Trizzino: "Governo Lega-M5s | Avanti con Savona ministro" - Live Sicilia

Trizzino: “Governo Lega-M5s | Avanti con Savona ministro”

"Ho seri dubbi su quanto accaduto domenica al Quirinale".

Il deputato palermitano
di
6 Commenti Condividi

PALERMO – Secondo il deputato palermitano del Movimento cinque stelle Giorgio Trizzino se il presidente incaricato Cottarelli non dovesse ricevere la fiducia “nel caso esistesse comunque una maggioranza non credo – dice su Facebook – che si potrebbero sciogliere le camere. Penso che occorrerebbero nuove consultazioni e, solo in mancanza di una maggioranza, sarebbe inevitabile sciogliere le camere e andare al voto”.

“Ho seri dubbi su quanto accaduto domenica sera al Quirinale – prosegue Trizzino, amico di Mattarella -. Non c’è ragione al mondo per non fare un governo adesso. C’è una maggioranza M5S-Lega, c’è un possibile premier, c’è una lista di ministri. Ma soprattutto: c’è un Savona che ha espresso chiaramente di non volere uscire dall’Euro, e lo ha ribadito dopo il veto, a caratteri cubitali. C’è stato un fraintendimento col Quirinale? Si chiarisca e si vada avanti – prosegue Trizzino -. Altrimenti non me la contano giusta e, in questo caso, comincio a preoccuparmi sul serio. Un appello ai (veri) costituzionalisti. Si può ancora creare un governo dopo la sfiducia a Cottarelli, in presenza di una maggioranza? E Il Presidente Mattarella può sciogliere le camere in presenza di una maggioranza e in assenza di motivi validi?”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Forse così sorridente non ha ancora capito la situazione….. spiegategliela per favore.

    Forse sta’ scambiando il MEF con l’assessorato alla salute, magari gli fanno fare un’altra decreto sulle cure palliative su base nazionale, come quello che si è confezionato in Sicilia.

    la ragione è che avete fatto un patto con il diavolo ,altro che Alfano

    Tutto e il suo contrario, i 5Stelle sono per davvero incomprensibili.
    Il tratto di novità era la rottura, ed anche molti conflitti interni sembravano fisiologici per un movimento in movimento.
    Ma adesso non si capisce più niente, o meglio si capisce: perdono la bussola perché Salvini se li è giocati, e loro continuano a rilasciare dichiarazioni senza tregua (compreso Trizzino).
    Leggetevi, ad esempio, un’intervista di un deputato marchigiano, candidato a fare il ministro delle infrastrutture: spara bordate contro Mattarella (anche volgari), ma lo fa nello stesso istante in cui Di Maio fa marcia indietro, dichiarando che con il Quirinale bisogna andare a collaborare.

    E meno male che, come tutti sanno, Trizzino è già stato nella corrente mattarelliana della DC…
    Poi se proprio vuole ed insiste sui fatti di domenica al Quirinale può considerarsi partecipe del danno da 200 miliardi di euro già fatto nei mercati finanziari grazie al contratto gialloverde che contiene 128 miliardi di euro di promesse elettorali senza copertura finanziaria.
    Dite a Trizzino che nel Paese dei balocchi accadono talvolta cose che lasciano “seri dubbi”
    in chi finge o non finge di non capire dove ci stava portando il SalviMaio contronatura che
    solo grazie alla responsabilità e lungimiranza del Presidente Mattarella è stato possibile disinnescare.

    Hanno detto per anni che voglio uscire dall’euro. Loro ed i leghisti. Ora hanno trovato uno che dice di saperlo fare in 48 ore. Loro dicono: sì, però smentiamo, smentisce pure lui, non c’è nel programma. Ma quello che sa come si fa ad uscire dall’euro, e che loro vogliono come ministro, è stato chiaro: per uscire dall’euro bisogna farlo in segreto. Mi dite voi, di fronte a questa affermazione, quanto valgono le smentite? Per me zero.Per i mercati anche meno. Io non so se gli itliani riusciranno a salvare gli stipendi nelel prossime settimane. Se ci si riuscirà sarà solo grazie al nostro Presidente della Repubblica Mattarella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *