Sanità, la gara nel mirino | Offerte note a buste chiuse - Live Sicilia

Sanità, la gara nel mirino | Offerte note a buste chiuse

In un verbale di 108 pagine pubblicato sul portale ufficiale dell'azienda Garibaldi, la commissione della gara centralizzata per la fornitura di materiale sanitario nella Sicilia orientale ha dichiarato di conoscere il numero dei prodotti presentati e alcune caratteristiche tecniche delle offerte. Ma le buste, stando ai dati ufficiali, sarebbero state aperte 4 giorni dopo.
Le forniture sotto esame
di
47 Commenti Condividi

C’è un nuovo mistero nei verbali di assegnazione delle gare per la fornitura di materiale sanitario nella Sicilia orientale. Quattro giorni prima dell’apertura delle buste di alcune imprese, tra cui J&J, la commissione della gara centralizzata conosceva già il numero delle voci che sarebbero state offerte per ogni lotto ed esprimeva il giudizio di conformità, cioè la corrispondenza del prodotto al capitolato di gara. È tutto contenuto nel file “5.1 schede conformità”, presente tra la documentazione ufficiale della gara centralizzata. Si tratta di 108 pagine di cifre, dati e analisi che sarebbero state effettuate il 17 marzo 2011. Secondo quanto scritto nel documento, in quella data, il 17 marzo, si è riunita la commissione tecnica della gara centralizzata per una “seduta di ammissione”. Una seduta in cui sarebbe stata valutata la “conformità” dei prodotti presentati in gara, cioè la corrispondenza di un prodotto ai requisiti del capitolato, anche per offerte che, sempre stando ai verbali, erano ancora sigillate.
Tre giorni prima, il 14 marzo 2011, infatti, la stessa commissione aveva analizzato le offerte di 7 imprese per 147 lotti senza indicare orario d’inizio e di conclusione dei lavori. Tre giorni dopo, il 17 marzo, la stessa commissione avrebbe invece analizzato la conformità e il numero di voci presentate per ogni lotto, anche da parte di imprese le cui buste non erano state ancora aperte.
A quella data infatti erano stati esaminati i “plichi sigillati” soltanto di 17 partecipanti alla gara centralizzata su un totale di 33 (10 erano stati aperti precedentemente).

Per capire di cosa stiamo parlando basta scorrere il documento, complessivamente di 108 pagine, per notare sin da pagina 1 che sono presenti le voci relative a “Johnson & Johnson”, le cui buste sigillate sarebbero state aperte ufficialmente 4 giorni dopo: il 21 marzo. Come faceva la commissione a conoscere 4 giorni prima dell’apertura delle buste anche le caratteristiche tecniche dei prodotti presentati?
A pagina 1 del documento in questione, la Commissione scrive: “J&J CONFORME VOCE 22 NON CONFORME : LUNGHEZZA 51 IN LUOGO DI 48”. Giudizi simili vengono espressi pagina dopo pagina, e la data del 17 marzo è ribadita sempre.  Ma c’è di più, perchè andando a leggere i verbali delle singole riunioni delle commissioni tecniche, si scopre che ufficialmente la commissione, come svelato ieri da Livesicilia, si è riunita soltanto il “28 febbraio, 14-21-28-29 marzo e 4 aprile 2011”. Manca proprio il 17 marzo 2011.

(nella foto l’assessore alla Salute, Massimo Russo)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

47 Commenti Condividi

Commenti

    forse… probabilmente… per na gara espletata con le stesse modalità nella regione Piemonte oggi ci sono stati 5 arresti e l’assessore pdl è indagato?
    in sicilia NO?
    complimenti assessore qesta sembra GIARRE 2

    Ho fiducia nella buona fede dell’assessore e nel lavoro della commissione che il 14 marzo, come avete scritto, ha valutato 147 lotti, il 17 marzo pubblicato dati di buste aperte 4 giorni dopo
    Per questo propongo di inviare una segnalazione al Cicap, commissione di studio dei fenomeni paranormali!

    Ci sarà sicuramente un errore. Condorelli questo non è giornalismo. Lei è il solito approssimativo. C’era un componente della commissione dell’Assessorato di Russo quindi la gara deve essere sicuramente regolare. Comunque si possono revocare i verbali? E poi con tutti i risparmi ottenuti da questa gara si può sottilizzare così?

    P.S. Condorelli, la prego di non disturbare il governo moderno, innovatore e della legalità.

    Non capisco come Mai la magistrature sta a guardare e fopo tutto quello Che abbiamo letto e sentito non ha sequestrato niente!!

    Ignoranti !!!! Prima si deve dare il giudizio di conformità sulla base delle schede tecniche per i lotti a cui ognuno indica di partecipare e dopo si aprono le offerte solo delle ditte conformi !!!! Ognuno faccia il suo mestiere !! B

    fiducia nella magistratura a catania come a palermo dove ad esempio su una gara centralizzata (viale strasburgo) di servizi per milioni di euro una offerta palesemente anomala è risultata invece regolare…complimenti a condorelli e un caro saluto a tutti

    i 4 punti del governo lombardo
    liberteè
    leghelitè
    trasparent
    e arrppttpt

    ARRESTATELI! STANNO “DILAPIDANDO” LA SANITA’ SICILIANA! MA,SIGNORI MIEI,QUESTI SIGNORI SI SENTONO PROTETTI,STANNO SOPRA LA LEGGE.MA DICO IO,COME PUO’ UNA PERSONA CHE HA LAVORATO FINO A 3 MESI PRIMA PER LA JOHNSON&JOHNSON FAR PARTE DELLA COMMISSIONE CHE DEVE VALUTARE E GIUDICARE LE “CONGRUITA’ NELL’ALTRA VESTE,CIOE’,IN QUOTA ASSESSORATO ALLA SANITA’? SCERIFFO DELLA SANITA’ CI DAI UNA RISPOSTA O TI AVVALI DELLA FACOLTA’ DI NON RISPONDERE!!??!

    Non esageiamo. E soprattutto aspettiamo con pazienza commenti, critiche e insulti dei soliti difensori d’ufficio che sotto vari pseudonimi faranno il loro ben remunerato dovere, sostenendo che scrivete il falso e che questo, come dovrebbe esser noto a tutti, dal polo all’equatore, è il miglior governo regionale mai visto. E che cosa volete che contino le indagini per mafia, i progetti dei parenti progettisti, le gare d’appalto con le buste trasparenti, i 3 miliardi di fondi europei bruciati finora e il balletto dei dirigenti nominati e rimossi per giochetti innominabili? Va tutto bene, giornalisti vil razza dannata!

    A parte Cuffaro! tutti sono onesti. figuriamoci dubitare di un magistrato. che ha l’obblico di osservare, e di fare rispettare la legge. ( quando gli conviene). Da che momdo e mondo gli amici si aiutano. figuriamoci in politica.
    Il reato è reato, “dipende” da che parte stai.

    rendo lode a Livesicilia che per prima ha tolto il coperchio a questa brutta storia, oggi finlmente qualche altra testata in maniera timida segnala la cosa, con riferimento a quanto deliberato dall’autority sui lavori pubblici.

    Egregio “Sergio”

    Lei dice che il giudizio di conformità si deve dare “prima”. Conferma la natura del verbale del 17 marzo che anticipa di ben quattro giorni quanto viene verbalizzato il successivo 21 marzo, quando la commissione scrive che le buste sono “sigillate”.

    A scanso di equivoci inserisco il verbale ufficiale del 21 marzo in basso. In quel giorno, dopo l’apertura delle buste che fino a quel momento erano “sigillate”, viene verbalizzato: “Si procede pertanto alla preliminare valutazione di conformità e successivamente , per i prodotti offerti per i Lotti da 1 a 200 , alla attribuzione del relativo punteggio qualitativo mentre per i restanti vale solo il giudizio di conformità”.

    La stessa “valutazione di conformità” del 21 marzo, risulta verbalizzata il 17 marzo, quattro giorni prima dell’apertura delle buste.

    Lei parla della valutazione di “ditte non conformi”, certo della sua preparazione, la invito a non confondersi con la valutazione delle “voci non conformi” che avviene il 17 marzo. Per fare un esempio a Lei caro, un lotto è composto da numerose voci, il lotto 2 è composto da 42 voci.

    Il 17 marzo, quattro giorni prima dell’apertura delle buste, J&J riceve la non conformità alla voce 22. Non viene esclusa dalla gara, anzi vince. Quindi vengono valutate le conformità delle singole voci del lotto. Diversa cosa è il meccanismo del “sottosoglia”, stabilito dopo l’assegnazione di un punteggio, in cui taluni prendevano sempre il massimo e gli altri, invece, sono stati fatti fuori.

    Spero di aver chiarito le sue lacune.
    Antonio Condorelli

    DI SEGUITO IL VERBALE DEL 21 MARZO (ribadisce operazioni già avvenute il 17 marzo)

    Gara centralizzata di bacino della Sicilia Orientale finalizzata alla realizzazione di un Accordo quadro per l’approvvigionamento quadriennale , per somministrazione , di suture , linea meccanica e materiale per laparoscopia e materiali attinenti vari.
    VERBALE C DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE
    L’anno duemila11 il giorno 21 del mese di Marzo presso gli Uffici Amministrativi dell’Azienda Ospedaliera Garibaldi, siti in Catania, piazza S. Maria di Gesù, 5/7, il Dott. Salvatore Torrisi , il Dott. Carmelo Mignosa Carmelo, il Prof. Matteo Cannizzaro, il Dott. Antonino Bucolo ed il Rag. Stefano. Amato si sono riuniti in qualità di componenti della Commissione Giudicatrice nominata con Verbale di deliberazione del Direttore Generale n. 2849 del 28.12.2010 e modificata e integrata con Verbale di Deliberazione del D.G. n. 80 del 24.01.2011 , incaricata della valutazione della documentazione tecnica e campionatura ( eventualmente provata) prodotta dalle Ditte concorrenti alla Procedura aperta di cui all’oggetto, si sono riuniti per procedere, così come stabilito dalla stessa Commissione nelle sedute del 13.01.2011 e 18.02.2011 di cui ai relativi verbale n. 1 e 2,alla analisi della documentazione tecnica presentata dalle ditte concorrenti alla gara di che trattasi ai sensi degli artt. 7, 8, 9 e 10 del disciplinare di gara

    PREMESSO QUANTO SOPRA
    I citati componenti procedono in successione all’apertura dei plichi contenenti la documentazione tecnica presentata dalle ditte 18) JOHNSON & JOHNSON MEDICAL S.P.A. ; 19) DI EMME IMPORT S.R.L. La Commissione rileva l’integrità di ciascuno dei plichi trasmessi dal seggio di gara, così come risulta dal pertinente verbale , verificando che gli stessi risultano essere articolati come appresso :
    Catalogo ufficiale dei prodotti offerti
    Elenco riassuntivo offerta lotto
    Elenco dei campioni presentati
    Relazione descrittiva del servizio post-vendita
    Relazione descrittiva dei modelli di valutazione
    La documentazione tecnica presentata dalle ditte citate risulta dunque regolarmente presentata .

    Si procede pertanto alla preliminare valutazione di conformità e successivamente , per i prodotti offerti per i Lotti da 1 a 200 , alla attribuzione del relativo punteggio qualitativo mentre per i restanti vale solo il giudizio di conformità.

    I risultati delle non conformità rilevate e dei punteggi attribuiti vengono riportati in un apposito prospetto riassuntivo che verrà allegato al verbale conclusivo .
    Terminati i lavori i plichi contenenti la documentazione vengono ricollocati e affidati alla custodia del segretario della Commissione.
    Dell’odierna seduta viene redatto il presente verbale che letto e confermato viene come infra sottoscritto.

    @ Sergio,
    oggi, in un altro articolo sullo stesso argomento, un fantomatico Alberto diceva di guardare al resto d’Italia. E credo alludesse al “più avanzato” Nord.
    Ecco, l’ho fatto. Mi ha aiutato Repubblica (il quotidiano).
    Vi allego soltanto il richiamo in Homepage:

    Tangenti Sanità, sette arresti in Piemonte
    indagato l’assessore regionale, si dimette
    Aste e concorsi truccati, fatture false e forniture “concordate”. Le ipotesi di reato sono corruzione, concussione e turbativa d’asta. Perquisita l’abitazione dell’assessore Ferrero

    Saluti

    Gent. Sig Condorelli
    Faccia leggere ad un provveditore neutrale il disciplinare e vedrà che si sbaglia . Non sono difensore d’ufficio di nessuno ma sono legalista e ribadisco : ad ognuno il suo mestiere !

    Sergio ha già risposto a tutti, e la documentazione di Condorelli conferma quanto detto da Sergio. In opgni caso, se ci sono irregolarità, la magistratura interverrà, come sempre ha fatto, con equilibrio e correttezza. Nessuno coprirà i reati, al contrario di quanto fanno alcuni politici e giornalisti (che omettono o minimizzano a secondo di vicinanze e convenienze…). Condorelli con questi articoli rischia di vincere il Pulitzer…oppure di vincere un tapiro gigante :-). Purtroppo è molto diffuso tra alcuni giornalisti il vezzo di ritenersi tuttologi, e non c’è nulla di peggio. Buona notte delle coscienze e delle conoscenze. P.S.: la giunta Cota non ha perso tempo: già nel 2010 corruzioni a go-go nella sanità. Che peccato che siano della lega e del pd. Peccato che Livesicilia non se ne occupi…

    ma se la Gara ha un RUP, una commissione tecnica, un’azienda sanitaria con un direttore generale, un’autorità di vigilanza che vigila, perchè la foto è dell’assessore Russo ?
    L’assessore sta facendo fare all’autorità di vigilanza il proprio mestiere.
    Non è intervenuto a difendere nessuno.
    HA VOLUTO LE GARE PROPRIO PERCHé FOSSERO PUBBLICHE LE PROCEDURE D’ACQUISTO e fossero soggette a vigilanza.
    Live Sicilia ha avuto accesso a tutti gli atti, come si legge e li sta pubblicando senza alcuna censura. Ma, anche, senza ospitare alcuna controparte se non nei commenti che sono per lo più sberleffi di incompetenti, frasi fatte, luoghi comuni, e gran dispendio di “h”.
    Perchè si soffia il vento del sospetto su chi invece sta creando le condizioni per mettere tutto sotto la luce del sole?
    L’ho già chiesto altre volte ma nessuna risposta arriva dalla redazione: PERCHE’ NON SI FANNO I PARAGONI CON IL PASSATO ?
    Troppa fatica ? Nostalgia ? Più semplice prendere di mira sempre e solo, indiscriminatamente una persona (anche quando palesemente non c’entra nulla) invece di dire i nomi e mostrare le foto SOLO di tutti gli altri ? A chi serve questo modo di fare giornalismo ?

    @ meglio di ieri,
    Se guardi bene i nomi dei Responsabili, te li ritrovi insieme, ancora, entrambi in altra Azienda Ospedaliera, ieri!

    QUESTA è LA NOVITà DI RUSSO:
    Gli stessi nomi che ieri hanno fatto il debito degli 800milioni, nei medesimi posti di comando-gestione,…solo in altro Ospedale.

    Assessoreeee,
    Rimuovere il prosciutto dagli occhi e…
    TUTTI A CASA!

    Sergio e Massimo inasprite i toni perchè non avete argomenti; oltre agli insulti perchè non rispondete sui fatti raccontati da Condorelli? Lui non ha insultato ha solo esposto degli elementi. Se non ci riuscite dirò a Raffaele di cambiare consulenti!

    Mi piacerebbe che Sergio , invece di limitarsi ad emettere generici giudizi di incompetenza , ci aiutasse a capire meglio e ci spiegasse :
    1) Come è possibile che la Commissione prima ha espresso il giudizio di conformità e dopo ha aperto le buste SIGILLATE della documentazione tecnica ? Come è possibile che il 17 Marzo abbia compilato un documento riassuntivo delle conformità, quando ancora tante buste SIGILLATE dovevano essere aperte ?
    Dal verbale si legge che la commissione nella stessa seduta APRE LA BUSTA, GIUDICA LA CONFORMITA’ e infine ATTRIBUISCE IL PUNTEGGIO.
    E le date contrastano con quanto verbalizzato.
    2) Come è possibile che in un solo giorno siano stati valutati centinaia e centinaia di prodotti , per i quali, anche un esame velocissimo, richiederebbe almeno 27 ore di lavoro continuo e senza interruzioni?
    Insomma ci piacerebbe che Sergio , che si dichiara competente , invece di rinviarci ai provveditori , ci spiegasse .

    Se lo avesse solo pensato Cuffaro gli davano 34 anni

    @massimo,
    in Piemonte, “arresti per il ressponsabili di una CONSULENZA disegnata su misura…”
    in Sicilia, “medaglia all’Assessore per un PRIMARIATO disegnato (ex novo!) su misura per la moglie del datore della medaglia…”

    O no?!

    Niente da fare , la tuttologia e la dietrologia domina i vs commenti ; mi asterrò dal continuare a leggere d’ora in poi . Ma la risposta su chi ha imbastito questo falso scoop si ottiene semplicemente esaminando gli esiti della gara svolta 2 giorni fa sugli stessi prodotti a Trapani

    Naturalmente mi riferisco ai prezzi !

    Faccio solo una domanda all’ass Massimo Russo prossimo candidato presidente della Regione: questa gara è il suo fiore all’occhiello? Perché non prende posizione? C’è dentro fino al collo anche Lei?

    SCUSATE @SERGIO E @MASSIMO,
    Ma tutte queste informazioni chi ve li passa, non siete giornalisti, …ma siete dentro il “Palazzo”?

    Dentro al palazzo? Ci sono dentro fino al collo!

    Se è tutto chiaro e trasparente perchè sia Russo che Pellicanò hanno scaricato il barile su Torrisi?
    Si avvalgono della facoltà di non rispondere…
    complimenti a Condorelli e a Live Sicilia!

    “Tuttologia e dietrologia” . Tipico linguaggio politichese .
    C’è certo giornalismo che rompe i gabbasisi .
    E allora è tuttologo e dietrologo.

    si infatti dovevamo guardare al nord del nostro paese per cercare le soluzioni innovative da applicare alla sanità in sicilia…non a torino ma a balogna da dove arriva il vero capo della sanità in sicilia…l’assessore russo a me sembra in perfetta buona fede limitatamente a questa vicenda un caro saluto a tutti

    La cosa peggiore di questa gestione Russo, non sono le gare discutibili, gli appalti senza gara ed altre frivolezze (gravi) di questo tipo, ma i disastri e le distruzioni che stanno combinando nella sanità pubblica, di cui piangeranno le conseguenze milioni di siciliani. Per il resto, ladri ce ne sono sempre stati e questi delinquenti hanno adesso “l’avallo politico” della sinistra al governo, ma ritengo che un ladro è un ladro e non ha colore politico. E poi ripeto, parlare di ladri o delinquenti e quaqquaraqquà vari, significa sminuire i danni e le amicizie pericolose di questo governo, distogliere l’attenzione dal problema MAFIA e dai veri Grandi Affari, insomma nella confusione si fa quasi il gioco del Manovratore. D’altra parte la regia era chiara dall’inizio. Con discutibili personaggi paravento piazzati nei posti chiave, sono riusciti a distrarre (speriamo ancora per poco)l’attenzione della Magistratura, a ottenere complicità dalla CGIL (che cerca ora di recuperare a tempo scaduto) e a fare le cose peggiori mai viste dall’autonomia ai nostri giorni. Insomma un vero e proprio schifo, in perfetta continuità ma con risultati aconra più scadenti, con quello che si è fatto credere di voler cambiare.

    Giuseppe rossi
    e no non puo scaricare a torrisi massimo russo “non poteva non sapere” fatti di una importanza strutturale e no. Se sono vere tutte queste pubblicazioni la magistratura continuando a far finta di non vedere non ci sta facrndo bella figura ormai e troppo evidente

    @moralizzatore (maddechè??) & soci. Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Sergio ha dato risposte esaurienti, ma è chiaro che chi non si documenta un minimo non riesce certamente a capire. In ogni caso dove stai il problema ? Se ci sono irragolarità la magistratura interverrà certamente. E dove sono gli insulti ?? In questi commenti, con il nulla osta di coordinatore ed altri di Livesicilia si è dato : del mafioso al governatore, del ladro all’assesore, dell’idiota a tutto il governo, e questo solo per cominciare. Dire che Condorelli vincerà il Pulitzer o si accontenterà di un tapiro è solo una ironia leggerissima, che nulla toglie alla professionalità del giornalista, che certamente avrà modo di dimostrare che ha ragione. No??

    I mafiosi non ci stanno a perdere il potere, e l’unico mezzo che hanno per riconquistarlo è quello di imbastire una monumentale macchina del fango.
    Non gli mancano i mezzi.

    Potrebbe sembrare assurdo ma sui fatti siciliani ci sono tutti gli elementi per pensare a una regia occulta, ad una strategia premeditata per ridefinire la situazione politica siciliana. Hanno arrestato cuffaro e si sta facendo di tutto per garantire lombardo e i suoi assessori. Il primo commento all’articolo asserisce che per una cosa simile in Piemonte ci sono stati 5 arresti e un assessore indagato. In Sicilia no. Io aggiungo per il caso PTA di Giarre se ci fosse stato in mezzo qualcun altro che non fosse la senatrice finocchiaro come sarebbe andata a finire. Caso lombardo …. rinvio a giudizio si (per 4 P.M.), rinvio a giudizio no (per 2 P.M.) tra cui il facente funzioni successore di D’agata Patanè (i due erano culo e camicia). Vietti, vice presidente del C.S.M. cosa è venuto a dire a D’agata in una riunione tenuta a quattr’occhi? il C.S.M. nelle vicende siciliane perchè non interviene sopratutto alla luce dei conflitti tra le procure di caltanissetta e palermo sulla gestione alquanto strana del pentito ciancimino? ce ne più???

    Gentile Massimo , Sergio non ha dato alcuna risposta.
    Gli avevo rivolto domande precise, sui documenti , appunto, sui fatti riportati . Ma come un buon politico , invece di rispondere , di analizzare, accusa tutti di tuttologia , di dietrologia, si alza e se ne và .
    Non risponde e chiude il confronto . Mah !!!

    Tante volte certo giornalismo ( vedi Report) ha preceduto la magistratura .
    I giornalisti fanno il loro mestiere.
    La magistratura farà il proprio; e di questo , inutile ripeterlo, noi ne siamo assolutamente certi.

    Gentile kafka,
    vorrei tanto potere condividere le Sue certezze sull’intervento della magistratura che mi appare una entità astratta niente affatto coincidente con la giustizia.
    Tuttavia spero che Lei abbia ragione.

    @peppe
    fino a quando le cose vanno bene i politici si prendono i meriti anche delle gare (vedi comunicato stampa), quando scoppia un caso scaricqano le responsabilità e cercano un capro espiatorio. Russo non è da meno.

    Viviamo momenti strani nei quali c’è chi si attiva per trovare verità seppellite nei cimiteri da 50 anni e c’è chi si affretta a smentire e a stralciare..

    Ho seguito con attenzione tutta la vicenda dalla pubblicazione sul mensile S ad oggi
    Continuate così, occupatevi anche dell’ortopedia, delle radiografie, dei parenti dei primari che vendono protesi nello stesso ospedale, delle percentuali sulle forniture, di quelli che vincono gli appalti. Rispetto al passato nulla è cambiato, 4 mila famiglie rischiano il posto Grazie alle gare viziate
    Siete gli unici che potete farlo.
    Direttore non ci abbandoni continui con queste inchieste

    @kafka. Lei di processi se ne dovrebbe intendere, dato il nick(mi passi la battuta), ma di sanità e gare molto meno. Sergio ha ragione. Veda, l’authority stessa non ha parlato di irregolarità, ma di possibile elevata discrezionalità (vorrei vedere che non ci fosse, dato che il bando era basato sulla migliore qualità) ed altri avvertimenti (nel senso buono). Livesicilia ed alcuni commentatori colgono l’occasione, non per colpire chi quel bando (molto probabilmente legittimo) aveva fatto e gestito, ma l’assessore Russo, che con quel bando c’entra ben poco. Se lei fa caso alla storia del bando, Livesicilia non ha scoperto proprio nulla, ma si è limitato a pubblicare una velina segnalata. Report fa vere indagini e scopre cose che la magistratura non è ancora arrivata a scoprire. Nota la differenza in termini di qualità ?? Il nocciolo della vicenda lo scopre invece Livefan nel suo commento : il problema è che facendo gare innovative, trasparenti (quelle al maggior ribasso lo erano ?? Non mi pare affatto), certe aziende rischiano di restare fuori. Perchè Livesicilia non ci dice quali sono queste aziende ?? Lo chieda anche lei, magari a lei danno ascolto. Cordiali saluti

    Caro Massimo, lei è veramente ossessionato dal successo e dalla qualità di Livesicilia. La “velina” come dice lei è proprio uno scoop, una nostra esclusiva che gli altri giornali non avevano. Però ci dispiace che i nostri “colpi” siano per lei fonte di malessere. Faccia pace con se stesso. Saluti.

    MassimO spero che la magistratura catanese scoprirà anche questa gara che Livesicilia ha scoperto prima dellAutorità di vigilanza
    È inutile che ti fingi di sinistra, io sono comunista e ringrazio Livesicilia per l’informazione che sta facendo
    In particolare ringrazio Condorelli che seguo da 4 anni e il direttore Foresta per il coraggio che dimostra ogni giorno
    Su Report vatti a vedere l’inchiesta I Vicerè o Il progetto da Firrarello a Lombardo ci sono tutti anche gli amici del tuo ex alleato Miccichè
    Ti ricordo che in questa gara centralizzata, nel video che hai visto almeno 100 volte si vede che il responsabile è vicino al Pdl e gli altri sono amici del tuo datore di lavoro Raffaele
    Quindi ci sono tutti
    Continuate Livesicilia

    Gentile @Massimo, per restituirLe la battuta , Lei mi pare dovrebbe intendersi invece di Assessori .
    Poi , siccome non amo i giudizi esclusivamente polemici , non mi permetto di giudicare , come di continuo fate lei e Sergio , la competenza degli altri . Fatevi venire il legittimo dubbio che anche gli altri qualcosa di gare e sanità potrebbero anche capirla e il confronto diventerà utile e costruttivo per tutti.
    1) Il 28 Maggio all 9:18 ho posto alcune domande. Non avete risposto.
    2) Come fà ad affermare che l’Autorità non parla di irregolarità ?
    Non può modificare a suo piacimento i documenti !
    La gara appare viziata perchè …in contrasto con l’art. 2 del Codice Contratti. Tanto ci dice l’organo di controllo e Lei , che mi sembra uno dotto, sa bene che il vizio di cui si parla è la “violazione di legge”.
    Nessun amorevole avvertimento. VIOLAZIONE DI LEGGE.
    3) Vedo che nonostante i numerosi inviti Lei non ha letto “S” . Leggerebbe l’elenco degli aggiudicatari e i conti le tornerebbero.
    4) Le ricordo che il giornalismo che ci ospita in questo confronto ha scoperto che la prima aggiudicataria ha vinto tanti lotti , troppi lotti, a prezzi notevolmente più alti riuspetto alla seconda , alla terza, quarta ditta e che, nella preparazione della procedura, l’amministrazione si è avvalsa della consulenza inopportuna di un ex dipendente della vincitrice.
    A sostegno dell'”inopportunità” sono stati richiamati il giudizio dell’Autorità e l’analisi della conduzione delle operazioni di gara.
    Capisco che lei difenda strenuamente le sue opinioni e il suo credo.
    Ma non emuliamo i nostri politici.
    Atteniamoci ai fatti e su di essi, soltanto su di essi, confrontiamoci.
    Sempre cordialmente .

    Beccogiallo,è evidente che Russo ha destabilizzato gli equilibri del malaffare sulla sanità, su cui certi signori per anni hanno contato e fatto affidamento, protetti da certi sognori politici,e portato la sanità al lastrico e a un commissarimento scontato
    Un siciliano onesto non è nostalgico di certi sistemi.
    Il disonesto SI
    SI RICORDI INOLTRE,CHE OGNUNO RISPONDE DELLE PROPRIE AZIONI,SE UN MEDICO SBAGLIA,SE UN DIRIGENTE DELLA SANITA’ SBAGLIA, LA COLPA NON E’ DI RUSSO

    AVANTI RUSSO…..

    Avanti con Spot-Spettacolo, assessore Russo.

    Ogni tanto …riceva pure una “medaglia” dai suoi fans che le sono grati, per le “attenzioni” riservate e preparate con assist-assessoriale-palermitano, per la “costruzione” su misura ed ex-novo di primariati ad hoc, per amici, collaterali o meglio parenti (tipo moglie) di personaggi influenti nei policlinici.

    Avanti Russo!

    Ma un giorno qualcuno leggerà le carte e scoprirà gli altarini, gli intrecci e gli scambi di favorio tra parenti del “suo sistema di managers”, fatto a misura degli “obbiettivi pro domo…”!!!

    Quel giorno forse Lei farà un altro lavoro, meno dannoso per i siciliani.

    Grazie, ma si faccia da parte.

    Scusate l’intromissione ho letto tutta questa vicenda e mi sembra che abbia preso una direzione forse diversa da quella che è, ma siccome lavoro in un Comune in ambito similare , mi sembra utile ricordare a tutti una cosa che forse non è stata attenzionata ossia che il RUP , ovvero il responsabile unico del procedimento , viene nominato solo dopo la approvazione degli atti di gara e non prima ! Quindi forse le cose non stanno così come alcuni dicono !!!!

    E’ vero, a cosa serve e A CHI SERVE un giornalismo che dimentica sistematicamente di fare i paragoni con i guasti del passato facendoli passare per meraviglie di cui avere nostalgia ?
    Eppure sarebbe bastato COPIARE dal libro bianco che la scelta di fare le gare centralizzate è venuta fuori da un ragionamento basato sui dati:
    A fine 2008 un’analisi del comportamento all’acquisto delle aziende sanitarie condotta sulla spesa 2005 – 2007, ha permesso di rilevare che:

    nella maggior parte dei casi, le aziende sanitarie pubblicano bandi di gare per l’acquisto di beni sanitari meno di tre volte nel triennio di riferimento.

    nella maggior parte dei casi, le aziende sanitarie pubblicano bandi di gare per l’acquisto di beni non sanitari meno di tre volte nel triennio di riferimento.

    nella maggior parte dei casi, le aziende sanitarie pubblicano bandi di gare per l’acquisto di servizi non sanitari meno di tre volte nel triennio di riferimento.

    Perchè di questo non parla Live Sicilia ? VOLERE LE GARE NON é VOLER DISINNESCARE QUESTO MODO DI FARE SPESA PUBBLICA ?

    Ci piace fare i paragoni. Ma ci sarebbe piaciuto concludere che si era aperta un’era nuova,di qualità e di legalità, di VERA RIFORMA.

    Chi è che non vuole la gare ?
    Tutti vogliamo le gare . Ma le vogliamo legali.
    Soprattutto quelle centralizzate, quelle da 60 milioni da euro , quelle che definiscono gli acquisti per 5 o 6 anni , quelle destinate a mezza Sicilia .
    O no ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.