Pil, le stime di Confindustria | Calo dello 0,4 per cento - Live Sicilia

Pil, le stime di Confindustria | Calo dello 0,4 per cento

"Il 2014 ce lo siamo giocato".

i dati sulla crescita
di
0 Commenti Condividi

ROMA – Svanisce anche la modesta crescita stimata per il 2014 da Confindustria appena lo scorso giugno (+0,2%): le nuove stime vedono un Pil in calo dello 0,4%. Per il 2015 l’incremento atteso è dimezzato al +0,5%. “Si può e si deve reagire tempestivamente con misure di rilancio di competitività e investimenti: i risultati arriverebbero rapidamente”.

“Per finanziare una serie di impegni già previsti” la Legge di Stabilità 2015 come “ipotesi minima” dovrà prevedere risorse per 18,6 miliardi il prossimo anno, 25,7 nel 2016, 30,3 nel 2017. Per il 2015 2,7 miliardi sono già individuati dai tagli del Dl Irpef, per altri 15,9 “è elevato il rischio di coperture più tradizionali”.

“Il 2014 ce lo siamo giocato”, ora – avverte il capoeconomista di Confindustria Luca Paolazzi commentando le nuove stime del centro studi degli industriali, “l’attenzione è tutta sul 2015: siamo stati più ottimisti di altri prevedendo un +0,5% del Pil, ma è un tutto da conquistare”. Il rapporto sugli scenari economici di via dell’Astronomia indica che per l’economia italiana “l’immagine complessiva è di assestamento. Il rischio – avverte – è di essere in presenza di una subsidenza”.

Il centro studi di Confindustria stima un indebitamento netto della P.a. al 3% del Pil quest’anno ed al 2,9% nel 2015, “in linea quindi con i vincoli europei”. Il peggioramento del deficit rispetto alla previsione di giugno (2,9% quest’anno, 2,5% il prossimo) è spiegato dalla dinamica del Pil nominale “sensibilmente più bassa” rispetto alle precedenti stime “e ben al di sotto delle stime del Governo diffuse nell’aprile scorso con il Def”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *