Irpef, il Pd fiducioso |dopo l'incontro con Fassina - Live Sicilia

Irpef, il Pd fiducioso |dopo l’incontro con Fassina

Baldo Gucciardi

"C'è la volontà politica di trovare una soluzione ed evitare l’aumento dell’addizionale Irpef per i siciliani così come chiesto dal PD", riferisce il capogruppo Gucciardi dopo il vertice al ministero

Roma
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – “E’ stato un confronto costruttivo, sono fiducioso. C’è la volontà politica di trovare una soluzione ed evitare l’aumento dell’addizionale Irpef per i siciliani così come chiesto dal PD. Adesso toccherà ai tecnici individuare tempestivamente il percorso adatto”. E’ il commento del presidente del gruppo parlamentare Pd all’Ars, Baldo Gucciardi al termine dell’incontro con il sottosegretario all’Economia Stefano Fassina durante il quale si è discusso della vicenda relativa all’addizionale Irpef. All’incontro hanno partecipato il presidente della Regione, Rosario Crocetta, l’assessore all’Economia, Luca Bianchi, il segretario regionale del PD, Giuseppe Lupo ed il deputato Antonello Cracolici.

Positivo anche il commento del segretario Giuseppe Lupo: “Abbiamo ribadito a Roma che non siamo assolutamente intenzionati ad aumentare l’Irpef perché dobbiamo sostenere la ripresa dell’economia e dell’occupazione e lavoriamo per ridurre la pressione fiscale. Sono soddisfatto per l’esito dell’incontro e, in particolare, sulla disponibilità del ministero a valutare soluzioni alternative per ottenere il prestito per i pagamenti alle imprese”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    e quindi crocetta cambierà di nuovo idea?

    mi sa tanto di presa per il c…….per levarseli di torno…..

    Viene spontaneo chiedersi perche’ questi incontri,questo modo di procedere non viene messo in atto prima,molto prima di fughe in avanti e marce indietro repentine.
    Ma nel governare non ci dovrebbe essere un metodo,una logica,un certo buon senso e coerenza e soprattutto un rispetto per il “disgraziato popolo”di questo sempre piu’ infelice e decadente paese?
    Ma quando il PD si decide a essere un “solo e responsabile”soggetto politico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *