Piazzetta dell'Acquasanta, Alesi:| "Richiesto intervento di pulizia" - Live Sicilia

Piazzetta dell’Acquasanta, Alesi:| “Richiesto intervento di pulizia”

Piazza Acquasanta tra rifiuti e sterpaglie

Il presidente della Commissione Speciale sulla borgata marinara: "Siamo impegnati a portare avanti un' ambiziosa proposta di recupero e rilancio turistico della piazza".

vi CIRCOSCRIZIONE
di
11 Commenti Condividi

PALERMO – La villetta di piazza Acquasanta si trova in stato d’abbandono. La vegetazione, con sterpaglie ed erbacce che hanno ormai avvolto quasi completamente l’area della villa comunale, si unisce ai rifiuti depositati da chi quotidianamente frequenta la piazza.

A richiedere un intervento urgente per la pulizia e il diserbo della villetta è Maurizio Alesi, presidente della Commissione Speciale sulla borgata marinara: “Siamo impegnati – dice Alesi – a portare avanti un’ ambiziosa proposta di recupero e rilancio turistico della piazza, dei suoi vicoletti e dei suoi beni culturali, da avanzare all’amministrazione comunale per far rinascere un piccolo gioiello, ricco di storia e di natura da consegnare ai palermitani e ai turisti. La villetta, simbolo della borgata, richiede una manutenzione regolare e la cura del verde che oggi, purtroppo, sono del tutto assenti”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    sono mesi che si trova in queste condizioni. La piazza, potenzialmente, risulta una delle più belle di tutta la città, invece è fortemente degradata. Commistione, comunque, sia di disinteresse dell’Amministrazione comunale, sia di ormai distacco da parte degli abitanti.
    Due persone, al massimo tre, potrebbero mantenere la villetta in condizioni gradevoli, con un intervento ogni due settimane. Invece il Nulla.

    Grato per segnalazione ho chiesto e disposto intervento di Rap e Verde , condividendo al tempo stesso l’auspicio che la villetta venga rispettata dai residenti.In molte zone della città la adozione di spazi da parte di gruppi di cittadini costituisce anche un deterrente per atti di inciviltà e trascuratezza

    Scusate ma è possibile che in questa città un servizio profumatamente pagato da noi cittadini, deve essere “ON DEMAND” (cioè, a gentile richiesta) altrimenti può rimanere per com’è?

    Singolare che abbia risposto il Sindaco in prima persona, apprezzo il suo gesto (ammesso che sia stato davvero lui) avrei comunque preferito l’intervento di uno dei responsabili del settore……che con le nostre tasse viene retribuito!

    È assurdo come questa piazza, insieme a tante altre della città siano ridotte così, sono suo elettore da sempre, ma purtroppo senza volere fare paragoni, mi limito a dire che sino a due anni addietro la zona veniva ripulita con regolarità , ed anzi vi era del personale fisso che giornalmente puliva. Mi dicono che oggi questo personale non lavori più , però ho potuto verificare di persona che ancora questi lavoratori gesip, in altre zone della città lavorano. Quindi devo pensare che solamente ora non siano più organizzati come prima. E di questo, mi spiace dirlo, lei comunque ne è responsabile in quanto organo al vertice della nostra città .

    Bene la segnalazione del Consigliere Alesi; ma significativa è la risposta del Sindaco che dimostra, ora come sempre, la sua attenzione per ogni problematica del Territorio.

    Ognuno deve fare la propria parte e svolgere il proprio ruolo. Bene ha fatto il consigliere Alesi a denunciare una disfunzione che riguarda il verde pubblico della nostra città e benissimo farà il Sindaco a rimettere a posto la villetta. Il ruolo dei consiglieri di Circoscrizione è proprio quello di sollecitare l’Amministrazione a migliorarsi.

    Ma questo che chiede la pulizia, non è tra quelli che si opposero alla pedonalizzazione???

    ASSURDITA’ nostrane, pedonalizzazione, che nel mondo è il primo passo per la riqualificazione, da noi è sempre vista come il diavolo…

    Scusa, cosa c’entra la pulizia della villetta con la pedonalizzazione?

    in questa citta’ le cose che dovrebbero essere normali diventano straordinarie e ci si perde anche tempo a discuterne> Mi stranizza vedere un sindaco rispondere su un argomento che non avrebbe dovuto neanche essere trattato: infatti la logica imporrebbe che stabilite le regole e affidati gli incarichi ognuno dovrebbe fare il proprio lavoro!!! Il Sig. Sindaco, a cui piace molto l’immagine, dovrebbe soltanto far applicare le regole…ammesso che siano state stabilite!!!!

    Pedonalizzazione = decoro, civiltà

    A Palermo non esiste strada, aiuola, marciapiedi, tratto di arenile o scogliera che non sia in condizioni pietose. un fallimento totale, purtroppo. La cosa che più sorprende è la assoluta mancanza di organizzazione; piccolo esempio: circa 4 mesi fa degli operai puliscono l’aiuola destra della strada che attraversa la favorita direzione centro città nel tratto subito dopo il semaforo con la discesa di pallavicino. le ramaglie furono ammonticchiate in vari punti lungo la stessa aiuola e, ad oggi, sono ancora li con le erbacce e sterpaglie che nel frattempo sono ricresciute tutte intorno e le nascondono alla vista. Possibile che quando tagliano e diserbano non sian capaci lo stesso giorno di trasportar i rifiuti accumulati????è allucinante!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *