Lombardo: "A Roma con il Pdl | Che delusione il 'no' di Tabacci - Live Sicilia

Lombardo: “A Roma con il Pdl | Che delusione il ‘no’ di Tabacci

L'ex governatore, dalle pagine del quotidiano nazionale, racconta i retroscena della trattativa che ha riportato l'Mpa nell'orbita del centrodestra, ma non nega di aver subito il fascino della sinistra, con un mancato accordo con Centro democratico, "saltato a causa di Massimo Donadi". Ripercorre le scelte del passato non rinnegandole e guarda al futuro, confermando la sua uscita di scena.

L'intervista al 'Corriere'
di
34 Commenti Condividi

CATANIA – Intervistato da Felice Cavallaro per il “Corriere della Sera” l’ex governatore della Regione, Raffaele Lombardo, racconta la scelta di campo, sua e del suo Mpa, apparentato, in occasione delle imminenti elezioni politiche, nuovamente con Silvio Berlusconi e il centrodestra, anche se, come afferma lo stesso Lombardo, il movimento autonomista “non si affezione e non crede né alla destra né alla sinistra”.

Un’alleanza ritrovata, che tuttavia non vedrà l’ex presidente figurare tra i candidati per la Camera o il Senato. “Non sono in campagna elettorale e non lo sarò”, ribadisce, pur non negando di aver ricoperto un ruolo importante nei negoziati per le intese elettorali. “Ho seguito la trattativa condotta per noi con Bruno Tabacci da Agezio Loieroe Rino Piscitello. E ora con Berlusconi da Roberto Di Mauro, nostro capogruppo all’Assemblea regionale, e Piscitello. Certo, l’obiettivo di Berlusconi a questo punto è far perdere Bersani, o almeno ottenere il pareggio al Senato. L’apparentamento è finalizzato a questo. L’ha voluto la sinistra. Con Tabacci pressato da Massimo Donadi e da qualche isporatore siciliano”.

Lombardo non rinnega, tuttavia, la scelta che lo portò, quand’era governatore ad attuare un ribaltone che spedì gli alleati ora ritrovati del Pdl all’opposizione, in favore dell’ingresso in maggioranza degli uomini del Pd, nonostante “i mal di pancia” e il fatto che “alcuni del Pd hanno disposto del governo come fosse casa propria”. Il riferimento, sembra essere al senatore democratico Beppe Lumia, sul quale Lombardo si rifiuta però di emettere pareri, ma non ad Antonello Cracolici, uno che “ha scommesso, ci ha creduto, ha preso botte e non ha ottenuto nessun vantaggio”.

Il rammarico più grande, tuttavia, per l’ex governatore della Sicilia, pare essere legato al mancato accordo con il Centro Democratico di Tabacci. Un’intesa possibile, ma saltata “per ragioni veramente pretestuose” a causa dell’opposizione dell’ex Idv Donadi, “incaricato – sempre secondo Lombardo – di far saltare il tavolo, ma con mano armata da ispiratori siciliani”.

Il politico catanese, nel corso dell’intervista, ha anche voluto guardare al futuro e si fa da parte. “E’ tempo di facce nuove nel Mpa – dice – Ci vorrà un movimento plurale, realmente democratico, non identificato con la mia persona”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

34 Commenti Condividi

Commenti

    VERGONAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAATI

    caro lombardo la tua fine è quella degli sciocchi che si credono furbi,ti sei fatto usare da lumia e crocetta,hai giocato sporco,molto sporco per le primarie del centrosinistra a palermo combattendo una donna coerente di grande spessore perchè con lealtà a detto quello che pensava …ti sei fatto impipare da certa gente..e devo dirti che non provo pena ne per te ne per altri uomini come crocetta che ora si credono forti e domani si troveranno soli e pazzi.

    Uomo intelligente e cattivo.
    Una combinazione mortale per la Sicilia.

    Caro Lombardo la Sicilia ha subito tante invasioni, ma tutti i popoli che sono arrivati hanno subito il fascino della Sicilia e tutti ci hanno lasciato molto della loro cultura.
    Con questa tua alleanza stai buttando ancora una volta la Sicilia nelle mani di chi la deride, la insulta, la mortifica .Io spero che i siciliani capiscono e questa volta non cascano nel giochetto di chi non sa allontanarsi dalle poltrone e per queso fanno calpestare il nostro antico orgoglio (quello di essere il sale della terra – Lampedusa) ci vendono alla LEGA o a Berlusconi che non ci hanno mai rispettato

    UN PERSONAGGIO INQUIETANTE …

    Ai fan di Lombardo: una domanda semplice semplice, mi spiegate la profonda motivazione programmatica che porta l’Mpa ad entrare in coalizione con la Lega Nord..?

    @ Enrico C.

    MA PER L’INTERESSE DEI SICILIANI … OVVIAMENTE

    (moglie e figli sono siciliani … o no?)

    IL PDL SI STA TIRANDO IN CASA UN DEBITO! MEGLIO COSI’ …. SCOMPARIRANNO ENTRAMBI DALLA SICILIA!

    Totino lo abbiamo sistemato e Peppucio a che punto è? La verità è che Lombardo è un uomo senza parola!!!!!

    Bravo Cimino, sei stato coerente con il progetto di gs e adesso ci hai lasciato Lombardo e Miccichè con il cerino in mano.. chi ha seminato vento come lombardo e l mpa raccoglie tempesta.. Berlusconi deve farci adesso Alfano premier

    ANCORA LOMBARDO??? BASTA … LIBERIAMO LA SICILIA DA QUESTI PERSONAGGI …

    LOMBARDO RIDICOLO….hai venduto la dignità di un popolo a Roberto Maroni che in questo mese di campagna elettorale ne dirà di tutto e di più… contro i siciliani…. Grazie Lombardo .. e Miccichè….il popolo siciliano vi ringrazia umilmente… Grazie …..sugnu… Siciliano

    una sola parola vergognaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Ma che grande statista. RITIRATI MA IN MODO DA NON FARTI PIU’ VEDERE O SENTIRE

    Franza o Spagna .. basta che se magna!

    Raffaele Lombardo lei è la più grande delusione della mia vita,politicamente parlando, una vergogna che non può essere neache commentata,come può pensare che i siciliani lo possano votare sapendolo alleato col Berlusca e quindi con la lega?

    Lombardo e i suoi seguaci hanno e continueranno a distruggere la Bella Sicilia. Ma gli elettori sapranno dare una bella risposta. ci vuole LA RIVOLUZIONE CIVILE

    Pur di conservare il potere venderebbe l’anima al diavolo…forse già l’ha venduta…direi!

    La cosa che forse molti non hanno capito è che la scelta di Lombardo è stata obbligata. Non potendo chiudere l’accordo con Tabacci, che sarebbe stata sicuramente più condivisa dalla base, non ha potuto far altro che chiudere con il PDL…… diversamente che poteva fare? Non presentare la lista alle politiche? Ritengo che le forze meridionaliste come l’MPA, il Grande Sud e altri, sono le uniche che possono combattere e ridimensionare la Lega.

    @Peppe
    Ma che scrivi? Che devono ridimensionare?
    La lega otterrà potere decisionale in caso di vittoria, tutto già annunciato alla luce del sole, le tasse del nord, rimarranno al nord!!!
    Grande sud e lombardo, al massimo qualche poltrona, e la sicilia, e i siciliani?
    Come al solito si attaccano…

    @ Primo Diacono

    MA PERCHE’ SECONDO TE IL DIAVOLO SI SAREBBE FIDATO DI DON ARRAFFAELE???

    Lombardo se era coerente doveva accordarsi con il PD visto che ha fatto il ribaltone!! Muuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

    Ma chi mai potrà votare Grande SUD eMPA rappresentati da due
    fra i più grandi pagnottisti mai esistiti????
    L’intelligenza dei Siciliani li punirà. Almeno lo spero

    La politica come mercimonio!

    Caro presidente, le assicuro che avrebbe fatto meglio a fare morire il PdS/MpA che a fare un’alleanza con il PdL e LegaNord. Dove è finita la battaglia per l’autonomia, tanta enunciata dalla nascita del movimento, credi che gente come Calderoli, Berlusconi, Marroni o Formigoni stiano a pensare a noi Siciliani?
    Quindi, è per questo le ripeto che, avrebbe fatto meglio a scioglire il partito. Non crede?

    UN TRISTE PERSONAGGIO … CHE HA POTUTO EMERGERE SOLO NELLA MELMA DI INCOMPETENTI E POLITICANTI DI BASSISSIMA LEGA DELLA PALUDE SICILIANA…
    E CHE INCAPACE DI COVERNARE … SIA LUI CHE I LACCHE’ DEI QUALI SI E’ CIRCONDATO …
    HA PENSATO DI POTERE COSTRUIRE UN POTERE COME UN VECCHIO SATRAPO ORIENTALE

    MA SIAMO UNA REGIONE D’EUROPA O UNO STATERELLO PEGGIO DELLO ZIMBAWE??????

    MPS=MPA=…. =LEGA NORD complimenti a Lombardo, che non glien’è mai fregato niente dei siciliani ma di Totino, Peppino, fratellino, cognatino, mogliettina… ecc ecc. VERGOGNA

    bastava correre da soli al senato per mantenere con dignità alzata la bandiere dell’autonomia, caro lombardo credo proprio che un posto al senato e due alla camera all’opposizione con berlusconi, non cambieranno le sorti della nostra terra.
    secondo mè ai autorizzato crocetta ad essere l’unica bandiera a difesa della sicilia visto ch’è più sicilianista e grillino di tutti. Comunque presidente lombardo auguri per la sua scelta di abbandonare la politica in prima persona. sicuramente il tempo le darà ragione sui suoi fatti personali e che comunque si deve riconoscere e darle merito che lei è stato il primo ad attivare la rivoluzione in sicilia, consegnado di fatto il suo scarno a Crocetta.

    Lo dice lui stesso che questa alleanza è fatta per il rischio estinzione, ma non del MPA o quel che resta ma unicamente per garantire la sopravvivenza della famiglia col figlio già sistemato alla Regione adesso pensa al fratello Angelo e/o al nipote Giuseppe figlio di quest’ultimo. Queste potrebbero essere le facce nuove tutte col cognome Lombardo e scaricare i tanti questuanti che ancora gli vanno dietro con la speranza di un posto a Roma. Le percentuali di voto appena pubblicate le liste vedrete come crolleranno, se ne andranno tutti ala ricerca di qualche soggetto per fare politica, quella che nella compagine lombardiana non si può mai fare.

    La delusione sei stata e resti tu.

    ANCORA QUESTO STRANO E INQUIETANTE PERSONAGGIO IN GIRO???
    CHE VERGOGNA PER LA SICILIA
    E PER I SICILIANI…

    Salve, in merito all’accordo di MPA e PDL ci potrebbe stare, ma solo se MPA candida nomi nuovi, incensurati, senza nepotismi e di provata serieta e per bene, che non abbiano scheletri negli armadi. Anche se penso che il progetto di Lombardo era nato bene, ma poi gestito male dagli uomini fidati (amici) che non sono mai andati in mezzo alla gente, che non hanno portano voti, ma che hanno avuto grandi benefici nei sottogoverni a loro affidati di volta in volta, la gente non è così ignorante da farsi manipolare, Lombardo deve stare attento, altrimenti rimarra da solo con i suoi familiari eletti, forse.

    Salve, ancora una volta vediamo gli allegri compari, come cip e ciop litigano sempre ma quando è ora di pranzo sono d’accordo sun menù e sui commensali amici che li osanneranno ringraziandoli della sedia ottenuta a pranzo. Come una volta disse qualcuno e se non erro è anche in una canzone nota, la filastrocca ” l’amore non è bello se non è litigarello”. Peccato per loro, che questa volta, spero che la tavola dei due COMPARI rimanga vuota senza portate e mi sà che le sedie dei commensali invitati più il tempo passa e più amentano i posti vuoti.

    @Giovanni Tudisco

    Lombardo nepotista????
    Ma quando mai … solo perchè ha messo il fratello a fare il deputato
    … il figlio a carico dell’Assemblea Regionale Siciliana … la moglie dappertutto
    …dappertutto si pigliano stipendi pubblici e para-privati di favore …
    …..tutti i servi più servi in tutti i posti possibili e immaginabili …

    MA QUAND MAIIIII …. MALELINGUE … E’ STATO UN CASO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.