Lomeo non sarà licenziato |Contratto rinnovato - Live Sicilia

Lomeo non sarà licenziato |Contratto rinnovato

Colpo di scena all'ospedale Cannizzaro: la procedura di licenziamento di Lomeo è stata archiviata e il manager Francesco Poli ha dato il via al rinnovo del contratto. Nel 2010 Alberto Lomeo si era rifiutato di firmare la diagnosi di aneurisma all'aorta a carico di Raffaele Lombardo. Diagnosi effettuata cinque giorni dopo la notizia -poi smentita- del possibile arresto dell'ex governatore.

Denunciò l'aneurisma di Lombardo
di
15 Commenti Condividi

Alberto Lomeo

CATANIA – Alberto Lomeo, il primario di chirurgia vascolare dell’ospedale Cannizzaro, non sarà licenziato, il suo contratto è stato rinnovato, dopo un lungo braccio di ferro, direttamente dal manager dell’azienda ospedaliera Francesco Poli.

La procedura di licenziamento era iniziata pochi giorni dopo la pubblicazione, sul periodico Sud, dell’esposto alla Procura della Repubblica di Catania, con cui Alberto Lomeo comunicava di essersi rifiutato di firmare la diagnosi di aneurisma, effettuata cinque giorni dopo la notizia -poi smentita- del possibile arresto di Lombardo.

“L’azienda -racconta Lomeo a LivesiciliaCatania- aveva iniziato una procedura di licenziamento che è stata rigettata dal comitato dei garanti. Poi -aggiunge- è scattata una procedura di non rinnovo dell’incarico che nel frattempo era scaduto”.

La svolta è arrivata due giorni addietro, quando si è conclusa la verifica quinquennale dell’operato di Alberto Lomeo con esito positivo: a quel punto Poli ha firmato il contratto.

Lomeo è soddisfatto, “la battaglia è stata lunga -sottolinea- ma alla fine ha vinto la verità”.

“Non firmando quella diagnosi -aggiunge- ho tutelato l’interesse dell’azienda perché l’esito dell’accertamento delle condizioni fisiche dell’ex governatore non corrispondeva al suo effettivo stato”.

Al primario di chirurgia vascolare resta soltanto “l’amarezza di essere stato lasciato solo dai colleghi durante questi due lunghissimi anni di incertezza e carte bollate. Alla fine però -conclude Lomeo- se tornassi indietro rifarei quello che ho fatto, cioè semplicemente il mio dovere di medico e di cittadino”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

15 Commenti Condividi

Commenti

    Sei stato un vero Primario. Onore e stima per medici come te hai dimostrato di essere professionale.

    Sei stato un grande uomo ed un serio professionista

    BISOGNA ASSOLUTAMENTE PUBBLICIZZARE AL MASSIMO POSSIBILE QUESTE NOTIZIE,AFFINCHE’ DIVENTINO ESEMPIO E MONITO NEL DIFFICILE PERCORSO DI RIPRISTINO E RICOSTRUZIONE DELLA CULTURA DEI DIRITTI E DEI DOVERI……SE QUALCUNO PENSA CHE SONO UN VISIONARIO,O PEGGIO, UN ILLUSO,CI TENGO A DIRE CHE NON SI POTRA’ SPERARE IN NESSUNA FORMA DI SVILUPPO ECONOMICO-SOCIALE,NE’ DI RILANCIO DELLA SICILIA SE NON SI PARTE DAL RISPETTO RIGOROSO DI DIRITTI E DOVERI.

    BRAVO LOMBARDO UOMO DI VALORE!!! MA COME SI FA A CHIEDERE A UN SERIO PROFESSIONISTA QUESTE COSE?

    Quando i vigliacchi hanno paura s’inventano anche le malattie.
    Il primario ha avuto coraggio e anche le palle.

    Ringrazio tutti per la solidarietà e faccio un solo commento:
    Se un uomo da solo e’ riuscito a sconfiggere le intenzioni devianti di uomini potenti, con la sola forza della sua storia ed onesta’ , non vi rendete conto di quanto potremmo fare e in che mondo potremmo vivere se lottassimo insieme invece di pensare ognuno ai fatti propri e cercare i nostri” santi in paradiso”?

    Caro Alberto, non sei stato lasciato solo. Quando è accaduto il fattaccio molti, me compreso, ti hanno espresso non solidarietà, ma il fermo convincimento delle tue ragioni. Finalmente Poli è scomparso dall’orizzonte sanitario.
    Beppe Condorelli

    Davvero complimenti Dott. Lomeo. C’è ne fossero di piu’ galantuomini come lei!
    Tutta la mia stima a lei.

    ALBERTO SEI GRANDE.

    TI VOGLIO CITARE UNA MASSIMA DI GUSTAVO ROL

    “Chi si atteggia a uomo di studio deve essere giusto e obbiettivo, ma se non lo fa è un grave rischio che non gli consiglio di correre perché la Verità, pur di imporsi, possiede mezzi implacabili e presto o tardi li usa”

    SOLO LA VERITA’, LA CORRETTEZZA E L’ONESTA’ FANNO VIVERE SERENAMENTE.

    CONGRATULAZIONI PROF. LOMEO

    Caro giuseppe,
    Con tutto il rispetto per i blog e i commenti agli articoli, per supporto io intendo fare un’assemblea , deliberare contro l’atteggiamento di un direttore come Poli e andar glielo a spiegare in tanti.

    Si spera a presto in una vera rinascita dell’Azienda Ospedaliera per l’Emergenza Cannizzaro, che per circa 3 anni e 3 mesi ha sofferto la tirannia di un monarca che ha distrutto quell’equilibrio acquisito nel tempo. Speriamo che possa veramentge cambiare qualcosa anche se ci vorrà del tempo.

    Onore al professor Lomeo. Il suo è stato un atteggiamento degno di un uomo di altissimo profilo etico e morale. Un esempio magistrale per la società civile.

    Sono stato operato dal Dr.Lomeo ed a Lui debbo se da piu’ di cinque anni posso ancora godere dell’affetto dei miei cari!
    Ce ne fossero tanti altri Medici competenti ed onesti come Lui……
    Un mio grazie da ammalato, ma, soprattuto, da cittadino di questa martoriata Citta’.

    CARO DOTT.LOMEO,ANCHE SE NON LAVORO PERSONALMENTE CON LEI….LA MIA AMMIRAZIONE PER LEI NON HA CONFINI….W LA GIUSTIZIA….LA VERITA’….L’ONESTA’ CHE LEI RAPPRESENTA IN PIENO……BUON LAVORO…(RIQUARDO AI SUOI COLLEGHI…STENDIAMO UN VELO PIETOSO……STRISCIANO…….SI PIEGANO A 90 GRADI….PUR DI STARE DOVE SONO…ANCHE SE TANTI NON LO MERITANO).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.