San Lorenzo, controlli a tappeto| Maxi sequestro ad un ambulante - Live Sicilia

San Lorenzo, controlli a tappeto| Maxi sequestro ad un ambulante

L'intervento durante il Cit delle forze dell'ordine alla "Marinella".

PALERMO
di
5 Commenti Condividi

PALERMO – Centocinquanta metri quadrati occupati abusivamente. E’ quanto riscontrato dalla polizia alla Marinella, nella zona di San Lorenzo, dove è scattato un maxi sequestro nei confronti di un venditore ambulante. L’intervento è stato effettuato nel corso di un Controllo Integrato del Territorio a cui hanno collaborato polizia municipale, carabinieri, poliziotti del commissariato San Lorenzo, del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Mobile.

Il commerciante è stato notato in piazza Mandorle, dove sono stati sequestrati 5600 chili di prodotti ortofrutticoli per un valore complessivo di 13 mila euro.

Sotto sequestro anche gli espositori di metallo, mentre per il titolare è scattata una multa di 309 euro per occupazione abusiva del suolo pubblico. Nel corso dei servizi sono stati effettuati, inoltre, alcuni posti di controllo che hanno consentito di identificare 45 persone e controllare venti veicoli 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    La domanda sorge spontanea: come ha fatto fino ad ora ad “ambulare” con 5600 kg di frutta?!?!
    Quindi non era tanto ambulante, ma molto stanziale e da tempo….forse era invisibile fino ad oggi?!?!
    MISTERO……

    Tutta Palermo e’ così ambulanti ovunque.E’ cambiato il comandante dei Vigili ma il degrado e’ uguale.Il corso Olivuzza Noce via Volturno e zone limitrofe sono centri commerciali all’aperto.

    Ma per favore, di quale ambulante parliamo????
    Avete visto la foto?
    Non è un venditore ambulante ma un ABUSIVO FISSO!!!
    Aspetto sempre il primo intervento delle forze dell’ordine contro gli stigghiolari anche loro ABUSIVI FISSI.
    Tutti sanno dove sono ma nessuno finora li ha toccati.

    Anche a Piazza Ingastone e zona limitrofa occupano suolo pubblico con piante x non fare posteggiare costringendo i residenti a posteggiare,soprattutto la sera, in doppia fila o sul marciapiede.

    Vogliamo parlare delle bancarelle di materiale elettrico, cover e “gioielli” che hanno deciso di occupare stabilmente le traverse prospicienti via Libertá?
    Avranno l’autorizzazione come ambulanti, ma non in queste strade e devono spostarsi. In realtá sono FISSI.
    Questi non pagano NULLA, EVADONO TUTTO, sotto il naso di commercianti che pagano TUTTO, compresi gli stipendi di chi deve fare rispettare le regole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *