Partinico, occhiali accanto al cadavere: sulle tracce dell'assassino

Partinico, occhiali accanto al corpo: sulle tracce dell’assassino

Potrebbero appartenere all'uomo che ha ucciso l'anziano Leonardo Lauriano
L'INCHIESTA
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – L’assassino potrebbe avere commesso un errore imperdonabile. Non si sarebbe accorto che gli erano caduti gli occhiali sul luogo del delitto di Leonardo Lauriano, l’anziano di 88 anni assassinato a Partinico.

Lauriano avrebbe cercato di parare le coltellate, quella mortale lo ha raggiunto alla gola, nel garage di via Marconi. Chi e perché ha ucciso l’anziano? La Procura di Palermo e i carabinieri di Partinico sono al lavoro per trovare le risposte. Se l’assassino avesse davvero perso gli occhiali durante la colluttazione il lavoro degli investigatori sarebbe facilitato. I carabinieri del Ris stanno isolando eventuali tracce per risalire al Dna. Di sicuro gli occhiali non apparengono né alla vittima, né alla moglie.

Lauriano per anni ha lavorato come tassista. Aveva messo da parte un bel gruzzolo che conservava in casa. Quei soldi potrebbero avere fatto gola all’assassino che lo ha atteso nel parcheggio dove conservata la sua Fiat Punto. L’anziano non aveva figli, la sua compagna con cui vive da un trentennio ne ha due. La donna ha raccontato di due precedenti rapine subite da Lauriano.

L?ultima è avvenuta nel 2014. Il bottino fu di migliaia di euro. I carabinieri stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita della vittima, dalle 15, orario in cui è uscito da casa, alle 19 quando è stato rinvenuto il suo cadavere. Stanno acquisendo testimonianze video che potrebbero avere filmato l’assassino. Lavoro reso difficoltoso dal fatto che la strada è parecchio frequentata.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published.