Mercatini in tutti i quartieri| A Palermo lunedì si riparte - Live Sicilia

Mercatini in tutti i quartieri| A Palermo lunedì si riparte

L'annuncio del sindaco Leoluca Orlando
PALERMO - FASE 3
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Bancarelle in tutte le zone autorizzate a Palermo. “Ancora una volta in piena e totale applicazione delle normative in continua evoluzione, e delle disposizioni date dalle autorità competenti – ha annunciato nel pomeriggio il sindaco dopo la riunione con la giunta e i tecnici del Suap – si è deciso che da lunedì prossimo riprendano le attività mercatali in tutte le aree e per i soggetti autorizzati. Abbiamo preso atto del nuovo quadro normativo dato dai più recenti provvedimenti nazionali e regionali che mantengono unicamente le prescrizioni legate al distanziamento sociale e alle note misure precauzionali per ridurre il rischio di contagio.

Nelle prossime ore gli uffici, proprio con lo spirito di facilitare il lavoro dei commercianti, prepareranno un sintetico vademecum che servirà come punto di riferimento rispetto agli obblighi da rispettare, nella speranza che ancora una volta prevalga da parte di tutto il senso di responsabilità e l’assunzione delle necessarie precauzioni contro il Covid”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    povero sindaco che cede a questa gentaglia, gente sequestrata nelle propie abitazioni da bancacchelle abusive , che lasciano immondizia dappertutto, e quei poveretti della rap che devono pulire lo schifo che lasciano in mezzo la strada .
    nessun controllo da parte della polizia municipale , che resta a guardare da lontano senza batter ciglia.
    indegni e la parola giusta x chi avalla questo schifo.
    vedi via li bassi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.