Lipari, rimborsi gonfiati al Comune | Indagato l'ex sindaco Bruno - Live Sicilia

Lipari, rimborsi gonfiati al Comune | Indagato l’ex sindaco Bruno

L'ex sindaco di Lipari, Mariano Bruno

I finanzieri della compagnia di Milazzo hanno denunciato 28 persone accusate di truffa aggravata e falso, notificando 6 ordinanze di obbligo di dimora: una di queste riguarda l'ex sindaco, Mariano Bruno (nella foto).

Percepite somme per oltre 32 mila euro
di
1 Commenti Condividi

MESSINA – I finanzieri della compagnia di Milazzo, coordinati dalla procura di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno denunciato 28 persone accusate di truffa aggravata e falso, notificando 6 ordinanze di obbligo di dimora nei confronti di ex amministratori e dipendenti del Comune di Lipari che avrebbero falsificato rimborsi spese per missioni istituzionali. I sei provvedimenti riguardano l’ex sindaco e attualmente consigliere comunale, Mariano Bruno, due vigili urbani Francesco Cataliotti e Aldo Marino, i funzionari del comune Stefana Salmieri e Francesco Rando, l’ex funzionario Domenico Russo.

Secondo i militari gli indagati dopo viaggi per missione, presentavano documenti non regolari per spese non rimborsabili percependo somme non dovute, per un importo di oltre 32.000 euro. L’attività investigativa – dice la Gdf – nel corso della quale sono stati sentiti numerosi testimoni e sono stati effettuati riscontri presso alberghi e ristoranti in tutto il territorio nazionale, ha consentito di accertare che nella maggior parte dei casi i documenti allegati risultavano modificati negli importi, nelle date o erano privi dei requisiti richiesti dalla normativa, mentre in altri ancora le missioni dichiarate erano del tutto fittizie.

I finanzieri hanno rilevato perfino scontrini e ricevute riferiti all’acquisto di Cd musicali o di regali. Sarebbero state accertate missioni create ad arte in coincidenza di eventi folkloristici o di ricoveri medici in cliniche di altre regioni, o richieste di rimborso per missioni mai effettuate, come pure l’alterazione di documenti fiscali per aumentare di qualche euro l’importo liquidato. (Ansa)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    propongo un condono per tutti gli amministratori pubblici che si autodenunciano con relative dimissioni e abbandono dell italia.se non ne usufruiscono appena scoperti carcere duro in regime di 41 bis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *