Reddito cittadinanza, Bonomi: sospenderlo se non funziona

Bonomi e il Reddito di cittadinanza: “Se non funziona va sospeso”

La due giorni del leader di Confindustria nell'Isola
IMPRESE
di
5 Commenti Condividi

PALERMO – “Se il reddito di cittadinanza non è attivo contro la povertà, bisogna sospenderlo. Senza industria non c’è lavoro. Ho fiducia nella impresa italiana”. L’ha detto a Trapani il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.

La due giorni in Sicilia

Due giorni in Sicilia per il presidente di Confindustria, che in precedenza aveva rilanciato il ruolo energetico per l’Isola. “La Sicilia ha un tessuto imprenditoriale molto valido che va messo in condizione di lavorare bene – aveva affermato -. Con una collocazione geografica strategica e con le caratteristiche del territorio, quest’isola può diventare l’hub energetico per il sud Europa e dare un impulso determinante all’economia meridionale e del Paese intero. Tuttavia, è necessario mettere in campo una serie di interventi a livello europeo e nazionale ma, per farlo, servono le infrastrutture. Impianti eolici, fotovoltaici ma anche hub energetici per la rigassificazione”.

“Sicilia grande opportunità per il Paese”

Bonomi aveva poi aggiunto: “La possibilità di realizzare molti investimenti quindi è concreta e, in questo senso, la Sicilia è davvero una grande opportunità per il Paese”. Il leader di Confindustria oggi e domani incontrerà imprenditori e istituzioni locali. “Dobbiamo scongiurare il rischio di rimanere imbrigliati nei blocchi delle opposizioni locali alla costruzione di infrastrutture energetiche – le sue parole -. Per questo è importante spiegare alle comunità l’importanza di questi impianti. I siciliani hanno scelto il loro governo, ho appena incontrato il neo eletto presidente della Regione, Renato Schifani, e il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, e incontrerò anche i sindaci di altre Amministrazioni locali proprio per avviare una collaborazione volta a potenziare l’attrattività degli investimenti su questo territorio, che è fondamentale per lo sviluppo della Sicilia”.

L’incontro Bonomi-Schifani

Schifani, dal canto suo, ha spiegato: “Al presidente Bonomi ho parlato del nostro programma di governo con riferimento alle imprese. In particolare, della volontà, già manifestata chiaramente durante la campagna elettorale, di attrarre investimenti e capitali per la Sicilia, e poi la semplificazione burocratica, oltre a creare con Confindustria un rapporto sempre più forte e organico per trovare sinergia in quella che vuol essere la nostra svolta. Ho garantito al presidente Bonomi tempi rapidi per le autorizzazioni”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    E noi percettori del reddito di cittadinanza poi andiamo a mangiare a casa del sig. Bonomi? Fortuna che possiamo contare su Giuseppe Conte sempre più il nostro papà che ci protegge.

    Giù le mani dal nostro sacrosanto reddito se non volete che scoppia la rivoluzione.

    Il signor bonomi apparecchi la tavola di casa sua per noi.

    @Salvo. Potreste sempre andare a lavorare…

    Piotr prepara il lavoro per noi… visto che parli tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *