"Questo non è Amore" |Guia Jelo recita "La Lupa" - Live Sicilia

“Questo non è Amore” |Guia Jelo recita “La Lupa”

Ad Acireale il camper della polizia. A portare la sua testimonianza Vera Squatrito, madre di Giordana, vittima di femminicidio.

Campagna contro la violenza
di
0 Commenti Condividi

Il camper della polizia

Acireale – Un fenomeno drammatico che non accenna a diminuire: la violenza di genere. Un argomento di estrema attualità, che riguarda tutti e sul quale ruotano numerose campagne di sensibilizzazione. E’ proprio nell’ambito dell’attività dell’informazione e divulgazione sul tema della violenza di genere, che la direzione Centrale anticrimine della Polizia di Stato, ha organizzato una manifestazione pubblica, “Questo non è Amore”, che si è svolta questa mattina nella centralissima Piazza Garibaldi ad Acireale.

Un camper della Polizia di Stato con uno staff composto da personale specializzato nel settore (ufficio denunce, ufficio tutela vittime della violenza di genere, psicologi), nonché una rappresentanza delle Associazioni di categoria e delle scolaresche, per promuovere un “cambiamento di pensiero” attraverso la divulgazione delle norme a sostegno delle donne vittime di ogni forma di violenza, perché solo attraverso la conoscenza e la denuncia si può provare a frenare e a prevenire questo triste fenomeno.

All’evento era presente Vera Squatrito, con una toccante testimonianza della triste vicenda della figlia, Giordana Di Stefano vittima di femminicidio.

La panchina rossa

Testimonial dell’evento, l’attrice Guia Jelo, che ha recitato alcuni passi della novella “La Lupa” di Giovanni Verga, accompagnata dal musicista Davide Sciacca, con un repertorio di brani di Rosa Balistreri.

“Denunciare è essenziale – ha detto Vera Squatrito, ripercorrendo la tragica vicenda di Giordana – Le donne devono denunciare e lo Stato inasprire le pene. La legge deve essere forte e chiara fin dai primi episodi di violenza fisica o psicologica nei confronti delle vittime e su tutti gli atti preliminari che sfociano nel femminicidio. Dico a tutte le donne di avere la forza ed il coraggio e di non farsi sottomettere dai propri aguzzini. Quella di questa mattina è un segnale forte, per far capire alle donne che non sono sole e che possono essere aiutate, che possono ancora salvarsi”.

Presente alla campagna di sensibilizzazione promossa dalla Polizia di Stato anche l’assessore alla pubblica istruzione, Adele D’Anna, che ha coinvolto nell’iniziativa gli istituti scolastici del territorio: “Siamo contenti che quest’anno l’iniziativa Nazionale della Polizia di Stato abbia fatto tappa ad Acireale. Ringraziamo la dott.ssa Rizzo che gestisce il Commissariato di Acireale, poiché ci ha coinvolto nell’iniziativa. È importante tenere il faro puntato sul fenomeno della violenza di genere ed è importante un lavoro di squadra tra le istituzioni a più livelli, informazione, formazione, prevenzione, repressione. Stiamo già lavorando ad un protocollo d’intesa che ci aiuti ad intervenire in modo coordinato ognuno con le proprie competenze e il proprio ruolo istituzionale”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.