Nuove fughe dal M5s: lasciano anche D'Incà e Crippa - Live Sicilia

Nuove fughe dal M5s: lasciano anche D’Incà e Crippa

Il motivo? 'Divergenze insanabili sul voto di fiducia al governo'
POLITICA
di
2 Commenti Condividi

ROMA – Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, e l’ex capogruppo M5s alla Camera, Davide Crippa, lasciano il MoVimento. ‘Divergenze insanabili sul voto di fiducia al governo’.

Ma Grillo non arretra: “Onore a chi ha servito con coraggio e altruismo, compiangiamo chi di noi è caduto e non ha resistito al contagio” degli zombie.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Eppure chi l’avrebbe mai detto che nel Movimento 5 stelle sia prima che si dividesse ma anche dopo c’erano più fedelissimi di Mario Draghi che in tutti gli altri partiti messi insieme. Grillo più che Conte avrebbe dovuto nominare presidente del movimento l’ex banchiere centrale…….

    per grillo il movimento e’ una fonte di guadagno basti pensare che vuole 300 mila euro dal partito all’anno per le idee che propone. per monti e’ una fonte di guadagno una poltrona sicura. e le loro pecore scappano verso altri orizzonti .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.