Tucci lascia l'Aquila Palermo | Sarà assistant coach a Venezia - Live Sicilia

Tucci lascia l’Aquila Palermo | Sarà assistant coach a Venezia

L'ex coach biancorosso passa alla Umana Reyer. Non prima di aver ringraziato a modo suo piazza e società.

0 Commenti Condividi

PALERMO – Gianluca Tucci saluta l’Aquila Palermo, e lo fa per effettuare il salto di qualità che merita. Il coach irpino, dopo una stagione e mezza vissuta alla guida della formazione biancorossa, ha acccettato l’offerta della Umana Reyer Venezia, che lo renderà assistente di Walter De Raffaele alla guida della compagine veneta, che ha raggiunto le semifinali dei playoff scudetto nella stagione che si è appena conclusa. Una storia bellissima che si è chiusa senza quella soddisfazione che Tucci e il club palermitano meritavano, ovvero la promozione in serie A2 che non è arrivata sul campo, tra problemi interni e la grande forza delle rivali affrontate nelle ultime due stagioni. Ma per l’ex allenatore biancorosso, è arrivato il momento di tornare nell’Olimpo della pallacanestro nazionale.

“Sono molto orgoglioso di aver ricevuto la chiamata dall’Umana Reyer – questo è quanto ha dichiarato Gianluca Tucci al momento del suo ingaggio – . Per me è una grande chanche perchè questa società si sta consolidando nei piani alti del basket italiano. Colgo l’occasione per ringraziare la Proprietà per avermi dato questa opportunità. Oltre ad essere felice sento anche senso di responsabilità perché questo è un progetto ambizioso, cercherò di dare il mio contributo e di portare esperienza ed entusiasmo”.

Ma lo stesso Tucci, attraverso il proprio profilo su Facebook, ha voluto rivivere le tappe della carriera che lo hanno portato fino a Venezia. Passando, inevitabilmente, da Palermo. Tra citazioni degli 883 unite ed espressioni di affetto e riconoscenza: “Pochi giorni or sono, a Palermo, ho salutato persone molto care che non ho alcuna intenzione di perdere. Sicuramente rivedrò molti di loro, come mi è già successo nei miei trasferimenti sul territorio nazionale. Perchè il tempo di fare un salto da un amico c’è sempre. E la sua compagnia infine ricambia ogni sacrificio. Ma, soprattutto, regala un sorriso che dura in eterno. In centro a Palermo, sulle spiagge di Mondello, tra le rocce di Ustica, nel borgo di Castelbuono, in queste ore veleggiano nuvole insolite. Nel fine settimana è previsto nuovamente un sole caldo, sopra i 30 gradi, a dimostrare che la passione siciliana arde senza temere i momenti di cattivo tempo. E’ l’augurio più grande che faccio all’Aquila Palermo, dal profondo del mio cuore. Quello di saper combattere per ripartire con forza rinnovata, come è nelle corde di chi guida un Club che ha l’ambizione di portare Palermo più in alto possibile. Insieme siamo arrivati vicinissimi ad un salto, ma sappiamo che il tempo è un compagno fedele, quindi lasciamo che lavori per noi. A Palermo mi sento di rivolgere un grazie speciale, perchè ho trovato un intero ambiente che ha saputo, con umiltà, competenza, e un grande senso di responsabilità e sensibilità, restituire al suo coach tutti gli sforzi che questi ha cercato di produrre. In una parola tanto rara quanto preziosa, mi ha dato RISPETTO. E questo vale più di ogni contratto”.

Con una nota, l’Aquila Palermo ringrazia il coach: “La società biancorossa saluta e ringrazia coach Gianluca Tucci per il lavoro svolto e i risultati raggiunti nel periodo trascorso a Palermo. La dirigenza augura al coach avellinese le migliori fortune nella sua prossima esperienza professionale, sulla panchina della Umana Reyer Venezia, formazione militante in Serie A, in qualità di assistente”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *