Itf juniores, ecco le finali | La Cocciaretto si gioca il titolo - Live Sicilia

Itf juniores, ecco le finali | La Cocciaretto si gioca il titolo

La Voracek contende la vittoria all'azzurra. Gaston - Lopez-Montagud finale maschile.

tennis
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Spettacolo assicurato sui campi del Ct Palermo per la conclusione del secondo Torneo Internazionale Itf juniores Città di Palermo di grado 3. Nel singolare femminile prosegue la propria favola la quindicenne marchigiana Elisabetta Cocciaretto che asfalta in due rapidi set, 62 61 la francese Juliette Lollie assicurandosi un posto in finale. La sua avversaria sarà la testa di serie numero 1, la diciassettenne tedesca Eva Voracek, numero 190 del ranking juniores. La nostra portacolori non avrà dalla sua i favori del pronostico, ma potrà contare sull’apporto del caloroso pubblico palermitano. La finale è in programma alle 10 sul campo numero 2 dell’impianto di viale del Fante.

Un’ora dopo sul campo centrale l’atto conclusivo del singolare maschile tra il talentuoso francese Hugo Gaston e il solido e regolare spagnolo Carlos Lopez Montagud. Una sfida che si preannuncia combattuta e che regalerà senz’altro grandi giocate e grande emozione. Venerdì invece si sono svolte le finali del doppio. In campo maschile hanno trionfato Hugo Gaston e lo svizzero Jakub Paul che hanno battuto l’italiano Lorenzo Battista e l’americano Jacob Baesley. Tra le donne, affermazione per la coppia tedesca composta da Lara Schmidt e Eva Voracek. Le due tenniste teutoniche hanno sconfitto al supertiebreak le azzurre Martina Biagianti e Giulia Carbonaro. A premiare finalisti e vincitori il direttore del torneo Maurizio Trapani e il presidente del Ct Palermo, Francesco Paolo Tesauro.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *