Ultimo regalo del governo Crocetta |Debiti fuori bilancio per 44 milioni - Live Sicilia

Ultimo regalo del governo Crocetta |Debiti fuori bilancio per 44 milioni

Sono frutto di sentenze esecutive e spese non del tutto regolari. L’Ars dovrà dare l'ok

I conti della Regione
di
29 Commenti Condividi

PALERMO – È l’ultimo regalo. Una delle eredità lasciate dal governo Crocetta all’esecutivo che verrà E al nuovo Parlamento siciliano. Sono quasi 44 milioni di euro di debiti fuori bilancio. Che la giunta del governatore uscente ha inserito in due distinte delibere del 30 ottobre scorso. A pochi giorni dalle elezioni.

La somma di 43,7 milioni, euro più o euro meno, dovrà quindi essere approvata dall’Assemblea regionale siciliana che, norme alla mano, con l’approvazione di fatto “legittimerà” questi debiti. Debiti nati in che modo? Le delibere di giunta sono due, perché due distinte origini hanno queste somme. La più corposa, di oltre 30,4 milioni di euro è dovuto alla voce “sentenze esecutive”. Si tratta, quindi, di soldi che la Regione dovrà sborsare per le “cause perse”, per i risarcimenti, per il riconoscimento di arretrati, per onorare i decreti ingiuntivi. Sono somme che erano entrate, pochi mesi fa, nel “mirino” del Procuratore generale d’Appello della Corte dei conti Pino Zingale che in occasione del giudizio di parifica, non a caso, aveva chiesto di rimpinguare il Fondo per i contenziosi. E proprio da quel capitolo di bilancio verranno presi questi soldi, che serviranno quindi per riconoscere i crediti vantati da normali cittadini e avvocati per spese legali, processuali e parcelle.

E tra quelle somme, ecco i quasi 13 milioni che la Regione dovrà riconoscere alla società New Energy. Una storia di lentezze burocratiche che ricadono sulle casse pubbliche. Il maxi-risarcimento andrà alla società romana che ha ottenuto solo dopo tre anni e mezzo il nullaosta per realizzare nella zona di Modica un impianto di energia alimentato da biomasse. Una storia che affonda nel 2005, quando parte la richiesta di autorizzazione. Dopo la conferenza di servizi sembra tutto ok. Poi tutto improvvisamente si ferma, almeno fino al 2010, quando arriverà il via libera della Regione: troppo tardi. La lunga attesa aveva fatto perdere alla società un finanziamento europeo da 13 milioni. Che adesso verrà restituito dalla Regione e accresce il monte dei debiti fuori bilancio. In questo caso, è chiaro, la responsabilità non può essere ricercata nel governo Crocetta, ma chiama in causa diversi governi e diversi attori.

Ma l’ultimo governo lascerà comunque altri debiti. Sono quelli derivanti da “acquisizione di beni e servizi in assenza del preventivo impegno di spesa”. Altri 13,36 milioni dovuti a spese di ogni tipo, effettuate in maniera non completamente regolare: bollette dell’acqua non pagate, riconoscimento di missioni a funzionari regionali, gettoni di presenza per consigli e comitati, servizi di pulizia. Tutti debiti. Che il governo uscente ha lasciato a quello che verrà. E alla nuova Assemblea regionale che sta per nascere.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

29 Commenti Condividi

Commenti

    Fare opposizione non sempre è male… tutto si può legittimare ma le leggi dovrebbero essere qualcosa di diverso…

    Le bugie dei politici sono il furto della buona fede dei cittadini. E andrebbero risarcite.
    Insomma anche queste si possono considerare un debito fuori bilancio.
    A quanto ammonta?
    Citofonare Crocetta.

    Scrivete più sinteticamente che la Regione Sicilia è fallita grazie a Crocetta e C.

    che dire….prassi comune a tutti i governi che finora si sono succeduti. Tutti governi che verosimilmente non hanno quindi avuto a cuore la loro terra e i loro concittadini. Spero non succeda, tra cinque anni, anche con Musumeci….

    Ulteriore regalo Crocetta+Baccei che se ne sono fregati di regolarizzare debiti pregressi e altro perché il loro unico scopo era regalare miliardi di euro al governo romano!

    Non capisco perché la Corte dei conti non fa pagare i debiti fuori bilancio direttamente agli amministratori che li hanno generato

    Lei e’ da 5 anni che soffre per partito preso ed al di la’ dei meriti e dei demeriti al solo vedere Il PD al governo della Regione e Crocetta Presidente. Spero vivamente che Musumeci sia a Lei consono, dovrebbe esserlo del resto, e che cio’ possa valere a tranquillizzarla, noi cittadini normali e non politicizzati ci sorbiremo Musumeci, gli impresentabili, tutto pur di saperLa sereno.

    Le auguro, politicamente, un felice quinquennio, dunque.

    Per la questione New Energy è facilissimo andare ad individuare i funzionari e dirigenti che hanno causato tale danno: ma c’è la volontà politica di far pagare chi ha sbagliato? E chi può escludere che gli incredibili ed irragionevoli ritardi non siano stati funzionali ad un obiettivo imprenditoriale che mirava solo al macroscopico indennizzo record piuttosto che cimentarsi in un’impresa rischiosa e dal ritorno incerto?

    Chi sono stati quei burocrati e/o politici che hanno ritardato la dovuta emissione delle autorizzazioni e causato il danno di 13 milioni? Quando finirà sta storia del burocrate o del politico che non fa il proprio dovere e non paga mai

    L’angelo della Regione che tanta efficienza ha portato ……. nelle tasche dei suoi amici e consulenti! Vomitevole!

    Un governo regionale diretto per 5 anni da Giufa’ e da una giunta di incoscienti che si sono avvicendati su comode poltrone. Siamo fiduciosi che Musumeci lasci fuori dalla giunta gli assessori di Saro Giufa’ Pappagone complici del disastro.

    Si salvi chi può. Purtroppo è proprio così. La Sicilia è un posto da cui dovere scappare. Non c’è dubbio. E’ un vero schifo. E queste sono le cose che si vengono a sapere. Grazie agli organi di informazione. Meno male che sono AMMINISTRATORI. E voglio essere chiamati anche STATISTI. La nostra realtà, la realtà del popolo Siciliano, è la realtà di un popolo soggiogato alla stupidità più ampia e inverosimile. Come definire gli amministratori e loro entourage che determinano queste tristi cose?. Non li possiamo chiamare mafiosi, perché se no si incazzano. Non li possiamo chiamare con parole scurrili, perché se no ci censurano. Allora. Niente. Non è successo niente. Uno deve sollo arrunchiare le spalle e continuare a sopportare il beffeggio del mondo intero. Vergogna.

    IL PD CROCETTA E TUTTO L’ENTOURAGE HANNO RIDOTTO LA SICILIA IN MACERIE.
    Sarebbe opportuno non menzionare più questi soggetti ormai finiti nell’oltretomba.
    Per cortesia non parlate più di Crocetta e del PD ormai si trovano nell’oltretomba hanno chiuso con La Sicilia sono rimasti solo pochi Zombi che sono sempre i soliti noti delle poltrone.
    Musumeci sarà l’uomo che avrà le capacità di fare risorgere la Sicilia e farla diventare Bellissima diamo più visibilità al Nuovo Governatore e mettete una pietra tombale sul passato nefasto.

    ma i magistrati non possono indagare e fargli pagare i disastri che ha fatto?

    Ecco perché mi fa arrabbiare la foto di Crocetta al mare. La sua aria tranquilla di fronte alla Sicilia nei guai mi dà proprio sui nervi.

    L’ho segnalato tantissime volte su questi blog che la situazione dei debiti fuori bilancio della Regione è fuori controllo. Lo scorso anno, se non ricordo male, si sono abbondantemente superati i cento milioni di euro poi regolarmente sanati dall’ARS, proprio per questo il nuovo Governatore dovrebbe con assoluta priorità andare a controllare questo vero e proprio bubbone. In quanto alle “cause perse” che avete citato in articolo vorrei aggiungere che la Regione non ne ha mai vinta una sola sin dalla sua fondazione nel 1947.

    Saro ha salvato la sicilia, soprattutto ha risanato il bilancio peccato che nessuno lo capisce

    Le leggi e la loro applicazione in seno alla Regione Siciliana non sono abbastanza severe, e non vengono applicate o vengano applicate quando é troppo tardi, parliamo di anni.

    Sono fiducioso che il Presidente Musumeci riuscirà a creare una amministrazione snella, efficiente e giusta.

    Hanno condannato e messo in carcere il Presidente Cuffaro, se Crocetta ha commesso atti illegali, e sembra di si, anche lui dovrebbe essere arrestato e condannato e chiuso in carcere. Assieme ai suoi accoliti.

    Andate a guardare quanti milioni di euro sono stati spesi, e quanti se ne spenderanno alla Sas, società della regione.
    Finora 4 milioni di euro per cause perse in partenza, quest’anno se ne spenderanno 10 milioni, ma la regione invece di risolvere il problema con delle transazioni preferisce pagare per fare guadagnare i tanti avvocati che ha sul suo libro paga.

    Caro ET sei un extra terrestre, gli ultimi 5 anni li hai vissuti su marte, tu è il 19% dei siciliani, fortunatamente per la Sicilia siete pochi ed aggiungo ,se decidete di andare su marte portatevi i grillini e lasciateli lì.

    Al Sig. Procuratore generale d’Appello della Corte dei conti Pino Zingale

    per favore convochi tutti i funzionari ed istruttori della Regione Siciliana che ogni giorno si cimentano a regolarizzare con la Cassa Regionale i debiti fuori bilancio, a pagare i decreti ingiuntivi e le Ordinanze emesse dai giudici di vari tribunali della Sicilia, non faccia l’errore di convocare i Dirigenti, poichè costoro sono i responsabili del disastro, chiami gli oscuri impiegati a spiegare, chissà cosa ne viene fuori.
    Comunque, il fatto che l’Ars con apposita legge sani la posizione con i creditori resta la responsabilità di chi ha creato i debiti che generalmente si individua nel responsabile del procedimento e chiedo, costoro qualora dirigenti, hanno avuto riconosciuto l’indennità di risultato??? immaginate la beffa…. non solo hanno creato debiti fuori bilancio ma hanno avuto riconosciuto anche l’indennità di risultato.

    Signor Procuratore della Corte dei Conti dott. Zingale, la prego, convochi chi ogni giorno istruisce i fascicoli e chieda a loro come si sono creati tali debiti.

    Caro ET tornatene nello spazio…

    “NON SOFFERMIAMOCI SU QUELLO CHE VA MALE,MA SUL RIMEDIO!”
    Sono fiduciosa che il nostro Presidente Musumeci, risolverà con le sue capacità ,buona parte dei problemi che il vecchio Governo ha creato e che non è stato in grado di risolvere.
    Sono del parere pero’ ,che chi ha sbagliato dovrà pagare!

    Io mi soffermerei sul debito contratto con la società che a causa delle lentezze burocratiche a poi perduto i fondi europei per 13 milioni. Io troverei i responsabili e farei pagare a loro e non ai cittadini il risarcimento milionario.

    E meno male che Crocetta sosteneva di avere “risanato” il bilancio … I debiti fuori bilancio dovrebbero farli pagare a lui …

    Come dice una canzone in voga in estate: bene ma non benissimo!

    ma come, lui sbraitava che l’aveva salvata, tutti i conti apposto tutto perfetto come il suo “cerchietto magico”

    @ catanese – il partito preso trae origine dal licenziamento di 21 addetti stampa operato da Crocetta appena insediatosi

    Si magari che è anche responsabile della siccità, dell’affondsmento del Titanic ( per chi non lo sapesse è stato Crocetta a spingere l’iceberg), della guerra di Troia e del diluvio universale. Se qualcuno ha altre informazioni le può aggiungere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *