Sirigu, "sciarra" in Francia | E si becca una testata (col casco) - Live Sicilia

Sirigu, “sciarra” in Francia | E si becca una testata (col casco)

La disavventura
di
5 Commenti Condividi

Salvatore Sirigu aggredito in Francia. Il portiere italiano, ceduto dal Palermo al Paris Saint-Germain (Psg) l’estate scorsa e eletto dai tifosi miglior calciatore della squadra per il mese di dicembre, è rimasto vittima di un alterco con un motociclista a Neuilly-sur-Seine, sobborgo superchic alle porte di Parigi. Secondo il sito internet del quotidiano L’Equipe, la dinamica dei fatti – che risalgono a ieri sera – sarebbe la seguente: Sirigu circolava a bordo di un’auto per le strade di Neuilly, quando l’uomo a bordo dello scooter ha cominciato a “gettare sguardi insistenti sulla passeggera del portiere del PSG”. Sirigu non ha apprezzato e glielo ha fatto sapere.

I toni tra il calciatore sardo e il motociclista si sono dunque rapidamente infiammati e quest’ultimo – senza mai levarsi il casco – avrebbe dato una capocciata all’italiano, prima di colpire il parabrezza posteriore dell’auto. Questa mattina, l’ex del Palermo – che ha denunciato l’episodio – si è allenato normalmente.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Neuilly S/Seine non è un sobborgo ma un Comune a tutti gli effetti che confina con Parigi (in continuità), di quasi 60000 abitanti, realmente superchic, tra i più ricchi di Francia. Per tanti anni Comune quartiere generale di Sarkozy, del quale è stato pure sindaco e dove ha costruito la sua carriera.

    Curiosità: il leader della Lega Comunista Rivoluzionaria, Olivier Besancenot, candidato alle elezioni presidenziali nel 2002 e nel 2007 (4,25% – 4,08%), è un impiegato dell’ufficio postale di Neuilly S/Seine.

    con la mansione postino; il leader dei rivoluzionari comunisti che distribuisce la posta ai ricchi snob

    un lavoro come un altro.
    se fatto onestamente e secondo criterio è un ottimo e soprattutto utile impiego.
    doveva essere l’imperatore delle poste per aggradarti?
    un comunista che fa il postino: nulla da eccepire.
    saluti

    Ma come Sirigu doveva andarsene in Francia per essere vittima della nota ‘pigghiata i bella’ alla palermitana??!!

    Evidentemente l’utente paolo ha digitato anche se ha interpretato male.
    Io riferivo solo una curiosità, peraltro era implicito un apprezzamento per Besancenot che se volesse farebbe un altro mestiere (molto più redditizio e “importante”) usando la sua posizione politica e sociale.

    Tra l’altro io quand’ero “attivista” ero vicino a quelle posizioni, poi ho visto e capito – da dentro – troppe cose, e sono astenuto cronico da 13 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.