"Lupin" rumeno tenta un colpo |Ma finisce in manette - Live Sicilia

“Lupin” rumeno tenta un colpo |Ma finisce in manette

Un uomo di 40 anni (nella foto), originario della Romania ha tentato di rapinare la succursale di Banca Sella di via Castellana, a Palermo. Si è introdotto nel locale e ha poi disattivato la sirena dell'allarme e le telecamere del circuito di videosorveglianza. Ma è stato arrestato.

PALERMO, in VIA CASTELLANA
di
0 Commenti Condividi

Aveva messo ko la sirena dell’allarme e le telecamere del circuito di videosorveglianza, poi aveva scardinato un vetro blindato con una spranga e quindi, con una sega elettrica, aveva cercato di scassinare un armadio blindato. Tutto era pronto per mettere a segno il colpo architettato fino ad ogni dettaglio da Florin Cimpoeru, 40 anni, un rumeno finito in manette stanotte.

Una volta lanciato l’allarme, infatti, i carabinieri sono arrivati all’agenzia 4 di Banca Sella, in via Castellana, cogliendo sul fatto il malvivente. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo dopo essere penetrato nell’area interna dello stabile, aveva rotto la finestra, dove sono stati trovati un cappellino con visiera, un pezzo di maglia adattato a passamontagna, una mascherina e un paio di guanti.

Entrato nell’agenzia, aveva messo fuori uso il sistema di allarme e di videosorveglianza, dopo aver forzato un vetro blindato che divide l’area clienti e gli uffici operativi aveva rimosso la porta di un ufficio e si era messo al lavoro con un flex su di un armadio blindato. I militari dell’Arma hanno quindi fatto scattare l’arresto: il rumeno è stato rinchiuso nel carcere dell’Ucciardone


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.