Promozioni "a orologeria" al Civico| Il commissario: "Pronta una querela" - Live Sicilia

Promozioni “a orologeria” al Civico| Il commissario: “Pronta una querela”

Botta e risposta fra Stefano Santoro e Carmelo Pullara. Il primo lo denuncia alla procura per "aver indetto le selezioni per le promozioni interne in periodo elettorale. Il secondo risponde per le rime, annunciando querela

La denuncia di Santoro (Pdl)
di
18 Commenti Condividi

 

Il commissario straordinario del Civico di Palermo, Carmelo Pullara, ha avviato una selezione per promuovere il personale dell’ospedale. Promozioni “largamente pubblicizzate in seno all’azienda proprio nel bel mezzo della campagna elettorale e dopo essere state più volte rinviate”. Per questo Pullara starebbe provocando “un palese inquinamento dell’andamento della campagna elettorale”. E’ questa la denuncia dell’esponente del Pdl Stefano Santoro, contenuta in un esposto presentato alla procura della Repubblica di Palermo. E, per tutta risposta, Pullara annuncia querela nei suoi confronti.
Santoro sostiene che “Carmelo Pullara è uomo organico al partito capeggiato dal governatore Raffaele Lombardo e vicino all’attuale assessore alla Sanità Massimo Russo, essendo stato, persino, candidato nelle ultime elezioni amministrative nella lista del Mpa, partito fondato dal medesimo Lombardo”. A questo aggiunge che “tra i dipendenti della stessa azienda vi sono più candidati nelle liste  vicine al governatore Lombardo e all’assessore alla Sanità, Massimo  Russo”.
Santoro, poi, evidenzia che Pullara non avrebbe i requisiti per svolgere l’incarico che gli è stato conferito: “Non ha mai ricoperto, nei cinque anni precedenti all’incarico conferitogli da Lombardo, posizioni dirigenziali di struttura complessa dotate di autonomia gestionale e finanziaria, cosi come prevede la normativa vigente” dice.
Una polemica che trova subito la risposta del commissario straordinario Pullara: “La replica nel merito alle affermazioni di Santoro la darà la giustizia perché sarà presentata, nei confronti di Santoro, una querela. Nella forma, invece, le sue parole, si qualificano da sole”. E Santoro a sua volta ritorna sulla questione dicendo che l’annuncio di Pullara “fa soltanto sorridere perché arriva tardivamente rispetto alla denuncia che ho già stilato alla Procura della Repubblica di Palermo presso il Tribunale di Palermo per il reato di abuso d’ufficio nei confronti del medesimo Pullara”.

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

18 Commenti Condividi

Commenti

    Pullara ora gli riga la Jaguar

    Dovremmo sorbirci per tutta la campagna elettorale le lamentele del Pdl? Pullara avrà gli stessi titoli per fare il direttore che aveva Iacolino. A Pullara consiglio vivamente di non dare promozioni in campagna elettorale piuttosto organizzi una bella stigghiolata o party a base di panini con la milza negli spazi esterni del Civico. Al pdl comsiglio di parlare più di se stessi, di quello che hanno fatto per la città e di quello che hanno intenzione di fare.
    Ps. dr. Pullara, se Santoro l’ha denunciato per abuso d’ufficio in merito a questa vicenda può dormire sogni tranquilli…
    Ps.2 Queste polemiche sono veramente sterili e avvilenti e l’unico risultato che otterranno sarà l’aumento del numero degli astenuti.

    può una struttura ospedaliera così complessa essere governata da più di un anno da un commissario? Siamo sicuri che la lista di Russo non abbia candidato stretti collaboratori di Pullara ( leggasi Bompasso)? Non sarebbe il caso di nominare un vero Direttore Generali con tutti i requisiti richiesti?

    Se Pullara non ha i titoli per svolgere il ruolo di commissario del Civico, vi è il serio rischio che tutti gli atti da lui compiuti sono nulli ed annullabili, comprese le tante nomine di Primari effettuati nell’anno 2012.

    Al di là delle denunce di Santoro che trovo per altro fondate, bisogna fare immediatamente luce sulla regolarità di questi avanzamenti a tavolino dei soliti amici e figliocci. Parlavano di Cuffaro ma il tran tran è sempre quello.

    Ora Pullara buca le gomme della Jaguar di Santoro e pure quelle di Antonio e Paolo (anche se non hanno la Jaguar).
    Ma è possibile mai che uno dice che un tal altro non ha i titoli, senza sapere di che parla, e tutti gli vanno appresso immaginando atti nulli e catastrofi varie?
    Ma avete capito che Santoro parla per far vedere che esiste?
    Peraltro non avrebbe la capacità di mettere insieme tutte quelle parole una dietro l’altra in senso compiuto, e quindi glielo ha detto e ordinato qualcuno.

    Secondo me paolo ha ragione ma in un percorso giuridico diverso; Pullara può svolgere il ruolo di commissario, non c’è dubbio, la vera domanda è : puo’, per legge, un commissario assolvere in giudicato “certe decisioni” che solo un direttore generale per know how (certificato) può far diventare esecutive?
    Se è così allora abbandonate la chiacchere, è più dignitoso tacere; ma se non è così esiste un chiaro illecito amministrativo in un certo numero di atti: sarebbe assurdo tacere. Speriamo che qualcuno si ponga il problema al di la delle chiacchere.

    @julius non le sembra di essere scaduto in un commento pesantuccio e persino offensivo nei miei confronti? Non credo lei mi conosca, viceversa non si sarebbe avventurato nel sostenere che io non sappia di cosa parlo o addirittura che io non abbia la capacita’ di mettere tutte queste parole in fila! Lei invece di indignarsi per quello che ho denunciato preferisce rilasciare un commento privo di logica! Cioè non si comprende, a parte le gratuite offese nei miei confronti , cosa intende dire davvero ! Delle due una, o lei e’ parente di pullara o e’ totalmente in malafede. Saluti

    Le norme sanciscono che i Primari devono essere nominati dai Direttori Generali e non dai Commissari che non hanno i titoli per svolgere l’attività di Direttore Generale di struttura sanitaria complessa, almeno che non vi siano ragioni, tutte da dimostrare, di assoluta necessità ed urgenza……
    Pullara, se non erro, è dell’Agrigentino: la prima verifica da fare è se ha recentemente nominato, per puro caso, qualche primario proveniente dalle sue zone e, magari, suo amico personale.

    Spero tanto che la denuncia di Stefano Santoro vada in porto e che la Procura faccia luce sulla gestione Pullara.
    Non dimentichiamo lo strano episodio delle dimissioni di Allegra,che si e’ dovuto dimettere da Direttore Generale ,mentre e’ rimasto in carica il Direttore Sanitario che nella vicenda del Pronto Soccorso aveva certamente piu’ responsabilita’ .

    E’ pazzesco che si stanno svegliando tutti ora durante la campagna elettorale! SANTORO SEI RIDICOLO!!!!!!! Non ti voterà comunque nessuno!!

    Caio mi comprerò un corno rosso, brutto uccello del malaugurio!

    Sono d’accordo con Santoro ! nessuno si scandalizza se nelle liste collegate a Lombardo vi sono familiari di dirigenti generali , se vi sono mogli di aspiranti primari etc …A tal proposito spero che Iacolino mantenga le promesse e faccia qualche nome ! a proposito un aiutino : chi è L’ASPIRANTE primario di oncologia del maurizio ascoli che ha dovuto candidare la moglie nella lista mpa ? Siamo PUNTO E A CAPO !

    Qualcuno che si crede bocca della verità spera che delle dichiarazioni deliranti siano un buon strumento di visibilità in campagna elettorale! Peccato, però che ” a spararle grosse” si rischia un effetto boomerang: una grande e liberatoria risata!!!!
    P.S.: consiglio vivamente a chi si candida di occuparsi dei problemi veri della città di Palermo!!!

    Che carrierone il Dott. Pullara:da coadiutore amministrativo a dirigente e da mesi addirittura Commissario Straordinario. Scommettiamo che prima delle dimissioni del presidente Lombardo verrà nominato Direttore Generale. Nelle more però congeliamo le promozioni, aspettiamo l’esito delle elezioni e poi premieremo i “soldatini” che si sono ben comportati….
    Potrebbe anche essere candidato pure all’Oscar come attore protagonista, basta guardare il video su youtube “Pullara sindaco di Licata”

    Bando alle diatribe tra partiti politici siciliani avversari, il marciume è trasversale è stupisce come un magistrato come l’Assessore Russo continui strombazzare trasparenza e legalità.
    Faccio un esempio: è MERITOCRATICO che negli avvisi pubblici di MOBILITA’ nelle ASP della Sicilia vengano fatte due graduatorie, una regionale e l’altra extraregionale.
    E’ trasparente che la priorità viene data sempre e comunque agli aspiranti alla mobilità regionale e che SOLO in assenza di costoro si attinga da quella extraregionale ?
    Pertanto, ad esempio, ipoteticamente,anche un Premio Nobel per la Medicina altoatesino con centinaia di pubblicazione internazional con un Impact Factor complessivo di 1000, con esperienze professionali in prestigiose Università americane che desidera lavorare nelle ASP della Sicilia, proveniente da un’altra Regione d’Italia, è destinato ad essere scavalcato da un collega che ha sempre lavorato a…Favara o Avola !!!! Con il dovuto rispetto per quei centri.
    Questo regolamento, non è forse l’esempio più emblematico di CLIENTELISMO/CORRUZIONE legalizzato siciliano, trasversale, di cui ormai non importa nulla agli Amministratori dell’isola forti della impunità e della loro arroganza ?
    Infatti più del curriculum, ai Direttori generali della Sicilia, di nomina politica, deve interessare la provenienza geografica !!!
    Un ringraziamento all’Assessore Russo per il suo concetto di meritocrazia e trasparenza.

    Caro avv. Santoro, di buono c’è che indipendentemente dai contenuti, almeno lei dimostra coerenza e soprattutto il coraggio di un contraddittorio garbato ed elegante, prendendo attivamente parte alle discussioni che la riguardano e assumendosi ogni responsabilità. Ad avercene di politici che accettano ogni tipo di ingiuria, peraltro resa più facile dalle mura domestiche e dal paravento di un monitor. Prescindendo dalla mia ideologia politica, apprezzo questa sua dimostrazione di stile. La contraddistingue…Quanto alle elezioni…beh, speriamo vinca chi vuole veramente cambiare qualcosa. (Ammesso che ci sia davvero)
    Mario

    ARNAS: Radiologia: inventata, di parte o….di fatto????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *