Investito da un'auto pirata| Anziano muore dopo due mesi - Live Sicilia

Investito da un’auto pirata| Anziano muore dopo due mesi

Ignazio De Blasi, 80 anni, era arrivato in ospedale in condizioni disperate dopo essere stato travolto in via San Lorenzo mentre attraversava la strada. L'automobilista era fuggito.

Villa Sofia
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Quasi due mesi di agonia, poi il decesso. Il cuore di Ignazio De Blasi, 80 anni, ha smesso di battere su un lettino dell’ospedale Villa Sofia, dove a metà febbraio era stato trasportato in gravissime condizioni dopo essere stato investito da un’auto pirata.

L’anziano fu letteralmente travolto dal mezzo che avrebbe sfrecciato ad alta velocità lungo il tratto compreso tra  la clinica Maddalena e la clinica Stagno pe poi dileguarsi. De Blasi rimase quindi a terra, senza dare segni di vita: l’automobilista non gli prestò alcun soccorso, preferendo la fuga. A lanciare l’allarme furono alcuni passanti e sul posto arrivò il 118, subito dopo le pattuglie della polizia municipale.

I sanitari riuscirono a rianimarlo, a dare una speranza ai suoi familiari, le stesse che si sono spente in queste ore, quando per il pensionato, ricoverato ancora in Rianimazione, non c’è stato più nulla da fare. Il giorno in cui fu travolto si trovava nei pressi delle strisce pedonali. Improvvisamente, l’auto gli si schiantò addosso. Un impatto violentissimo che provocò ferite interne pesanti con tanto di emorragia, fino a far precipitare le sue condizioni.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *