Squadra Antimafia 6,| Leonardo e De Silva sono vivi - Live Sicilia

Squadra Antimafia 6,| Leonardo e De Silva sono vivi

Dal set catanese della sesta serie, le cui riprese si concludono oggi, trapelano le prime indiscrezioni. Il figlio di Rosy Abate sarebbe vivo. E, dietro la sua scomparsa, ci sarebbe De Silva. A far intendere che il "cattivo" di Squadra Antimafia tornerà nella sesta stagione è lo stesso regista.

L'ANTICIPAZIONE
di
7 Commenti Condividi

Marco Bocci e Christian Monaldi in una scena di "Squadra Antimafia 5" (Foto Facebook)

Oggi, alle 13, si concludono le riprese catanesi di “Squadra Antimafia 6“. E proprio mentre vanno in onda gli episodi della quinta serie della fiction campione d’ascolti, dal set siciliano filtrano le prime anticipazioni su ciò che accadrà nelle prossime puntate. La prima buona notizia per il pubblico, in apprensione per la sorte di Leonardino, riguarda giusto il figlio di Rosy Abate, creduto morto per mano di Achille Ferro.

La vista della copiosa chiazza di sangue, accompagnata dallo “sceriffo ammazza cattivi” regalato al bambino da Calcaterra, ha portato la madre alla follia e il bel commissario tra le braccia della collega Lara Colombo. Per la gioia dei fan, Leonardino sarebbe vivo. Il piccolo Christian Monaldi è stato infatti più volte avvistato sul set catanese. A confermarlo ci sono anche le foto che circolano sul web e che ritraggono il bambino insieme a Marco Bocci durante le pause delle riprese.

Squadra Antimafia 6” segnerà il ritorno di un altro personaggio, la cui presunta morte è legata a doppio filo alla scomparsa di Leonardino. Il regista Beniamino Catena ha confermato la presenza nel cast di Paolo Pierobon che dà il volto al perfido Filippo De Silva. A quanto pare, il commissario Calcaterra si imbatterà nuovamente nell’ambiguo ex funzionario dei servizi segreti, dopo averlo creduto morto nella botola.  “La figura di De Silva è ancora nell’aria, aleggia“, ha rivelato il regista in un’intervista. D’altronde il corpo del “cattivo” di Squadra Antimafia non è mai stato ritrovato. E, stando ai rumors, potrebbe esserci proprio lui dietro la presunta morte di Leonardino.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    Signore, pietà!!!!

    Per fortuna che sono vivi !! sia lodato Gesù Cristo !! stasera rischiavo di non mangiare per il dispiacere !!!

    ma nella sesta serie Dante Mezzanotte ci sarà oppure no?

    È fantastico qst film

    Scusate .. Ma se lo ritenete una pagliacciata .. Cambiate canale !! .. É bellissimo ero sicura che Leo non era morto!! .. Con l’entrata in scena di De Silva sará micidiale!!! Rosy quando verrá a sapere che Leo è ancora vivo ne sará felicissima e anche lei tornerá alla riscossa!! L’unica cosa che non mi piace è Lara con Calcaterra .. Era meglio Claudia .

    Che poi porca miseria .. Non puó morire Calcaterra!! Non avrebbe piú senso!! É un film!! É finzione é normale che ha quell’aspetto del tipo “se va bè puó essere mai!!” .. Senza tutti questi colpi di scena sarebbe troppo noioso .. La veritá è che non siamo mai contenti. Se deve morire Calcaterra deve morire Rosy .. Vogliamo parlare di quante volte l’hanno sparata ?? .. E che è Clark Kent? .. Ma è un film .. Cazzo se muore Rosy o Calcaterra è da censurare .. Giá hanno fatto fuori Ivan e Claudia . Va benissimo così

    E un’altra cosa .. Non vi fermate alle apparenze .. Anche se hanno fatto vedere la bara di Leo che significa?? .. Ma quante volte è successo che fanno sembrare morti alcuni personaggi e poi erano cazzare .. Solo per far rimanere i telespettatori con il fiato sospeso? ..Qualcuno di voi ha visto il corpo privo di vita di Leo e di De Silva? .. No! Allora non sono resuscitati come Goku con le 7sfere del drago .. Semplicemente non sono mai morti .. E credetemi c’è mooolta differenza
    Allora shhhh .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *