Berlusconi: "La Sicilia non è di sinistra | Dobbiamo convincere i siciliani" - Live Sicilia

Berlusconi: “La Sicilia non è di sinistra | Dobbiamo convincere i siciliani”

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi è intervenuto in collegamento telefonico durante un'iniziativa a Palermo: ''Sono convinto che se riusciremo a presentare una proposta completa e convincente ai siciliani in modo da convincerli a cambiare strada, i siciliani siano disposti a farlo e immettersi sulla nostra strada, come ai tempi del 61 a zero". Poi ha aggiunto: " Per senso di responsabilità ho deciso di scendere in campo".

Palermo
di
14 Commenti Condividi

PALERMO- ”Sono convinto che se riusciremo a presentare una proposta completa e convincente ai siciliani in modo da convincerli a cambiare strada, i siciliani siano disposti a farlo e immettersi sulla nostra strada, come ai tempi del 61 a zero. La Sicilia non è una regione di sinistra “. Lo ha detto Silvio Berlusconi intervenendo in collegamento telefonico a un’iniziativa di Forza Italia a Palermo. Proprio ieri Berlusconi ha nominato commissario regionale in Sicilia, l’ex leader forzista Gianfranco Micciché. L’ex presidente del Consiglio ha anche detto: “Ho avuto modo di ascoltare i problemi della Sicilia, della giunta regionale Crocetta, quelli delle imprese che sono in stato di abbandono, il tema dei fondi europei, che rischiano di perdersi, dell’agricoltura, dei rifiuti a Palermo e della disoccupazione con i giovani costretti ad emigrare all’estero mentre la giunta regionale non ha messo in campo azioni per risolvere il problema”.

Il ritorno in campo

“Se guardiamo ai fatti facendo la media dei vari sondaggi, vediamo che Renzi è al 31%, Salvini al 27%, Silvio Berlusconi miracolosamente al 25,8% e negli ultimi due anni è stato solo sei ore all’anno in televisione a causa di quell’infame sentenza. Tutti gli analisti affermano che un ritorno in campo di Forza Italia potrebbe portare il centrodestra a superare ampiamente il 40%. Per senso di responsabilità ho deciso di scendere in campo”. Lo ha detto Silvio Berlusconi intervenendo in collegamento telefonico a un’iniziativa di Forza Italia, a Palermo. “Siamo in emergenza democratica e abbiamo nelle nostre mani la possibilità di tornare a vincere” ha aggiunto.

“La sicurezza è un lusso”

“Gli italiani hanno paura, l’avevano anche prima dei fatti di Parigi, per quel che potrebbe accadere nei luoghi pubblici, per la criminalità e per la migrazioni. Oggi la sicurezza è un lusso di cui si possono dotare i ricchi, gli altri sono esposti a attacchi che per il 70% è compiuto da persone che sono migrate in Italia. In Italia ci sono furti ogni due minuti”. Lo ha detto Silvio Berlusconi intervenendo telefonicamente a un’iniziativa di Forza Italia a Palermo.

L’Isis

Sul tema dell’Isis non vedo indirizzi sicuri, non si può girare attorno, per risolvere il problema c’è una sola possibilità. L’Unione non riesce a trovare una soluzione unica. Putin da diversi mesi propone una coalizione internazionale sotto l’egida dell’Onu per arrivare a sradicare dalla radice il cancro dell’Isis. Se l’Italia sul piano internazionale fosse ascoltata come ai nostri tempi, l’Unione europea dovrebbe farsi promotrice di questa grande coalizione per estirpare questo cancro per la politica e lo scenario mondiale”. Lo ha detto Silvio Berlusconi intervenendo in collegamento telefonico a un’iniziativa di Fi a Palermo.

“Dobbiamo convincere i non votanti”

“C’è un grande lavoro da fare nei confronti del 51% degli italiani, che non sono andati a votare e che sono cresciuti del 5%. Non sono elettori di sinistra, che sono militarizzati e disciplinati, sono italiani che pensano che il loro voto non conta nulla e sono 26 milioni. Dobbiamo convincerli presentando loro un programma che ho già presentato a Salvini e alla Meloni”. Lo ha detto Silvio Berlusconi, intervenendo in collegamento telefonico a un’iniziativa del gruppo del Ppe a Palermo. “Il governo esulta per una crescita dello 0,9% ma questa crescita è avvenuta per fattori che non dipendono dall’azione dell’esecutivo – ha aggiunto – l’Europa invece cresce di due punti percentuali. In Italia non c’è una politica che favorisce le imprese. In Italia si ignora la formula vincente dell’equazione del benessere”.

“Una banda di balordi”

“Il Pd non riuscirà a superare il 40%. Grillo, invece, si è tolto dalla scena, e ha trovato due bravissimi rappresentanti dei 5stelle che hanno portato il partito a crescere; in caso di ballottaggio (tra Pd e M5s ndr) tutto lascia prevedere che a vincere siano loro, ma così si consegnerebbe il Paese a questa banda di balordi guidata da Grillo”. Così Silvio Berlusconi in collegamento telefonico a una kermesse del Ppe a Palermo.

(ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

14 Commenti Condividi

Commenti

    La Sicilia non era di sinistra, adesso non è ne’ di destra né di sinistra: è di 5 stelle, perché il fallimento del centro destra( leggi Micciche’) e l’ inconsistenza della sinistra ha fatto maturare nei siciliani onesti la convinzione che l’ unica cosa da fare per dare uno scossone al carrozzone regionale siciliano è quella di votare 5 stelle o , peggio, di non andare alle urne. Berlusconi si convinca che Forza Italia in Sicilia non esiste più ed il ” merito” di ciò è da attribuire totalmente al suo ” referente ” Micciche’.

    Salvatore ma tu li leggi i sondaggi nazionali? Il PD continua ad essere in testa e non parliamo del nostro premier Matteo Renzi, di gran lunga il politico più preferito ed amato dagli italiani. Ti porto l’esempio degli insegnanti precari che fino ad un giorno prima del varo protestavano contro la “buona scuola” e poi hanno aderito al 97% alla proposta del Governo. Noi renziani facciamo fatti e cose concrete per gli italiani, coloro che invece si accontentano solo di parole buttate al vento e promesse fantasiose li lasciamo volentieri tutti quanti al M5S ed ai suoi profeti Grillo e Casaleggio.

    vedremo chi vincerà in sicilia. I pentastellati asfalteranno i partiti a prescindere dai loro colori

    la Sicilia era di centro destra e grazie al suo miccciche’i è tutto irrimediabilmente finito

    sig francsco MA CHI CI CREDE PIU’ AI SONDAGGI, sono fatti ad uso e consumo di chi sta al potere, e dare agli indecisi la spinta per salire sul carro del vincitore sondagista, stia tranquillo che certamente i 5 stelle sono principianti allo sbaraglio, e noi siamo veramente alla ricerca di un leader, cosa che poteva avvenire se Berlusconi non metteva di nuovosotto la sua ala Miccichè, per noi i nostri rappresentanti siciliani non hanno fatto nulla per la sicilia, ne quelli di destra nè quelli di sinistra, questo errore costerà un sacco di voti a Forza Italia, e certo che tutti voteranno i meno peggio.

    LA SICILIA NON E’ DI MICCICHE’ INNANZITUTTO

    CARO PRESIDENTE SE LO LASCI DIRE DA UN EX-BERLUSCONIANO DI FERRO
    LA SUA ULTIMA SCELTA SUICIDA MI HA FATTO VERAMENTE MALE AL CUORE

    BASTA!! E’ ASSOLUTAMENTE INACCETTABILE

    Questo signore scende ancora in campo: prima diceva stupidaggini col consenso, adesso il consenso non ce l’ha più ma continua a dire stupidaggini.

    signor Berlusconi I SICILIANI SONO GIA’ CONVINTI
    e con questa scelta così “oculalta” di un “personaggio” così presentabile
    SONO ANCORA PIU’ CONVINTI CHE LEI ORMAI E’ POLITICAMENTE FINITO

    CONVINCERE I SICILIANI A FARE COSA?
    A NON VOTERE PER FORZA ITALIA???

    BEH … LA NOMINA DI MICCICHE’ Cì E’ RIUSCITO BENISSIMO

    A ME MI HA CONVINTO
    MI HA CONVITO A NON VOTARE MAI PIU’ PER FORZA ITALIA
    MICCICHI’ SE LO TENGA STRETTO

    Sig. Berlusconi, si faccia CONVINCERE lei.

    Ha fatto la scelta più infelice e vergognosa
    la più offensiva per il popolo siciliano
    e soprattutto per quei poveri imbecilli (come me)
    che AVEVANO fiducia in lei.

    Berlusconi & MIccichè … STATE SERENI

    Io non sono di sinistra di sicuro
    MA VOTERO’ PURE PER RIFONDAZIONE COMUNISTA PUR DI NON VOTARE MICCICHE

    Non ritengo di comprendere questa scelta suicida
    che personalmente mi offende profondamente
    dopo che per anni abbiamo continuato a difendere Berlusconi
    oggi scopriamo che siamo stati semplicemente dei “Soldati Giapponesi” nella Jungla

    Triste rendersene conto
    Tristissimo vedere il grande traditore riabilitato senza nessun motivo

    Voterò M5Stelle, voterò Renzi … voterò chiunque,
    la mia coscienza mi impedisce di votare mai piu’ questo “partito” di vergogna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.