"Non tutto è Cosa nostra,| anche l'antimafia tira" - Live Sicilia

“Non tutto è Cosa nostra,| anche l’antimafia tira”

La fiction di Taodue trasmessa da canale 5 ha vinto ieri la gara di ascolti della prima serata. Lo sceneggiato ha riacceso la polemica sulla valenza educativa di questo tipo di produzioni televisive. "Il risultato dell'audience però - dice Antonio Ingroia, procuratore aggiunto alla Dda di Palermo - ha dimostrato che non solo la mafia tira, ma anche l'antimafia". Ascolta l'intervista
Ingroia sulla fiction "Squadra antimafia"
di
1 Commenti Condividi

La fiction di Taodue, “Squadra antimafia – Palermo oggi”, trasmessa da canale 5 ha vinto ieri la gara di ascolti della prima serata. Lo sceneggiato interpretato, fra gli altri, da Claudio Gioè e Simona Cavallari, ha riacceso la polemica sulla valenza educativa di questo tipo di produzioni televisive. “Il risultato dell’audience però – dice Antonio Ingroia, procuratore aggiunto alla Dda di Palermo – ha dimostrato che non solo la mafia tira, ma anche l’antimafia”.

“Ci sono fiction e fiction – distingue Ingroia – ci sono quelle che mettono al centro come protagonisti assoluti i capimafia finiscono, anche inconsapevolmente per veicolare messaggi equivoci e trasformare il mafioso in eroe, seppur negativo. Le fiction che invece mettono al centro personaggi dell’antimafia credo che, fermo restando le superficialità inevitabili, trasmettono messaggi importanti. Quel che più conta è che hanno avuto successo di audience”.

La storia narra anche di un tradimento, di una talpa nelle forze dell’ordine. Una realtà verosimile “perché la storia della mafia – continua Ingroia – mostra la sua capacità di infiltrarsi nelle istituzioni, è la sua potenza. Poi, spesso, nelle fiction ma nella realtà le mele marce vengono individuate e assicurate alla giustizia”. Una storia che pare ripetersi anche nella stretta attualità. “E’ chiaro che la lotta alla mafia è una strada in salita e non sempre gli strumenti sono all’altezza della sfida. Credo però che i risultati siano sotto gli occhi di tutti”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    ho seguito tutte le puntate , la fiction ha lanciato segnali di speranza e di legalità..l’unica cosa da evitare secondo me è stata la frase finale……di trapani ..voglio collaborare ma non portatemi in questura ..portatemi in un posto sicuro…..(. posso anche sbagliarmi ..ma secondo è un offesa per le forze dell’ordine …che lavorano per garantirci la libertà) anzi approfitto per ringraziarli del duro lavoro che svolgono ….grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.