Torna la calma a Porto Empedocle Si svuota la tensostruttura

Torna la calma a Porto Empedocle|Si svuota la tensostruttura

Razza a Lampedusa: "L'hotspot non è stato svuotato del tutto"
MIGRANTI
di
5 Commenti Condividi

AGRIGENTO – “In questi minuti si sta svuotando la tensostruttura che ospita i migranti a Porto Empedocle (Ag) e che per troppi giorni è stata sovraccarica. Mi auguro che quanto accaduto non si ripeta visto che la nostra città ha vissuto una situazione di disagio”. Lo ha dichiarato il sindaco Ida Carmina che ha ringraziato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il vice ministro dell’Interno e capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. I quasi 400 migranti presenti verranno trasferiti nel centro d’accoglienza di Caltanissetta. “La nave Gnv Azzurra è arrivata a Lampedusa e sta già iniziando il suo lavoro di spazio riservato alla quarantena per i migranti. Anche questo è un intervento – ha aggiunto il sindaco di Porto Empedocle – che fa parte di un insieme di iniziative che si stanno mettendo in campo, a dimostrazione del fatto che le situazioni complesse si risolvono con la serietà e il lavoro”.

A Lampedusa, intanto, si registra la protesta dell’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza: “Non ci si può credere – dice -. La nave quarantena non ha svuotato l’Hotspot di Lampedusa ed è andata verso Porto Empedocle. Dicono che tornerà giovedì. Speriamo nel brutto tempo, perché se dovesse affollarsi di nuovo al momento ci sono oltre 400 migranti nell’Hotspot. Insomma, ci è finita così: a sperare nel brutto tempo!”. Razza si trova a Lampedusa dove sta conducendo una ricognizione per la realizzazione di una struttura dedicata ai tamponi per i migranti. L’esponente del governo Musumeci, con il sindaco di Lampedusa Totò Martello, Guido Bertolaso, che sta seguendo per la presidenza della Regione la fase post lockdown, il capo della Protezione civile regionale, Salvo Cocina e con la manager dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni, ha effettuato un sopralluogo nel poliambulatorio dell’isola: è uno dei siti che potrebbero ospitare il nuovo ospedale che la Regione Siciliana intende realizzare nella più grande delle isole Pelagie.

“Il governo Musumeci trasferisca subito ai Comuni di Lampedusa, Augusta, Porto Empedocle e Pozzallo il contributo straordinario necessario per far fronte alle particolari difficoltà riferite al fenomeno migratorio, come previsto dalla legge regionale 8 del 2018. Ancora una volta il governo Musumeci non adempie al proprio dovere e si concentra a fare opposizione al governo nazionale”. Lo dice Giuseppe Lupo capogruppo Pd all’Ars.
“Il presidente Musumeci sull’emergenza migranti si limita ad attaccare il governo Conte e lascia soli i Comuni più esposti ad affrontare l’emergenza migranti”.

A Lupo replica il capogruppo di Diventerà bellissima Alessandro Aricò: “Il governo Musumeci è in prima linea a sostegno dei Comuni di Lampedusa, Augusta, Porto Empedocle e Pozzallo per gestire nel miglior modo possibile l’emergenza migranti – dice -. Pertanto, lasciano allibiti le accuse del Pd, che invece dovrebbe fare mea culpa: chi non adempie al proprio dovere, infatti, è proprio l’attuale governo nazionale, che sta  affrontando male e senza alcun piano il fenomeno migratorio in Sicilia ai tempi del Coronavirus”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Per come la raccontano è come se si attivassero per il benessere del popolo che li ha eletti e che li paga.
    La verità invece è tutt’altra ed è che queste persone in Italia non debbono arrivare perchè non ci sono i mezzi per mantenerli.

    ***non ci sono i mezzi per mantenerli*** non è vero è il giochetto della coperta corta, o copri la testa o copri i piedi, uno dei 2 deve rimanere scoperto, in questo caso ad essere scoperti, scoperchiati e tartattasi sono gli italiani e i nuovi arrivati sono coperti di tutto punto, un po’ come ROBIN HOOD, togliere ai ricchi per dare ai poveri, solo che qua ai ricchi non viene tolto niente, anzi si arricchiscono ancor piu’ ai poveri italiani non danno niente perchè sono italiani, e ai poveri che arrivano ovviamente danno cio’ che possono, Ma se non tolgono ai ricchi Italiani, se non danno niente ai poveri italiani, sti soldi da dove arrivano?? semplice dalla classe media italiana che in pratica giorno dopo giorno impoveriscono sempre piu’

    Info, il tuo discorso è troppo complicato per descrivere la realtà, semplicemente i miserabili comunisti e Bergoglio, (con l’aiuto degli “inconsapevoli” 5 stalle), hanno deciso che devono trovare, gli uni, i voti per governare, e l’altro, come riempire i seminari. Servono gli africani, e per arrivare alle loro becere priorità sono disposti a tutto. Controllano giornali, televisioni e commentatori, usano la magistratura per uso politico e distruggono aziende e partite iva per trovare i fondi necessari. Sono d’accordo con le ong e i trafficanti di carne umana. Prima o poi lo capiranno tutti.

    Boo? Li ringrazia pure…..,NON DOVEVANO NEPPURE ARRIVARE

    Tranquilla! tra pochi giorni arriveranno altre orde di risorse e saremo punto ed a capo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *