Migranti, l'allarme di Lo Voi: | "Certi arrivi sono pericolosi" - Live Sicilia

Migranti, l’allarme di Lo Voi: | “Certi arrivi sono pericolosi”

Il procuratore di Palermo Franco Lo Voi

"E' un fatto davvero terribile quello che è accaduto in mare nel Canale di Sicilia - dice il procuratore di Palermo -. Certo, se quello che emerge dalle prime indagini e dai racconti sei superstiti dovesse essere accertato, tutto questo getterebbe una luce nuova, particolare sulla pericolosità di certi arrivi".

il procuratore di Palermo
di
18 Commenti Condividi

PALERMO – “E’ un fatto davvero terribile quello che è accaduto in mare nel Canale di Sicilia. Certo, se quello che emerge dalle prime indagini e dai racconti sei superstiti dovesse essere accertato, tutto questo getterebbe una luce nuova, particolare sulla pericolosità di certi arrivi. Non fosse altro perché è la prima volta che questo accade”. Così il procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi, in un’intervista a Repubblica in cui precisa: “Non abbiamo alcun elemento, allo stato, che possa farci ritenere” che tra i profughi possano infiltrarsi elementi delle organizzazioni terroristiche. “L’inchiesta è ancora alle prime battute”, spiega Lo Voi. “Gli arrestati sono stati sentiti più di una volta, anche in carcere. E anche i loro accusatori sono stati riascoltati dai magistrati che compongono il pool che si occupa di immigrazione. Ancora abbiamo molto da lavorare per ricostruire esattamente come sono andate le cose”.

(Fonte ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

18 Commenti Condividi

Commenti

    Procuratore ! Quale luce nuova ! La luce è tanto vecchia che proviene da lampadine a incandescenza ! Oggi ci sono i LED ! E’ IN CORSO UNA INVASIONE A TUTTI GLI EFFETTI, FAVORITA E FINANZIATA DELL’ISLAM CON LA CONNIVENZA DEL GOVERNO NAZIONALE E DELL’EUROPA TUTTA ! Chi non l’ha vista e continua a non vederla e “orbu” o in malafede ! E saranno i Nostri figli a rinfacciarcelo tra qualche anno ! I nostri figli emigranti, senza lavoro e senza pensioni, mentre sperperiamo miliardi per accogliere costoro e porli in posizione di privilegio rispetto ai nostri cittadini pensionati ai minimi di legge ! Dobbiamo aspettare le rivolte di piazza ? Fate voi …………..

    Del fatto che certi arrivi siano pericolosi, l’uomo della strada non ha dubbio alcuno. Ma l’uomo della strada, per sua natura, è una piuma che non muove bilancia. Invece, una potente, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ieri sera a Virus – il contagio delle idee- non era per niente convinta di ciò. E tra un profluvio di parole e l’altro cercava di convincere, non riuscendoci, l’auditorio. Insomma, come Angelino Alfano, Ministro degli Interni e stampella renziana, sull’argomento, era in pallone. Forse consapevole più della sua collega Pinotti di avere trasformato la Sicilia, e in modo particolare Agrigento, in un’enclave africana. E il viandante che si trovasse a passare da quelle parti ne capirebbe alla prima occhiata il non tanto velato motivo. Essendo rimasto agli amici e agli amici degli amici, l’accaparramento di carne umana, l’unico business da quelle parti. L’oro nero dell’Isola. E per non farsi mancare proprio nulla, quegli illuminati imprenditori, forse gli stessi che hanno costruito i tanti ponti che crollano come birilli in una gara di bowling, con la stessa allenata, criminale, fantasia, caricano come minori la fiumana di trentenni africani, al fine di aumentare la già altissima redditività. Intanto, gli sbarchi continuano.

    Attenzione, non si sottovaluti quanto sta succedendo. Lo sbarco di mille persone al giorno non è altro che una invasione subdola e continua. L’occidente sta rischiando molto perchè i profughi veri sono pochissimi. I musulmani vogliono invadere l’occidente e mal sopportano se nell’attraversata tra loro vi sono persone di altre religioni, in particolare cristiani

    Perché non lo comunica ad Alfano,Boldrini,Renzi e compagnia bella. La cosa ai cittadini comuni è ben nota da tante primavere.

    Appena cominceranno i primi gravi attentati, in Italia vedrete come per incanto qualcuno alzerà la cresta, purtroppo occorrono i martiri che per causa della nostra indifferenza pagheranno e pagheremo il conto più salato, il nostro è un popolo di burattini, dobbiamo sentirci addosso io sapore dell’orrore per cominciare a pensare come è possibile difendersi da una invasione che è in atto, e che si sta organizzando grazie alla nostra indifferenza, lo stato inesistente pagherà le colpe degli innocenti ,ormai è chiaro e sotto gli occhi di tutti , solo che nel nostro sistema politico la maggior parte sono ciechi muti e sordi.

    Dott. Lo Voi, per i buonisti di sinistra alla Palermo è bella, lei è razzista…..la cosa grave è questa.

    Palermo è bella…dura leggere e non avere coraggio per scrivere qualcosa eh?

    signor daniele,
    ho il coraggio di scrivere che i palermitani hanno paura dei razzisti e dei criminali italiani, non certo dei musulmani e degli immigrati.
    se ne faccia una ragione, palermo e’ e sara’ sempre antirazzista!
    la saluto a pugno chiuso!
    25 aprile tutta la vita!

    Illustre procuratore,
    di pericoloso c’e’ la mafia, la corruzione, il clientelismo, l’inquinamento, il razzismo, la pedofilia tutto rigorosamente made in italy!

    Sig.palermo è bella…voti pure lei matteo salvini…dai sù…faccia questo sforzo…

    Il prosciutto lo metti sugli occhi perché non mangi maiale?
    Sei negazionista come chi nega l’olocausto, uguale uguale.

    E ora che gli hai spiegato il male, potrá cominciare a lavorare.
    Ovviamente tutto lo schifo che c’é, per esempio, a Ballaró, non é pericoloso, forse perché é “il bello” di Palermo.

    Povero Palermo è bella, anzi Giuseppe il rosso, ieri aveva scritto tutto priato che il Procuratore non aveva detto nulla sull’uccisione dei cristiani sul barcone per mano dei suoi amici islamici, e oggi….tac…il Procuratore interviene eccome! E lui che fa, dà spiegazioni al Procuratore che stasera dopo il suo commento e il suo saluto a pugno chiuso, avrà le idee più chiare. Caro Giuseppe il rosso alias Palermo è bella, guarda che con le tue sciocchezze non arrechi un beneficio al tuo Orlando, che già di suo al di là di un paio di Gay Pride non ha fatto, ti ci metti pure con la tua brillantezza….poveraccio, magari mi pare piatuso.

    @Palermo è bella
    In particolare la mafia ed il razzismo non sono rigorosamente made in Italy, lei dimostra di essere molto, ma molto disinformato. E continua a considerare tutti” buoni” gli immigrati e gli sbarcati, solo per il colore della pelle o per l’etnia, peccando di razzismo.
    E mi spiace se come dice Prince lei sarebbe un rosso, perché non solo offende l’intelligenza, ma schierandosi da una parte “rossa” oggi dominante, offende anche gli antichi rossi.

    Vedrete che prima o poi,il sig.palermo è bella confluirà con noi che voteremo matteo salvini…fa solo finta….

    Il Procuratore dovrebbe rivolgersi direttamente a renzi e ad alfano artefici di questa situazione pericolosissima iniziata con mare nostrum ed ancora in corso sotto altra forma. Ma come si può pensare di accogliere tutti incondizionatamente ed indistintamente senza preoccuparsi di chi arriva e di quanti ne arrivano. Porte aperte a chiunque è questa la politica sull’immigrazione che ha l’Italia?

    Ciò che sta accadendo non può essere affrontato soltanto con l’ospitalità che comunque dovrà essere garantita ma dovrà invece prevedere accertamenti per individuare gli organizzatori e le relative responsabilità penali per coloro che eventualmente operano in Sicilia, nonché un blocco navale con decorrenza ieri l’altro per evitare analoghe tragedie.
    Sono fiducioso sulla tempestività e serietà delle indagini almeno per quanto riguarda Palermo e Catania, nutro poche speranze per la tempestività di chi è deputato a promuovere presso le sedi competenti l’unica soluzione praticabile e, cioè, il blocco navale che potrebbe ridurre notevolmente nell’immediato la perdita di vite umane e scoraggiare nuovi viaggi.

    In attesa sarebbe meglio utilizzare i mezzi navali ed aerei a disposizione fin da subito per salvare la gente in vita piuttosto che aspettare la comunicazione dell’ennesimo S.O.S. e quindi l’impiego degli stessi mezzi per raccogliere cadaveri in mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *