Muos: alta tensione | Scontri, due feriti - Live Sicilia

Muos: alta tensione | Scontri, due feriti

Gli scontri (foto Cassisi)

di ANDREA CASSISI Il corteo contro l'installazione del Muos è terminato. Qualche scontro e numerosi momenti di tensione fra manifestanti e forze dell'ordine. LA CRONACA DELLA GIORNATA.

Niscemi
di
3 Commenti Condividi

NISCEMI Due feriti, un agente ed un’attivista, è il bilancio dello scontro avvenuto tra la polizia e gli attivisti No muos, registratosi nell’area antistante il cancello uno della base statunitense, in contrada Ulmo a Niscemi. Questo è stato il momento più alto di tensione che si è registrato oggi alla marcia No muos organizzata dal comitato regionale. I manifestanti, circa duemila, si sono ritrovati faccia a faccia con i caschi blu dopo avere attraversato pacificamente il perimetro ad ovest della base statunitense per poi giungere all’ingresso principale, presidiato sin dalle 14 di oggi da polizia e carabinieri.

Momenti di alta tensione quando alcuni attivisti hanno acceso alcuni fumogeni e si sono scontrati con gli agenti coi quali si sono trovati faccia a faccia. Sono volate alcune manganellate – lo dimostrino i video – durante pochi minuti di esasperazione, subito sedate tra le urla di proteste. Durante i tafferugli una donna Valeria Cimò ed un agente sono rimasti feriti. La prima ha subito alcune escoriazioni al volto ed al collo, mentre il poliziotto, la frattura del setto nasale. Per quest’ultimo è stato necessario l’intervento di una ambulanza del 118 che con un medico a bordo ha applicato le prime cure all’agente poi trasferito in ospedale.

Gli attivisti sono arrivati da ogni parte dell’isola, sventolando bandiere ed inneggiando alla pace. Numerosi i pullman provenienti da ogni parte della Sicilia: hanno marciato gruppi di Licodia Eubea, Palagonia, Grammichele, Gela. Una delegazione è giunta anche da Lampedusa, tutti uniti sotto un unico slogan: ‘smilitarizzare la Sicilia’. Il corteo si è snodato da contrada Apa, dopo che i manifestanti hanno raggiunto un accordo con la Polizia che ha imposto un nuovo percorso, dopo il divieto emesso dal Questore di Caltanissetta Filippo Nicastro con cui si intimava agli attivisti di raggiungere contrada Ulmo attraverso i sentieri della sughereta. In testa al corteo anche le mamme no muos che a suon si slogan hanno gridato il loro no alle antenne americane. Assente Turi Vaccaro, l’attivista arrestato in passato durante le precedenti manifestazioni, per le sue irruzioni alla base militare, ora sottoposto all’obbligo del domicilio.



Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Si al Muos. Forza usa.

    Nin servono le manifestazioni. Tanto un Muos o un Trattato non cambieranno nulla!
    Siamo morti, l’Italia morirà e speriamo con tutti I filistei!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.