Le nuove villette a Scala dei Turchi | Sopralluogo della Soprintendenza - Live Sicilia

Le nuove villette a Scala dei Turchi | Sopralluogo della Soprintendenza

Il rendering delle nuove villette a Scala dei Turchi

La società costruttrice accoglie favorevolmente i controlli che verranno effettuati la prossima settimana: "Vogliamo fare chiarezza e uscire dal tritacarnemediatico".

realmonte
di
3 Commenti Condividi

REALMONTE (AGRIGENTO) – Anche la Co.Mae.r, la ditta costruttrice delle villette del “Borgo Scala dei Truchi”, dice la sua sul caso che ha fatto molto discutere a Realmonte e che riguarda la costruzione di un nuovo complesso edilizio sull’imponente roccia che sovrasta il mare della cittadina agrigentina. La società ha inviato alla Soprintendenza una nota esplicativa con allegate tutte le autorizzazioni, documenti e nulla osta relativi alla costruzione, aggiungendo nella nota che la stessa ditta, negli anni passati, aveva chiesto ai funzionari della Soprintendenza e del Comune di Realmonte di constatare lo stato dei luoghi, ricevendo risposta negativa perché ciò, secondo quanto sarebbe stato riferito allora dalla Soprintendenza, non sarebbe previsto.

Soltanto pochi giorni fa, invece, la Soprintendenza ha notificato al legale della ditta, Ilaria Amoroso, la richiesta di effettuare un sopralluogo che avverrà la prossima settimana. La società dichiara di mettere a disposizione della Soprintendenza anche i propri mezzi per effettuare il sopralluogo e spiega, inoltre, di voler costruire con le dovute autorizzazioni dichiarando infine che se mai dovessero risultare, in seguito al sopralluogo, delle incongruenze, le strutture verrebbero subito abbattute purché quanto segnalato sia chiaro ed inequivocabile. Obiettivo della società è quindi quello di fare chiarezza per uscire da quello che è stato definito da Gaetano Caristia, della Co.Mae.r,  “un tritacarne mediatico”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    E’ ovvio che il costruttore abbia tutto l’interesse a chiedere le verifiche. Figurarsi se chi ha edificato quello scempio, “miracolato” dall’avere ottenuto tutte le autorizzazioni e nulla osta, si è messo “sotto scacco” realizzando opere abusive !!!! L’indecenza è a monte: gli Enti che hanno consentito tutto ciò !!!!!! Vergogna

    Ecco perché sono stati abbattuti gli ecomostri ai piedi della scogliera bianca: deturpavano il panorama che si potrà godere dalle villette del borgo scala dei turchi !

    Abbattetele!!!! Se no inchiesta su tutti quelli che hanno rilasciato autorizzazioni concessioni pareri e benestare!!! Questa è un altro pizzo sella!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *