Il PD all'attacco di Lagalla: "Ha dimostrato con chi sta" - Live Sicilia

Il PD all’attacco di Lagalla: “Ha dimostrato con chi sta”

Lo scontro a distanza, soprattuto dopo l'assenza dell'ex Rettore alla commemorazione della strage di Capaci, non si ferma
AMMINISTRATIVE
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – Sono ore frenetiche e piene di attacchi quelle vissute dal candidato sindaco del centrodestra Roberto Lagalla. L’ex Rettore ieri ha disertato la commemorazione del trentennale delle stragi per evitare polemiche nei suoi confronti che non sono comunque mancate e aveva forse mal interpretato una dichiarazione di Maria Falcone che ha chiarito subito di non aver avanzato alcun endorsment per il candidato sostenuto da Cuffaro e Dell’Utri.

Gli attacchi arrivano anche dal PD: “Lagalla è un signore che con la sua assenza ieri ha deciso da che parte stare. E’ lui che ha scelto alcuni compagni di viaggio, noi no e non solo non li abbiamo scelto, ma li combattiamo a viso aperto. Deve giustificare la sedia vuota, in una delle giornate più importanti della storia di questa splendida terra”. Lo ha detto Francesco Boccia, responsabile enti locali del Pd, a Villa Filippina, a Palermo, con il candidato sindaco dell’area progressista, a proposito dell’assenza di ieri del candidato sindaco del centrodestra alle manifestazioni per il trentesimo anniversario delle stragi di mafia

“Resta la domanda. Ma un candidato sindaco, che si presenta con il sostegno di Dell’Utri e Cuffaro e invece diserta l’anniversario del 23 maggio (e chissà i prossimi) per “opportunità” (cioè, per timore delle contestazioni che riceverebbe), potrà mai fare il Sindaco di Palermo?” Così su Twitter Peppe Provenzano, vicesegretario del Pd, riferendosi a Roberto Lagalla.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    ed il pd con chi sta ? con quale nazione sta ?

    E ce lo dice Lei con chi sta Lagalla, senza mezze parole e senza usare la cultura del sospetto che prima di voi un vostro collega, sindaco uscente e per grazia di Dio mai più ricandidabile, ha usato contro quel giudice Falcone (la cui solo nomina da parte di questa classe politica, di destra e di sinistra, dovrebbe essere vietata) che oggi voi smemorati inneggiate come schierato politicamente con voi e che invece lo era contro il malaffare, da qualsiasi parte stia!

    Il problema vero, per voi, è che siete alla frutta ed escogitate tutto pur di recuperare qualche voto. la solita sx insomma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.