Palermo, la Messa e il coronavirus | Basta con il segno della pace - Live Sicilia

Palermo, la Messa e il coronavirus | Basta con il segno della pace

Le indicazioni della Diocesi. Ecco cosa cambia.

L'emergenza
di
2 Commenti Condividi

PALERMO- Anche la Messa cambia ai tempi del coronavirus, per necessità che si fa virtù. In un documento della Diocesi, firmato dal vicario generale, don Giuseppe Oliveri, si leggono le nuove istruzioni. Eccole.

“In via del tutto precauzionale e cautelativa, in linea con le disposizioni emanate dalla Conferenza Episcopale Siciliana, si invitano i Parroci, gli Amministratori Parrocchiali e i Rettori delle chiese non parrocchiali, ivi comprese le cappelle degli Istituti Religiosi aperte ai fedeli, della Diocesi di Palermo ad attenersi, da oggi e fino a quando non verrà stabilito diversamente, alle seguenti indicazioni per evitare il diffondersi del contagio da Covid-19 (Coronavirus): durante la celebrazione dell’Eucarestia, si sospenda lo scambio del segno di pace, oppure si sostituisca la stretta di mano con un semplice inchino; la Comunione sia distribuita sulla mano dei fedeli e non direttamente in bocca; venga rimossa l’acqua lustrale dalle acquasantiere delle chiese”.

E ancora: “Volendo, poi, rivolgere maggiore riguardo e attenzione alle persone anziane e/o ammalate, che più di altre potrebbero contrarre l’infezione, si invitano i presbiteri, i diaconi e i ministri straordinari della Comunione a limitare le visite ai soli casi di vera necessità pastorale. Per evitare inutili e fuorvianti allarmismi, si esortano i fedeli a tenersi informati esclusivamente attraverso i canali istituzionali delle autorità competenti. La Curia si premurerà di fornire tempestivamente eventuali ulteriori indicazioni. Non manchi, infine, la nostra implorazione al Signore della vita perché ci liberi da questo male, conforti gli ammalati e sostenga quanti – operatori sanitari e ricercatori – sono impegnati nella lotta quotidiana per debellarlo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Solo la scienza ci può aiutare! Forza ricercatori fateci il vaccino!!

    mi piacerebbe capire quando si finirà con queste religioni inventate per gente infantile, e che altro non hanno fatto che danno a milioni di persone nei secoli! dunque: se l’acqua è benedetta (da chi vorrei sapere, se non da un semplice prete, quindi un uomo) perchè svuotare le acquasantiere? se è benedetta il virus non la contaminerebbe, si annienterebbe no? e dell’ostia ne vogliamo parlare? se l’ostia si racconta che altro non è che il corpo di cristo, qual’è il problema di non darla direttamente in bocca? è quindi infettato il cristo? il cosiddetto figlio di dio non è immune al virus? ma quando vi svegliate gente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *