Targhe alterne in tutta la città | fino al prossimo 15 dicembre - Live Sicilia

Targhe alterne in tutta la città | fino al prossimo 15 dicembre

Palermo
di
2 Commenti Condividi

Targhe alterne in tutta la città fino al 15 dicembre prossimo. Questo è il provvedimento che il sindaco di Palermo Diego Cammarata firmerà a giorni con un’ordinanza urgente a tutela della salute pubblica dopo i continui sforamenti dei livelli minimi consentiti di polveri sottili nell’aria. “C’é un tasso di inquinamento molto alto – dice il vicensindaco con delega al Traffico Francesco Scoma – e bisogna prendere urgentemente delle decisioni”. Si circolerà, dunque, con la targa pari o dispari non più solo nelle due ex zone Ztl ma in tutto il perimetro urbano: “e contemporaneamente il sabato e la domenica – continua Scoma – il centro storico continuerà ad essere vietato alle auto”. Inoltre se questa manovra non dovesse essere sufficiente “per fare abbassare i livelli di concentrazione delle polveri sottili – aggiunge Scoma – si adotterà una misura ancora più drastica. Si passerà alla chiusura totale al traffico per intere giornate di alcune zone della città. Si individuerà il giorno con minori ripercussioni per negozi e uffici e per le auto scatterà il divieto”. Per Scoma “al momento non ci sono alternative. C’é un inquinamento eccessivo, troppe macchine che circolano, continue sanzioni da parte della Comunità europea e dal 2010 i livelli minimi di sforamento saranno ancora più bassi. Bisogna quindi organizzarsi in tempo per la tutela dei cittadini”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    se ne sono accorti solo adesso che la qualità dell’aria è pessima???
    ciccio bello si sta preparando alla prossima candidatura come sindaco

    di male in peggio e poi cambiando l’ordine dei furboni il prodotto (peraltro nella persona di ciccio bello) non cambia. E si affonda ancora di più città e palermitani nella melma di sti policici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.