Scassinatori della chiave bulgara | Sventato un altro colpo - Live Sicilia

Scassinatori della chiave bulgara | Sventato un altro colpo

Fermati un ventisettenne lituano e un trentaseienne georgiano. Sono stati denunciati in stato di libertà.

PALERMO, via principe di palagonia
di
10 Commenti Condividi

PALERMO – Sono entrati all’interno di un condominio sito in via Principe di Palagonia dove avrebbero tentato di svaligiare alcuni appartamenti presenti nell’edificio signorile. Sono stati fermati dalla polizia N. P, ventisettenne lituano e S. N., trentaseienne georgiano. Il piano però non è andato a buon fine ed è stato prontamente sventato dagli agenti che, allertati da un inquilino dello stabile, si sono immediatamente recati sul posto cogliendo in flagranza di reato i due stranieri.

I due malfattori si aggiravano indisturbati tra i pianerottoli dell’edificio, ignari che la loro presenza non fosse passata inosservata. E così dopo un primo giro di circospezione dell’area gli agenti hanno bloccato i due proprio sulle scale.

 A seguito di una perquisizione accurata sono stati rinvenuti addosso ad entrambi numerosi arnesi atti all’effrazione, nonché alcuni oggetti in plastica ed un accendino utilizzati con grande probabilità per la mappatura delle serrature delle porte. I due stranieri sulla cui regolarità in territorio nazionale sono in corso accertamenti sono stati denunciati in stato di libertà.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    …in stato di libertà!!!!!!!!!!!!!!!!!
    e se dagli accertamenti non risultassero in regola o, addirittura, sedicenti, dove li andiamo a recuperare????????? Ma certo non si possono tenere in galera i ladri dove costerebbero allo stato. Meglio fuori, dove eventualmente, costano ai privati e “POVERI” cittadini. Ma dove dobbiamo andare!?!?!? non c’è speranza.

    Ma come in stato di libertà??!?!?! In qualsiasi paese civile li avrebbero catafottuti in galera e avrebbero gettato le chiavi!!! Perché in Italia dobbiamo essere così inutili e ipocriti!!!e non tuteliamo le persone x bene!!! È una vergogna!!! Domani ricominciano!! Spero vadano a rubare nelle case di chi li ha messo in ‘ stato di libertà ‘!!!

    Ragazzi ma non avete letto la notizia prima di parlare??? i due ladri in questione NON hanno assolutamente tentato di svaligiare case appartenenti al giudice, quindi NON c’è bisogno di carcere in questo caso. Il caso Sallusti non vi ha insegnato niente???

    grazie al magistrato che ha vanificato il lavoro delle forze dell’ordine. .. e rimesso in libertà due ladri professionisti. .. penso alle risate che si saranno fatti i due stranieri integrati nell’Italia multiculturale. . in Germania li avrebbero accompagnati in manette al confine. siccome siamo la Repubblica delle banane gli diamo un’altra possibilità. …

    Viva l’italia che li fa soggiornare

    certo, due elementi del genere con in tasca strumenti atti allo scasso non erano li per svaligiare appartamenti: erano due testimoni di Geova….

    Roberto mi sa che non hai letto bene quello che ho scritto…

    ma che leggi abbiamo in Italia?

    ma val la pena arrestarli per poi rilasciarli?

    dillo ai poliziotti che rischiano la pelle per arrestarli..

    non dimentichiamo che spesso questi “signori” non solo hanno gli oggetti atti allo scasso con loro, ma vanno in giro armati. meditiamo tutti su quello che si sta vivendo…E’ ormai risaputo che questi vengono a delinquere qui perchè sanno che la nostra legge fa acqua da tutte le parti. Infatti la mia modestissima proposta sarebbe la seguente: se vieni e lavori onestamente ben venga ma appena commetti un reato qualsiasi la pena la devi scontare nel tuo paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *