervengano celermente

    Ore 16,30 del 19 luglio. Al centro di Piazza Magione c’è già il primo paninaro attrezzato per arrostire ma non ci sono vigili urbani a controllare. E siamo ancora all’anniversario della strage di via D’Amelio. Purtroppo c’è da scommettere che entro questa sera ne arriveranno altri e da domani sarà tutto come prima. Se non ci saranno subito interventi adeguati sarà l’ennesimo tentativo del Sindaco e della sua z Giunta di salvare la faccia

    Stasera sono tutti lì.

    piazza magione e’ zona vietata al commercio ambulante nessun furgone o panineria che sia puo sostare all interno della piazza neanche un ora ieri il cospicuo intervento dell interforza a scongiurato i commercianti ad aprire pur con tanta perplessivita’ perche’ l unica fonte di reddito ! ma questi farabutti panineria drunks panineria ziu simuni panineria paninazzo , avente licenze ambulanti da chi sono protette ? xk loro si sono infischiati dei controlli la legge e uguale x tutti no per loro che saranno la legge stessa , perche’ nessun lettore puntualizza questo ? ci sono venditori ambulanti di categoria a e categoria b ? e’ dopo se non ricordo male drunks l anno scorso a pubblicato un inserzione su facebook dove si lamentavano degli ambulanti quando essi anno un attivita’ ambulante all interno della piazza e se ne fregano di rispettare le regole ai danni di coloro che si sono abusivi ma tirano a campare mi sa’ che questi controlli siano cordinati ad avvantaggiare queste attivita’ elencate visto che solo loro non le rispettano !

    Siamo ancora al 19 luglio e già nel pomeriggio hanno riaperto bottega gli abusivi al centro e ai lati di Piazza Magione. Stasera avremo fumo di stigghiole, musica, tamburi ossessivi, casino, urla, schiamazzi, portoni inzuppati di urina, ecc.
    nulla di nuovo sotto il sole e…sotto la luna.
    Dopo aver letto l’annuncio avevo pensato che a Piazza Magione ci sarebbero stati i Vigili Urbani tutti i giorni almeno dalle 17,00 in poi per tutta la notte.
    Ma Orlando Palermo la conosce?
    E’ stata solo una inutile, anzi dannosa, operazione di facciata. Infatti, costoro adesso hanno avuto la conferma che nulla cambia e, passato il momento (in senso letterale), si torna all’illegalità dominante, in assenza di istituzioni costantemente operanti.

    Controlli a random senza una presenza costante sulla piazza è la solita presa per il culo di questa amministrazione. Vedi Vucciria, piazza Garraffaello etc etc
    Ieri 60 uomini e ora 60 giorni di nulla dove continuerà il solito abominio.

    Il sentimento che serpeggia fra gli abitanti del centro storico e’di
    rabbia,ma anche di sconforto e di rinuncia.Sono tanti gli abitanti
    che sono stati costretti ad abbandonare,svendendo i propri ap
    partamenti,questi luoghi ,eppure erano venuti ad abitare il centro
    storico ,da pionieri credendo nell’invito del sindaco Orlando che
    questo, con il suo intervento di risanamento sarebbe rinato.Que
    sti eroici coloni,sono fuggiti,inseguiti dagli indigeni che qui la fan
    no da padroni.In questi due anni di presenza della giunta Orlando
    non e’stato ascoltato il loro grido, la zona e’letteralmente tapezza
    ta da cartelli con “vendesi”,oggi Orlando si sveglia dal sonno pro
    fondo in cui e’caduto e’quasi bacchetta coloro che hanno osato
    criticare .Il fatto che a due anni dal suo insediamento abbia gia’
    sostituito alcuni assessori della sua giunta la dice lunga sulla
    bonta’della scelta dei suoi uomini,a nostro avviso doveva ancora
    sfoltire ,davanti a donchiotteschi personaggi,che lo circondano,
    la presenza di altri elementi.Caro sindaco quale e’oggi il tuo pro
    gramma sul risanamento della zona intorno piazza Magione,
    visto che non ci e’dato saperlo, perche’ era la domanda che centi
    aia di cittadini rispondendo ad un tuo invito,volevano farti a mar
    zo, appuntamento al quale non ti sei presentato mandando allo
    sbaraglio, due tuoi rappresentanti? Ci saremmo aspettati che ci
    avresti riinvitato, invece!!!! Possiamo sperare che attraverso
    questo sito molto letto e seguito, tu possa prendere un impegno
    di un incontro a”SETTEMBRE”con gli abitanti,per discutere con loro,come affrontare e risolvere i problemi del quartiere “TRIBU
    NALI”che e’poi quello dove insistono le realta’piu’belle del centro
    storico,dai musei,alla chiese ,ai palazzi nobiliari…….vogliamo
    ricordare il debito morale verso tutti coloro che ancora resistono
    ad abitare questa zona,invitati a farlo dalla tua giunta precedente e che oggi sono completamente abbandonati.

    Arrivano i vigili a Piazza Magione e scappano stigghiulari e paninari.
    Speriamo che Orlando faccia presidiare la piazza tutti i giorni fino a settembre, altrimenti ricominceranno subito.
    Se Live Sicilia manterrà alta l’attenzione sulla zona, i “pionieri del risanamento” che, come noi, hanno resistito alla tentazione di svendere la casa, ristrutturata o acquistata, per andare a vivere altrove, potranno sperare di restare a vivere e contribuire a risanare tutta la zona.

    Io non ho ancora svenduto,ma certamente vedo mortificati giornalmente gli sforzi economici fatti per mantenere nel decoro la mia proprietà. Anch’io sono rimasta gabbata, avendo ceduto alle lusinghe del paladino. E non vedo luce in fondo al tunnel.

    Scomparsi i vigili, sono tornati i paninari “abusivi” e tutto è già quasi come prima. Ci hanno presi abbondantemente per il c….
    Orlando, scordati il mio voto per qualsiasi elezione

    Grazie Livesicilia ; continuate a vigilare!

    A piazza Magione hanno vinto gli abusivi (paninari e stigghiulari). La stessa sera del 19 luglio, nello stesso momento in cui si svolgeva la fiaccolata, qui tornava a regnare l’illegalità e il sopruso nei confronti dei residenti che vorrebbero vivere in modo normale e non nel casino più infernale.
    Comincio a pensare che il bliz e l’intervento dei vigili urbani per un paio d’ore (dalle 17 alle 19 circa) e con largo anticipo sulla “serata” serva soltanto al Questore e al Sindaco per dimostrare che loro fanno il possibile (ove la denuncia di 400 residenti del centro storico arrivi a una qualsiasi azione giudiziaria).
    Mentre scrivo tra “musica” e rumore assordante di tamburi ossessivi mi è già venuto mal di testa.
    Di sicuro ad ogni elezione mi adopererò affinchè tutti i miei conoscenti conoscano la mia pessima opinione politica dell’operato Orlando e dei componenti la sua Giunta oltre che di tutti i ben noti politicanti antimafiosi professionisti.

    Ore 00.05…li facessero davvero i controlli in maniera sistematica…in via Garibaldi…karaoke da far tremare i vetri…
    Chi dovrei chiamare adesso? a chi dovrei dire che qui fanno quello che vogliono???
    Una giunta comunale ridicola..capace solo di far proclami e prendere misure eccezionali a mò di spot…Palermo ha bisogno di sistematicità nel controllo del territorio..

    ahahah se il blitz è come quello di piazza olivella… Gli abitanti della magione possono stare tranquilli entro poche ore torna tutto alla normalità… A Piazza Olivella e zone limitrofe sono aumentate le griglie che arrostiscono, alla faccia dei controlli.

    Ora ci aspettiamo il blitz alla Vucciria ed a Ballarò giusto per par condicio.

    L’illegalità e l’abusivismo da decenni sono sovrani a Palermo.Non c’è angolo della città che si salvi da questo fenomeno da terzo mondo. Palermo è la capitale del malcostume anche grazie a chi amministra o meglio ,dovrebbe amministrare.

    Passato il momento del bliz spot che è stato usato da Orlando e dalle altre cariche istituzionali per far parlare positivamente di se i giornali e RAI 3, qui, a Piazza Magione e in tutto il centro storico, fanno quello che vogliono: Musica a volume assurdo e tamburi ossessivi, schiamazzi, fumo di stigghiole e carne arrosto, e posteggiatori abusivi che se non fai come dicono loro e se non paghi ti rompono lo specchietto laterale (quando non vogliono esagerare).
    Una giunta comunale ridicola che è solo capace di fare annunci più o meno ad effetto e qualche intervento spot per far credere a chi non vive nel centro storico che loro si stanno battendo contro gli abusi e l’illegalità. Intanto le regole di gestione del territorio, quì le detta qualcun altro

    Il sindaco, prima adesca la gente a ripopolare il centro storico illudendolo con il risanamento, il recupero dei palazzi storici, l’ambiente civile, etc. Poi, la realtà è il contrario di tutto. Centro storico invaso dagli ambulanti, turisti rapinati quotidianamente, posteggiatori abusivi che regolano la vita degli automobilisti, attività commerciali abusive, caos e schiamazzi notturni, spaccio di droga vicino ai locali notturni, spazzatura e bottiglie vuote per le strade. Allora, era tutto un inganno ciò che era stato promesso prima di comprare gli appartamenti nel centro storico. E’ stata una speculazione immobiliare e una truffa a danno dei poveri illusi.

    Marano, Ollando, Catania, Arcuri ecc…E Palermo muore.

    …E alla luce degli ultimi eventi non occorre dire chi.

    si mandate via tutti , cosi la notte rapine scippi e furti e il terrore di rientrare a casa bravi, alimentate chi vuole delicqure complienti al nostro caro sindaco che fa la guerra ai poveri vegogna mi vergno di essere palermitano lui a piazza magione in campagna elettorale non mandava i vigili bravo lui il sindaco lo sa fare bruuuuuuuu merda

    Con questa amministrazione l’abusivismo e’ aumentato di gran lunga. Non si riesce a fare rispettare le regole a nessuno. I vigili dove stanno? E assessori e consiglieri che fanno? Vivono tutti fuori citta’ ? Non si rendono conto che si va sempre piu ‘ indietro? Piu’ degrado, malaffare, microcriminalita’, abusivismo, abbandono di tutto. Per il palermitano vivere nell’immondizia, nell’abbandono delle ville, dei giardini, dei marciapiedi, l’installazione di gazebo, ambulanti ovunque e’ diventato qualcosa di normale. Quasi non ci fa piu’ caso. Siamo in pochi a guardarci attorno, siamo in pochi a vedere che questo sindaco ed i suoi collaboratori non fanno niente in una citta ‘ che guidata con amore e passione potrebbe ritornare a risplendere.

    @ CASSANDRA .Come fare per mettermi in contatto con Lei? Come può evincere dalle date ,la mia lotta contro Orlando è tanto annosa quanto vana. Mi piacerebbe condividere la rabbia con qualcuno.

    cassandra, 1985 se trovate un modo anche io avrei il piacere di conoscervi

    Bravi. Blitz in piazza Magione per far sgomberare i paninari mentre a cento metri di distanza in via Cavour prostitute e protettori pascolano in assoluta libertà ed in TUTTE le viuzze contingenti orde di posteggiatori abusivi si dividono il controllo delle zone a mò di organizzazione mafiosa senza che nessuno gli dica niente. Peccato che lo sgombero degli abusivi di Piazza Magione sarebbe una buona cosa nel momento in cui si cercasse di valorizzare la piazza in QUALSIASI altro modo, organizzando e mettendo insieme qualcosa di “legale” che permetta ai palermitani ed ai turisti di godersi uno spazio illimitato e che, altrimenti, verrebbe mestamente inghiottito dal buio della notte e dalla desolazione dei cani randagi che si assicutano giocando a muffa 21. Giusto negli ultimi anni, anzi, qualche locale è finalmente spuntato anche lì. E’ un classico. La lotta all’abusivismo di facciata, scagliarsi contro gli “onesti” paninari che contribuiscono a rendere la Magione un’attrattiva per i tantissimi turisti che ogni sera (ri)scoprono una delle più belle zone delle notti estive di casa nostra mentre scippatori, spacciatori e posteggatori sono liberi (direi quasi “autorizzati”) a soggiornare nell’ombra in attesa della prossima vittima che ignara andrà incontro al proprio destino. Meno male che ci sono le forze dell’ordine.

    ma il drunks non è abusivo. se ha messo i tavolini fuori probabilmente pagherà l’occupazione del suolo, credo.

    Il comune ha ragione: la magione non è zona franca; è tutta la città ad esserlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *