Perinetti: Miccoli vuole restare |Se ha cambiato idea... - Live Sicilia

Perinetti: Miccoli vuole restare |Se ha cambiato idea…

Il direttore generale del Palermo, Giorgio Perinetti esclude una trattativa con l'Al Nasr di Zenga per portare il capitano in Arabia. Migliaccio, verso la conferma in rosanero, blocca l'acquisto di Bradley. Silvestre ancora conteso tra l'Inter ostaggio di Lucio e il Milan indeciso sul destino di Thiago Silva. Organizzate le prime 4 amichevoli: ecco il calendario.

Il Palermo che verrà
di
0 Commenti Condividi

“Parlatene con il Palermo, noi abbiamo già comunicato e fatto le nostre valutazioni”. L’agente di Fabrizio Miccoli, Francesco Caliandro, è stato chiaro sulla posizione del suo assistito che nelle ultime ore è stato oggetto dei desideri dell’Al Nars di Walter Zenga: la palla passa adesso al club rosanero. Un ping pong – quello sul capitano – che sta lasciando con il fiato sospeso un po’ tutti i tifosi rosanero: “Non so se sono arrivate offerte da Dubai – precisa Caliandro a LiveSicilia – e poi non ne parlerei più di tanto. Non so neanche se il Palermo stia trattando con gli arabi, ve lo ripeto, parlatene con la società”. Dal club però fanno sapere che Miccoli resterà in rosanero. Miccichè ieri lo ha più volte ribadito in varie interviste telefoniche, stessa cosa ha fatto Giorgio Perinetti: “Noi siamo fermi alla decisione di Fabrizio di volere rimanere – dichiara il dg rosa – se ci saranno delle novità ne prenderemo atto. Miccoli è un piacere averlo, è un giocatore bravo, molto legato alla piazza così come i tifosi sono legati a lui. Noi sappiamo che Fabrizio vuole restare, se poi è cambiato qualcosa dovremo prendere atto di eventuali novità”. Poi il dg passa all’argomento Balzaretti: “Federico è agli Europei, si tratta dunque di un giocatore importante. Noi abbiamo esplicitato la nostra volontà che è quella di trattenerlo. Faremo il possibile per convincerlo, riteniamo Balzaretti uno dei punti da cui ripartire e rilanciare le ambizioni della squadra pur partendo dalla stessa base. E’ un momento di mercato molto fermo – ha spiegato Perinetti – le società pensano prima a vendere e poi a comprare. Forse la Juventus è l’unico club veramente attivo. Per quanto concerne Inter e Milan, in merito all’interesse per Silvestre, se prima non vendono non comprano. I tempi, pertanto, potranno diluirsi anche sino alla fine di agosto. Noi cercheremo di essere sempre vigili e farci trovare pronti. Daremo a Sannino una rosa importante per il ritiro – ha poi sottolineato il dg rosanero -. Il 12 luglio inizierà l’attività con i test atletici e medici e dal 16 scatterà il ritiro vero e proprio. Sarà una squadra con il giusto mix di giocatori “anziani” ed esperti come Brienza e giovani di grande prospettiva come Dybala. Sannino farà le sue valutazioni sui giocatori a disposizione ed effettuerà le scelte più adeguate”.

I tifosi preoccupati per il futuro di Miccoli, intanto, manifestano tutta la loro preoccupazione sui social network e sul web: “Se parte Miccoli non mi abbono” è il messaggio che in tanti hanno lanciato, quasi una minaccia e nello stesso tempo una “preghiera” nei confronti del salentino a non abbandonare la nave. Miccoli, intanto, non parla ma il suo obiettivo è quello di avere anche un rinnovo contrattuale – che meriterebbe – essendo all’ultimo anno con il club di Viale del Fante. È comunque probabile che con una telefonata si risolvi tutto al più presto.

Nel frattempo è ormai derby aperto tra Milan e Inter per Silvestre. Se i nerazzurri erano ad un passo dal centrale, adesso sono quasi stati raggiunti dai cugini che con la paventata partenza di Thiago Silva devono pensare a un’eventuale sostituzione del brasiliano. Silvestre è un top player e piace tanto anche ad Allegri che ha alzato il pollice. L’Inter se non risolverà a breve la situazione legata a Lucio, dovrà tirarsi fuori dalla corsa, e quindi il Milan sarebbe in pole.

Autostrada di mercato bruscamente interrotta con l’Atalanta; stando alle ultime, Migliaccio non andrà ai bergamaschi così come Donati, entrambi resteranno in rosanero. Di conseguenza anche Schelotto non imboccherà la via siciliana. Il dg orobico, Pierpaolo Marino, ha infatti infastidito Zamparini e Perinetti alzando il prezzo di alcuni suoi giocatori e non trattando direttamente con il Palermo per Migliaccio. Con la permanenza di Migliaccio, salterebbe l’acquisto di Bradley. Sartori attende, ma sa bene che il Palermo si è ormai ritirato dall’asta per lo statunitense.

Infine arrivano le date ufficiali del ritiro a Malles dei rosanero. I giocatori prepareranno la stagione 2012-2013 a Malles Venosta (BZ) dal 16 luglio al 5 agosto. Questo il quadro, invece, delle prime quattro amichevoli: 19 luglio: Palermo – Rappresentativa Locale, Malles Venosta (BZ). 22 luglio: Palermo – Rappresentativa Locale, a Malles Venosta (BZ). 25 luglio: Palermo – Maia Alta (Eccellenza) – SudTirol (Lega Pro Prima Divisione), a Merano (BZ). 29 luglio: Palermo – Como (Lega Pro Prima Divisione), a Malles Venosta (BZ).

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *