Messina, occasione da non fallire | Con la Paganese è sfida-salvezza - Live Sicilia

Messina, occasione da non fallire | Con la Paganese è sfida-salvezza

La compagine peloritana deve porre rimedia al brutto scivolone di Matera, e i campani rappresentano l'avversario giusto per farlo, visto che gli uomini di Sottil non vincono da quasi due mesi. Si presenta De Paula: "Entusiasta di essere qui".

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – Appuntamento con i tre punti da non fallire. Domani alle ore 15 al San Filippo, il Messina ospita la Paganese in un match da non sbagliare per preparare al meglio le due trasferte di Caserta e Lecce. La brutta sconfitta di Matera ha fatto riemergere i limiti di tutta una stagione, che per i novanta minuti del derby erano finiti sotto il tappeto. Domani contro la Paganese Grassadonia non potrà schierare lo squalificato Loris Damonte, quindi a centrocampo si rivedrà Bortoli insieme a Izzillo e Mancini. In difesa a sinistra ballottaggio tra il neo arrivato Rullo e il ritrovato Benvenga, che seppur nato per giocare dal lato opposto non ha demeritato, mentre in attacco dovrebbe essere confermato il trio formato da Ciciretti, Orlando in appoggio a Corona unica punta con i due acquisti Spiridonovic e De Paula pronti a subentrare. Proprio il brasiliano ex Lumezzane si è presentato ai suoi nuovi tifosi, mostrando tutta la voglia di lasciarsi alle spalle un periodo costellato d’infortuni: “Ormai da un anno mi sono ripreso dall’operazione, a Lumezzane ero fuori per una scelta societaria – ha dichiarato – vengo a Messina con grande entusiasmo, è una piazza calda e importante e voglio ritornare ad essere importante e fondamentale per una squadra”. L’attaccante arrivato l’ultimo giorno di mercato, sarà una freccia in più nell’arco di Grassadonia: “E’ vero ho dato il meglio di me da attaccante centrale, ma posso giocare anche esterno – ha dichiarato – a Padova e Bari ho fatto bene in Serie B, ma non ho rimpianti evidentemente doveva andare così”. Dal proprio canto anche la Paganese si gioca molto domani. I punti di vantaggio sulla quintultima (cioè proprio il Messina) sono appena 4, ed una sconfitta risucchierebbe Caccavallo e compagni nella lotta per evitare i playout. I ragazzi di Andrea Sottil non assaporano il gusto dolce della vittoria da quasi due mesi, cioè dall’1-0 al Catanzaro dell’11 dicembre, mentre i punti conquistati nelle ultime sei giornate sono appena tre.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *