Trump contro Hillary | L'elezione più "velenosa" - Live Sicilia

Trump contro Hillary | L’elezione più “velenosa”

Mai gli americani sono stati chiamati a scegliere tra due visioni così diametralmente opposte.

2 Commenti Condividi

Gli analisti di tutto il mondo sono d’accordo: mai – o quanto meno negli ultimi decenni – campagna elettorale fu più “velenosa” negli Stati Uniti d’America. E gran parte della responsabilità è da attribuire al tipo di candidati in corsa. Una donna, Hillary Clinton, con una storia travagliata alle spalle (dal marito ex presidente coinvolto nel sexgate con Monica Lewinski al ruolo delicato di Segretario di Stato nell’amministrazione Obama); e Donald Trump, miliardario spregiudicato – e anche un po’ misogino, a dire degli americani – che ha sconvolto gli schemi dei Repubblicani conquistando parte dell’elettorato ma spaventandone altrettanto. Mai come questa volta gli americani sono chiamati a scegliere tra due visioni diametralmente opposte. E l’esito resta incerto.

L’America è al voto. Cinquantuno stati col fiato sospeso attendono di sapere quale Nazione li attende nei prossimi anni. Trump continua ad insidiare l’avversaria in molti dei ‘battleground state’. Sia Clinton che Trump hanno scelto per il gran finale la Pennsylvania. Hillary a Filadelfia, con a fianco il marito Bill e la figlia Chelsea. Ma soprattutto con la coppia più amata d’America, Barack e Michelle Obama, a cui in caso di vittoria dovrà molto. Più volte, infatti, nei momenti di difficoltà, la candidate democratica ha chiesto aiuto alla famiglia presidenziale, che non si è fatta pregare per degli endorsement.

Occhi puntati dunque sugli Stati Uniti. Oggi è il giorno della verità.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Speriamo che vinca Donald Trump. Solo così l’America può avere un risveglio sociale ed economico.

    Concordo per Trump

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *