Slitta la consegna della lista M5s | Salta un candidato al Consiglio - Live Sicilia

Slitta la consegna della lista M5s | Salta un candidato al Consiglio

Luigi Scarpello sospeso dai probiviri, ma fa ricorso. In elenco spunta il nome di Forello.

Le Amministrative di Palermo
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – La presentazione della lista dei candidati al consiglio comunale che salta per la mancanza di alcuni documenti e il giallo sull’assenza di un nominativo già annunciato dall’elenco, con la contemporanea comparsa del candidato sindaco Ugo Forello anche tra i 40 papabili consiglieri. Acque agitate nel Movimento cinque stelle di Palermo, che ha dovuto rinviare a domani la presentazione dei 40 nomi per Sala delle Lapidi e per le otto circoscrizioni: alla base dell’intoppo ci sarebbe l’assenza di due tipi di autocertificazione per le candidature dei presidenti di circoscrizione. Un problema forse legato a una non corretta pubblicazione dei documenti necessari sul sito della Regione, che è saltato fuori nella sede della segreteria Generale del Comune, a Palazzo Jung, e che ha convinto la delegazione grillina ad attendere qualche ora per implementare la documentazione a supporto delle candidature.

Poco più che un intoppo: dal quartier generale del candidato sindaco Ugo Forello, infatti, professano ottimismo per una presentazione “che avverrà senza ulteriori problemi”. Nella lista che avrebbe dovuto essere presentata lunedì, però, non compare il nome di Luigi Scarpello, il geometra attivista di vecchia data che aveva superato regolarmente l’esame del web con le comunarie di fine 2016 con 52 voti e che avrebbe dovuto concorrere per un posto a Sala delle Lapidi. Scarpello, che andò in lista anche nel 2012 raccogliendo 191 preferenze, è il proprietario dell’appartamento di via Sampolo in cui sarebbe stata portata materialmente a termine la falsificazione delle firme per la presentazione delle liste nel 2012. “Un ritiro per motivi personali”, raccontano dal movimento ma in realtà il geometra, che non è indagato nell’inchiesta firme false, è stato comunque sospeso dal collegio dei probiviri formato da Nunzia Catalfo, Paola Carinelli e Riccardo Fraccaro. Nella lista dei candidati consiglieri, invece, figura Ugo Forello: una novità dal momento che non si era mai parlato di una sua candidatura anche per Sala delle Lapidi. Il candidato sindaco del Movimento cinque stelle, dunque, si appresterebbe ad andare in corsa anche per un posto in consiglio comunale, ma l’ultima parola sulla vicenda verrà scritta soltanto con la formalizzazione dei nomi.

*Aggiornamento 16/5/2017
“Questa circostanza sta accrescendo in me l’impegno verso progetti strategici di sviluppo e lavoro come ‘La città dei Mestieri e delle Professioni’. Nel 2012 ero il terzo attivista d’Italia, adesso sarò il primo attivista di tutti i cittadini. Il mio attivismo era disinteressato e libero, per questo guarderò con interesse a chiunque e a qualunque gruppo o schieramento che si mostrerà concretamente attivo verso prospettive di creazione di valore”. E’ quanto afferma Scarpello dopo la notizia della sua esclusione dalla lista per il consiglio comunale di Palermo a seguito della sospensione subita dai probiviri del Movimento cinque stelle. Scarpello ha comunque presentato una richiesta di revoca della sospensione al Comitato d’appello del movimento.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Forello doppia candidatura …..Sindaco e consigliere……, esssere eletto da consigliere da uno che si candida sindaco e un passo avanti

    ahahaaha non è per la poltrona… NOOOOOO !!! ahahhahaha

    Ho ricevuto una comunicazione dal Collegio dei Probiviri in tal senso qualche giorno fa, ma avendo, come è previsto, inviato una richiesta di revoca della sospensione al Comitato d’Appello, nell’attesa ancora forse non è appropriato considerarla una notizia definitiva.

    Ci tengo, visto che me né sta dando l’occasione, a precisare che questa circostanza mi sta facendo determinare di accrescere il mio impegno a creare valore continuando ad agire e dedicarmi ai progetti strategici di sviluppo dei contesti del lavoro ( ved. Città dei Mestieri e delle Professioni ) e dello sviluppo imprenditoriale ed economico in generale del territorio (ved. Città dello sviluppo ).

    Certo ! Io ero il 3° attivista d’Italia nel 2012. Adesso sarò il primo attivista di tutti i cittadini !
    Il mio attivismo era disinteressato e libero; per questo guarderò con interesse chiunque e qualunque gruppo o schieramento che si mostrerà concretamente attivo verso prospettive di creazione di valore.

    Luigi Scarpello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.