Parrucche per pazienti oncologiche| Cinque richieste a Confartigianato - Live Sicilia

Parrucche per pazienti oncologiche| Cinque richieste a Confartigianato

A breve la consegna delle parrucche in lavorazione. Ecco dove ordinarle a Palermo.

Palermo
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Cinque già richieste, due in lavorazione. L’iniziativa di Confartigianato Palermo che ha messo a disposizione parrucche gratis per le pazienti oncologiche ha già trovato riscontro a Palermo, Castellammare del Golfo e Trapani. E il presidente del settore Benessere, Salvatore Lo Coco, è al lavoro per soddisfare le esigenze delle donne che si sono già recate presso il suo salone di bellezza. “Abbiamo ricevuto le parrucche dalla ditta di Marco Giambertone di Isola delle Femmine e le stiamo lavorando in base a quello che le clienti hanno chiesto. Taglio, colore, non sarà sottovalutato nulla, perché non si tratta soltanto di aiutarle dal punto di vista estetico, ma di restituire loro la personalità che i momenti drammatici della malattia possono mettere in crisi. Regaliamo un attimo di gioia e ciò ci rende fieri di far parte di Confartigianato, promotrice dell’iniziativa”.

“Essere a fianco delle donne che si sottopongono alla chemio – aggiunge il presidente Confartigianato Palermo, Nunzio Reina, vuol dire dare loro coraggio nella difficile fase della perdita dei capelli. I nostri parrucchieri sono a disposizione, felici di potere dare il proprio contributo”. Oltre che al salone di bellezza di Lo Coco, che si trova a Monreale, le parrucche possono essere ordinate presso il centro di Gino Sanfilippo a Palermo, in via Notarbartolo 27/B, telefono 091.346588. Le parrucche già pronte saranno consegnate alle clienti venerdì 19 giugno.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *