Pagliarelli agente aggredito, i sindacati: "Fanno come vogliono" - Live Sicilia

Pagliarelli agente aggredito, i sindacati: “Fanno come vogliono”

L'uomo è andato su tutte le furie al termine di un colloquio con i propri familiari
PALERMO
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Continuano le aggressioni da parte dei detenuti nei confronti della polizia penitenziaria in Sicilia. Dopo quella avvenuta nel carcere di Noto, lo scorso 26 luglio, dove quattro poliziotti, tra i quali un ispettore, hanno avuto la peggio, ieri nella casa circondariale ‘Antonio Lorusso’ Pagliarelli di Palermo, un altro ispettore è stato aggredito con un pugno da parte di un detenuto, condannato per reati contro la persona, al termine di un colloquio con i proprio familiari”. Lo denuncia il segretario nazionale per la Sicilia del sindacato autonomo polizia penitenziaria Calogero Navarra.

“La brutale aggressione è sintomatica della diffusa insofferenza di una buona parte dei detenuti al rispetto delle regole – aggiunge – Oggi in carcere i detenuti sono convinti di fare quel che vogliono, e di aggredire i poliziotti soprattutto, perché non ci sono regole certe che stroncano queste inaccettabili violenze. A Pagliarelli il detenuto si è adirato perché il tempo del colloquio era finito e ha pensato bene di colpire brutalmente il collega, forse perché sa che non gli sarà fatto nulla a livello disciplinare e penale. E questo è inaccettabile e vergognoso. Basta”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Fatelo stare 30 giorni con le manette ai polsi.

    I POLITICI CHE NE PENSANO ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.