Palermo sommersa dai rifiuti, il piano della raccolta

Palermo sommersa dai rifiuti, il piano della raccolta

L'emergenza e la risposta.
SOS MUNNIZZA
di
1 Commenti Condividi

PALERMO- Palermo è sommersa dai rifiuti. La Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti, rende noto, come racconta un lancio ansa, che “oltre agli itinerari giornalieri di raccolta previsti nei tre turni, sono stati messi in campo tre equipaggi con al seguito delle pale meccaniche per il recupero dei rifiuti smaltiti nei cassonetti che oramai non possono essere più recuperate manualmente dagli operatori”.

Tra ieri pomeriggio e ieri sera si è intervenuti regolarizzando il servizio di raccolta nelle vie: Altofonte altezza civico 89, via Giacomo Alagna, via Archirafi, via Mignosi, via Antonio Ugo, via Tiro a Segno, via Michele Cipolla, via Tiro a Segno, via San Raffaele Arcangelo, via Cutello, via Callea, via Bergamini, via Lussorio Cau, viale Leonardo Da Vinci (direzione Castellana a viale Regione Siciliana da definire 3 postazioni), via Cirrincione, via Ferri, Autonomia Siciliana, via Gustavo Roccella, via La Fata, via Lussorio Cau, via Alia.

Sono in corso in queste ore i recuperi nelle vie: Li Bassi, Piazza Montegrappa, via San Raffaele Arcangelo angolo Madonie. Ad oltranza, nel pomeriggio si interverrà nel quartiere Falsomiele. A seguire le squadre lavoreranno in via dell’Orsa Minore, in via dell’Orsa Maggiore e dintorni. A seguire il quartiere Sperone. Un’altra squadra sta intervenendo a Partanna Mondello su via Atlante, via Pandora, via Apollo e a oltranza rimarranno sui luoghi fino al definitivo recupero delle vie Aiace, via Mercurio, via Tolomea, via Antigone, via Niso e via Italia. Stanotte sarà definita la zona dellUditore. Rimossi anche diversi ingombranti illecitamente abbandonati in diverse zone della città tra cui via Lincoln e il centro storico. Da lunedì, per due giorni, le squadre interverranno a Pallavicino e allo Zen.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    No per favore non togliete il primo posto di città più sporca alla nostra città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *