Catania, la corsa si arresta | Barisic evita il ko a Melfi - Live Sicilia

Catania, la corsa si arresta | Barisic evita il ko a Melfi

Una rete della punta slava annulla il vantaggio dei padroni di casa. Ancora un pari per gli etnei.

calcio - lega pro
di
10 Commenti Condividi

MELFI – Il Catania porta a casa solo un punticino da Melfi contro il fanalino di coda lucano, rischiando addirittura di cedere l’intera posta in palio agli avversari. Rossazzurri opachi nel corso della prima frazione di gioco e pochissime occasioni confezionate per infastidire il portiere avversario. L’esperto Grangnaniello si salva sulla conclusione di Di Grazia ma, tutto sommato, riesce a mantenere inviolata la sua porta senza eccessivi patemi. Nella ripresa la formazione di Rigoli torna in campo con un piglio leggermente più deciso ma sottoporta resta impalpabile.

E’ addirittura il Melfi a sbloccare il risultato approfittando della solita disattenzione difensiva etnea: De Fendi batte facilmente Pisseri da centro area gettando nello sconforto i rossazzurri. Pino Rigoli cerca di scuotere i suoi con le sostituzioni, inserendo Paolucci, Barisic e l’ultimo arrivato Mazzarani. Proprio dai piedi di quest’ultimo parte il lancio illuminante che mette Russotto in condizione di crossare per la testa di Barisic che firma il pareggio.

Nel finale, le squadre si allungano molto ma l’assalto del Catania alla porta avversaria non produce gli effetti sperati. Così, alla fine, ci si deve accontentare dell’ennesimo pareggio esterno che sfrena ulteriormente la rincorsa rossazzurra. Ma il Catania visto in trasferta è decisamente da rivedere: ben altro atteggiamento quello che si dovrebbe palesare fuori dalla mura amiche se si vuole ambire a qualcosa di importante.

TABELLINO

MELFI – CATANIA 1-1 (51′ De Fendi, 81′ Barisic)

MELFI (4-3-1-2) – Grangnaniello (k), Libutti, Laezza, Grea, Bruno, Obeng, Cittadino, Esposito, Pompilio (dal 17°s.t.Vicente), Defendi, De Vena. A disposizione: Viola, Nicolao, Lodesani, De Jori, Martino, Casiello, Ferraro, Ferrante, Gammone, Foggia, Demontis. Allenatore: Dino Bitetto

CATANIA (4-3-3) – Pisseri, Nava, Djordjevic (dal 33°s.t.Mazzarani), Drausio, Bergamelli, Biagianti (k), Bucolo, Di Cecco (dal 13°s.t. Paolucci), Di Grazia, Calil (dal 24°s.t. Barisic), Russotto. A disposizione: Matosevic, Mbodj, De Santis, Scoppa, Silva, Piermarteri, De Rossi, Piscitella. Allenatore: Pino Rigoli.

Arbitro: Daniele Viotti di Tivoli
Assistenti: Lorenzo Abagnara (Nocera Inferiore) e Pierluigi Della Vecchia (Avellino).

Ammoniti: Pompilio (M); Grangnaniello (M).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    sta continuando…………..a perdere,,,,,,,,,,,,,,,,,,ihihhihhihihi

    ….e le galline piansero…..

    Grande Barisic !! AhAhAhAhAhAh

    Scusate, sono in ritardo, chi fici u Gadania? Pareggiooooooo???? Con l’ultima in classifica???? Liotri, se non vincete neanche con l’ultima credo che, ormai, le speranze ciempion lig sono davvero vicine allo zero. Vedete il bicchiere mezzo pieno, al giro di boa, con il Melfi, giocherete in casa. Un pari a Melfi sarà importante per la classifica avulsa degli scontri diretti e potrebbe farvi evitare la D se vincerete in casa. Come dice l’articolo Mazzarani ha fatto un bel lancio, poi c’è il goal di Barisic. Ottimi acquisti, sfruttati nel migliore dei modi dal più forte allenatore della serie C (secondo Turi e altri esperti) e, fatti entrare in campo, hanno davvero cambiato volto alla partita. 1 punto d’oro (dovevate perdere). Salutatemi Agatino, Nello, Alfio, Orazio, il barbiere di via etnea, rossoazzurrodasempre e qualche altro insulso liotro che non ricordo adesso. Ah, dimenticavo, buttatei quei cartellini con le B che avete conservato in mezzo alla bibbia dei piccoli. Vi continuano a portare una sfiga infinita.

    grande Gadania vai sempre cosi’ X la serie D girone I

    Da queste parti appena si sente “Catania” tutti scoppiano a ridere. Ed è tornata di nuovo di moda, per il 3° anno consecutivo ormai la battuta mentre si fa la fila, al mercato, alle poste, alle prenotazioni…”cu è l’ultimo”…e tutti in coro “u Catania!” ah ah ah ah ah ah!!!! Qui ridiamo da matti!

    ringranziate MBARISIC…..
    COL MELFI VI E’ FINITA BENE, L ANNO PROSSIMO SICURAMENTE ABBUSCATE ….col MENFI.

    Rigoli game over!

    p.s. (a palemmu i babbi c’assupecchiunu)

    Forza gadania, così raggiungerai in anticipo la serie D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *