È accusato di tentato omicidio | Un uomo fermato a Villabate - Live Sicilia

È accusato di tentato omicidio | Un uomo fermato a Villabate

Nella foto l'avvocato Tommaso De Lisi

Davide Gargano, 31 anni, è in stato di fermo. Nega di avere cercato di uccidere un uomo al culmine di una lite. Il Gip si deve pronunciare sulla convalida. L'avvocato Tommaso De Lisi (nella foto): "Si è presentato dal pm, non c'è pericolo di fuga".

Al culmine di una lite
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Sarebbe stato lui ad esplodere nove colpi di pistola calibro 9. Secondo gli investigatori, aveva intenzione di uccidere. Da alcune ore Davide Gargano, 31 anni, di Villabate, è in stato di fermo con l’accusa di tentato omicidio. Nell’attesa che il giudice per le indagini preliminari si esprima sulla convalida è stato rinchiuso nel carcere Ucciardone.

Lunedì della settimana scorsa, intorno alle 21, qualcuno ha fatto fuoco con una pistola in via Trieste, a Villabate. Una raffica di proiettili ha danneggiato il portone di ingresso di una palazzina all’angolo con via Giulio Cesare. Un testimone ha raccontato di avere visto un uomo fuggire e cercare riparo dentro l’edificio. È a quel punto che sono stati esplosi i colpi di pistola. Gli inquirenti sono risaliti a Gargano che ieri, prima ancora del fermo, si è presentato in Procura per essere sentito dal pubblico ministero, davanti al quale ha respinto le accuse. Non c’era lui in via Trieste.

Il difensore dell’indagato, l’avvocato Tommaso De Lisi, si limita a dire di non conoscere ancora gli atti dell’inchiesta, ma annuncia sin d’ora che non esiste alcun pericolo di fuga: il suo cliente si è presentato in Procura dopo avere ricevuto una prima visita degli investigatori a casa. Non è ancora chiaro cosa ci sia alla base della lite che avrebbe scatenato la reazione di Gargano. Motivi personali, si limitano a dire.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    certo x sparare tutti questi colpi certo che voleva uccidere, la pena di morte x un bastardo del genere. non si puo arrivare a tanto, x qualsiasi motivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.