Ucciso e bruciato nell'Agrigentino | Il Dna conferma: è Calogero Ciulo - Live Sicilia

Ucciso e bruciato nell’Agrigentino | Il Dna conferma: è Calogero Ciulo

L'uomo era scomparso da Canicattì lo scorso 27 maggio.

canicattì
di
0 Commenti Condividi

CANICATTI’ (AGRIGENTO) – L’esame del Dna ha confermato che i resti trovati all’inizio di giugno dentro il portabagagli di una Fiat Bravo carbonizzata in contrada Cardaci, tra Campobello di Licata (Ag) e Delia (Cl), appartengono a Calogero Ciulo, 44 anni, scomparso da Canicattì lo scorso 27 maggio. Dal 10 giugno, l’inchiesta sul ritrovamento dell’uomo ammazzato a colpi di fucile e poi dato alle fiamme, assieme all’utilitaria, è passata nelle mani della Dda di Palermo. A determinare il trasferimento di competenza le modalità dell’omicidio dell’ex gestore di rosticceria tipicamente mafiose.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *