La gara per le forniture|Tempo-record per l'assegnazione - Live Sicilia

La gara per le forniture|Tempo-record per l’assegnazione

17 Commenti Condividi

Come si è arrivati all’aggiudicazione a poche imprese della gara centralizzata per la fornitura di materiale sanitario nella Sicilia orientale? Dopo l’arresto di uno dei componenti della commissione, Massimo Civello, per fatti esterni alla gara, tre medici, un ragioniere dell’assessorato di Massimo Russo e il provveditore dell’azienda Garibaldi, in un solo giorno, il 14 marzo, hanno valutato 147 lotti. Molti dei quali comprendevano al proprio interno anche 30 prodotti. Il 21 marzo invece hanno valutato complessivamente 118 lotti.
Ma partiamo dal 14 marzo. La commissione, dopo aver rilevato l’integrità dei plichi, verifica che per ogni azienda sono presenti il catalogo ufficiale, l’elenco riassuntivo, l’elenco dei campioni, la relazione descrittiva del servizio post-vendita e la relazione descrittiva dei modelli di valutazione. Sei valutazioni per ogni azienda, con risultati che valgono per tutti i lotti. Sono relazioni da studiare, da leggere, da valutare. Quanto tempo è necessario? È solo l’inizio. Lo stesso giorno, il 14 marzo, vengono aperte le buste di 7 aziende che partecipano a 147 lotti. In molti casi ci sono lotti che contengono anche 42 prodotti (lotto 2), 31 prodotti (lotto 3), 29 prodotti (lotto 13). Addirittura per ogni prodotto la commissione deve emettere 12 valutazioni (lotti 1-47), o 6 valutazioni (lotti 49-200).
Facciamo un esempio sul lotto 3. La commissione deve valutare per ogni sutura, ed in questo caso sono 31 prodotti, una serie di parametri: profilo di perdita di resistenza tensile, resistenza alla trazione su filo dritto e su nodo, scorrevolezza, facilità di annodamento e tenuta del nodo, maneggevolezza, memoria del filo. Poi bisogna valutare le “caratteristiche dell’ago”: capacità di penetrazione nel tessuto, resistenza alla rottura, duttilità, “scorrevolezza al passaggio nei tessuti”, stabilità sul portaghi, attacco ago-filo.
Di ogni prodotto va esaminata la scheda tecnica e il relativo campione e va innanzitutto valutata la conformità. Quanto ci mettono ad emettere 12 giudizi per un lotto di 31 prodotti? Devono aprire la campionatura e provare filo ed ago: per esempio “resistenza alla trazione” vuol dire “sottoporre il filo ad una tensione tipica dell’utilizzo”. Con un tempo da record, dieci minuti a lotto, per 147 lotti sono 1.470 minuti. Cioè 24 ore e mezza.
Il 21 marzo, una settimana dopo, sempre di lunedì, ci sono in campo i lotti di Johnson & Johnson (ben 110) e un’altra azienda (8). Anche in questo caso, se fossero stati impiegati 10 minuti a lotto (anche se tanti lotti, lo ricordiamo, sono composti da 31 prodotti ciascuno), il totale sarebbe di quasi 20 ore.
In questo lavoro faticoso e snervante, non risultano nei verbali pubblicati sul portale ufficiale un orario d’inizio e un orario di conclusione della valutazione. Ma si esclude categoricamente che le riunioni della commissione per ciascun gruppo di imprese siano durate più di un giorno. Vengono indicate come date: 28 febbraio, 14-21-28-29 marzo e 4 aprile 2011. Potrebbe essere stato questo a fare gridare l’Autorità di Vigilanza alla “significativa discrezionalità”? Una cosa è certa: il tempo-record è sotto gli occhi di tutti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

17 Commenti Condividi

Commenti

    Dinanzi a questi record, adesso nessuno potrà più dire che alla regione si poltrisce. Ed è tutto merito dell’assessore alla sanità.

    E poi dicono che non lavorano Volere e Potere!!!

    Russo continua a lavorare….lascia perdere chi ha nostalgia del cuffarismo!

    complimenti perché non sono così veloci e solerti in tutte le altre cose dove la gente aspetta anni ?

    Leggo sempre livesicilia e spesso condivido molti servizi ,ma ragazzi da addetto ai lavori vi dico che stavolta avete preso una cantonata clamorosa ,basta guardare tutte le gare simili in Italia per rendervi conto che del falso scoop !!!
    Basta chiedere a qualsiasi cardiochirurgo o chirurgo oncologo del mondo !

    Caro PIETRO,non ti arrampicare sul sapone…………………..SCIVOLI!

    Non è possibile, sono svizzeri…….
    Fesso chi ci crede!
    Saluti.

    Sono basita per quanto leggo (mi sono occupata di gare ridicole e ci abbiamo messo giorni per valutare in modo corretto ogni aspettto) ma anche per certi commenti! Continuiamo a nascondere il sole con un dito!!!

    Ricostruzione dei fatti puntuale che evidenzia aspetti gravissimi circa le modalità di svolgimento della gara, senza parlare poi degli aspetti meramente tecnici circa le valutazioni che hanno portato alla aggiudicazione dell’appalto. Non c’è da aggiungere altro: la vicenda è chiara. Siamo in Sicilia dove niente mai cambia.

    Ma quante coincidenze…

    Moralizzatore
    gente come pietro non ha capito che la gente ormai e stufa percge va in ospedale e c’e. Lo schifo.
    Inoltre su lombardo e russo hai detto bene sono coincidenze o”non potevano sapere” quando sono ca…. Acidi quando sono risultati positovi tutto loro.
    Mentre per altri scattano gli arresti ecc.

    il punto di criticità non è solo la tempistica ma a volte anche la verifica della presunta anomalia nelle offerte economiche nelle gare centralizzate di servizi come accade a palermo in viale strasburgo un caro saluto a tutti

    Niente di nuovo sotto il sole! Guardate chi c’è in commissione:
    1 Cardiohirurgo, bravissimo e professionalmente ineccepibile che però utilizza nel suo lavoro suture estremamente specialistiche per le coronarie e le valvole cardiache,
    1 Endocrinochirurgo altrettanto serio che però ha un ambito chirurgico decisamente di nicchia, di sicuro non utilizza Suturatrici meccaniche e laparoscopiche, come il cardiochirurgo,
    1 Ginecologo che ha un ambito chirurgico più vasto ma in genere è abbastanza standard nell’utilizzo delle suture, non fa chirurgia specialistica ( epatica ad esempio)e utilizza molto più l’endoscopia che la laparoscopia.
    C’era un chirurgo che ha pensato bene di farsi arrestare in corso d’opera! Hanno chiamato un chirurgo in appoggio esterno come consulente sulle suturatrici meccaniche, chirurgo che in genere non opera……. lo so perchè lo conosco. E i 5 sedute hanno fatto tutto? Io ho i verbali e posso garantire che o hanno avuto preparato il lavoro da terzi ed hanno solo copiato, oppure hanno fatto in fretta facendo un esame sommario. In entrambi i casi c’è vizio di forma e sostanza.

    Mamma mia !!!!! Più si solleva il coperchio….
    Bravo @Angie . Con i dettagli che ci descrivi, ci è ancora più facile giungere alle conclusioni….

    ogni giorno si scopre semprepiù come la sanità gestita da Russo è una catastrofe….altro che riforma…del resto l’assessore è uno che vuole solo apparire, sempre pronto con lo spot pubblicitario della grande riforma…..ma de che….meno male che tra poco andate tutti a casa….vorrei dire a Pietro che sc4rive sempre lo stesso ritornello che il cuffarismo ormai non c’entra più niente….ma di certo non rimpiangeremo il Lombardismo ed il suo fido sceriffo della sanità.

    Hanno fretta, non sanno quanto rimarrano, se avranno mai un’altrra occasione…
    Qualcuno per età deve fare ancora più in fretta di altri, e la fretta spesso è cattiva consigliera, si sa ancora che …la gatta frettolosa fa i gattini ciechi!

    Tante cose nella fretta sfuggono, e poi non è più facile …”coprirli”.

    Al massimo, con il placet dell’Assessore, si potrà annullare l'”ERRORE”(!)…in autotutela, e nessuno sarà mai responsabile dell’errore, …come per il PTA-Giarre!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.