Una ricetta per il pranzo - Live Sicilia

Una ricetta per il pranzo

cucina
di
0 Commenti Condividi

La stagione natalizia può esser intesa anche dal punto di vista culinario legato alle tipiche ricette isolane.

Il “timballo di riso” è un tipico primo piatto natalizio della Sicilia orientale. Gli ingredienti sono:

* 600 grammi di riso vallone,
* una gallina con le uova nonnate,
* 300 grammi di polpette di carne di vitello trita,
* 200 grammi di tuma,
* 150 grammi di pecorino col pepe stagionato grattugiato,
* sei uova fresche,
* 150 grammi di caciocavallo di provola fresco,
* 150 grammi di cotenna di maiale,
* 200 grammi di salsiccia di maiale,
* quattro pomodori pelati,
* 50 grammi di estratto di pomodoro,
* due cipolle medie,
* due gambi di sedano,
* un trito di aglio e prezzemolo,
* 50 grammi di mollica di pane,
* 50 grammi di pan grattato,
* una spruzzata di latte,
* burro o strutto,
* olio d’oliva, sale e pepe.

Una prima fase della ricetta prevede la preparazione del brodo di gallina insaporito con la cipolla, poco pomodoro, prezzemolo e sedano e le polpette precedentemente preparate impastando la carne di vitello – o di manzo – trita con uova, formaggio pecorino grattugiato, prezzemolo e aglio tritato, mollica di pane ammorbidita nel latte, sale e pepe.

Quando la gallina è ben cotta, la si toglie dal brodo, la si priva di pelle ed ossa e la si divide in pezzettini che poi si conservano insieme alle polpette lessate. Si filtra il brodo e lo si riporta in ebollizione aggiungendo il sale. Qui si cuocerà il riso al dente.

A cottura ultimata, occorre mantecare il riso denso con il pecorino grattugiato. Umettare una teglia con burro e pan grattato e stendere il primo strato di riso che deve esser alto due centimetri.

Su esso occorre stendere pezzetti di gallina, popettine, le uova nonnate lesse e fettine di tuma. Si aggiunge un secondo strato di riso e poi si le polpettine, salsiccia e pezzi di caciocavallo di provola; se si vuole, prima della seconda fascia di ripieno si può stendere un velo di ragù.
Si ricopre il tutto con un ulteriore strato di riso che sarà a sua volta coperto con la “conza”, una salsa di uova battute, pecorino grattugiato, sale e pepe. La pietanza va infornata e la cottura sarà ultimata quando il piatto avrà ottenuto una crosta dorata e compatta.

da http://www.sicilyweb.com/gastronomia/natale.htm


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *