Musumeci: "E' assurdo che i pescatori rischino la vita" - Live Sicilia

Musumeci: “E’ assurdo che i pescatori rischino la vita”

Il presidente interviene sulla vicenda libica.
MEDITERRANEO
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – “È assurdo che i pescatori siciliani debbano correre il rischio, persino, di perdere la vita andando nel Mare Mediterraneo per portare un pezzo di pane a casa. È assurdo che il governo italiano non abbia ancora avvertito la necessità di chiudere questa partita con il governo libico, una partita aperta da oltre cinquant’anni.

È assurdo che si debba continuare a penalizzare un’economia, nel Sud Italia, sul banco di interessi molto più grandi, spesso inconfessabili”. Lo ribadisce il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in merito all’ennesimo attacco, nelle acque libiche, a tre motopescherecci della marineria dell’Isola.


3 Commenti Condividi

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Commenti

    Ecco rispuntare le ONG,,,,,ne spunta una nuova al giorno !! Si sta riaprendo la stagione degli affari?? Povera Italia

    rassegnamoci col nuovo governo dei falliti ne importeremo a migliaia,hanno fatto fuori salvini per riprendere in mano il mega affare degli immigrati

    Mentre per tantissimi italiani contano soltanto le figure politiche di Salvini, Borghezio, Calderoli, Savoini e Siri io mi permetto umilmente di ringraziare Luca Casarini per l’opera meritoria e senza alcun ritorno in termini di voti che la ONG Mediterranea Human Saving svolge per salvare vite umane in mare. Io a differenza delle decine di milioni di italiani che votano Lega e si compiacciono ed applaudono se spariscono 49 milioni dei loro soldi o se arrivano tantenti dagli oligarchi russi considero invece importanti queste notizie che passano quasi sotto silenzio. Se perfino i siciliani si sentono adesso cittadini della Padania di Salvini io invece credo ancora nell’umanità.

    Aria di sfratto per Salvini e spuntano come funghetti Ong e gommoni in mezzo al mare.

    Prepariamoci a 100.000 clandestini al mese ed a una esplosione della spesa pubblica per costoro.

    Donne incinta, bambini…. e bla bla bla e solita fuffa. Un famoso comico affermava: e io pagooooo

    Quando il gatto non c’è………………………..

    Vedi caro Antoine anche noi ricchi oltre che pensare dalla mattina alla sera alle quotazioni di Borsa dei nostri titoli azionari dovremmo ogni tanto fermarci e pensare anche a chi soffre altrimenti finiamo per inaridirci. E questo te lo dice uno che come te si preoccupa a quanto aprono e chiudono le Eni, le FCA o le Intesa San Paolo e non è un frequentatore di chiese ma che ogni tanto cerca di pensare anche agli altri oltre che sempre a se stesso ed alla Borsa.

    Faccia finta che su quella nave ci fosse un figlio. Cosa farebbe ?

    non per contraddire ma donne incinte e bambini sotto i 10 anni come possono avere segni evidenti dei maltrattamenti e delle torture subite in Libia? le donne avrebbero potuto perdere il bambino in grembo e dunque morire anche loro, e i binbi sotto i 10 anni come resisterebbero a quelle torture?, eppure si parla sempre di torture e maltrattamenti, ma non si sono viste foto nelle quali vengono mostrati tali misfatti per creare un indignazione vera e propria e invece di salvarli uno ogni tanto col barchino si fa un intervento militare sostanzioso per umanità, come si è fatto per il rovesciamento del governo Gheddafi, qui le somme non quadrano, mi spiace, c’è qualcosa che non dite e non torna, vi ricordate le torture in IRAQ come quelle della prigione di Abu Ghraib una serie di violazioni dei diritti umani commesse contro detenuti, quelle si sono viste, e sono state commesse diciamo da forze “PACIFISTE” qui non si vede niente? come mai? cosa nascondete mai? forse LA VERITA’?

    Caro Francesco, purtroppo, non sono ne ricco e ne azionista. Sono un semplicissimo e modestissimo (ma felice comunque) impiegato.
    “Non aiutateci perché i nostri bambini hanno poco da mangiare, aiutateci perché hanno fame di cambiamento”. Si legge in uno dei passaggi chiave del nuovo Manifesto amref che punta a una nuova narrazione in grado di mettere in risalto le potenzialità dell’Africa, attraverso una nuova visione più realistica e meno stereotipata.
    Vedi caro Francesco, io penso che dietro questa finta e bigotta filantropia e carità (che in realtà uccide), ci siano sporchi interessi economici e politici, supportati da uno sporco traffico di esseri umani.
    Questo vostro sconsiderato pietismo ha devastato il terzo mondo e riempito le tasche ad un vergognoso sistema di accoglienza .
    E’ giunto il momento di insegnare a questi nostri fratelli ad usare la canna da pesca e di diventare loro stessi artefici del proprio destino, anziché, invogliarli a compiere illusori e a volte fatali viaggi della speranza.
    Caro Ciccio! qualcuno ha la coscienza sporca, io no di certo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *