Vicepresidenze, è scontro| Eletti Spallitta e Finazzo - Live Sicilia

Vicepresidenze, è scontro| Eletti Spallitta e Finazzo

Eletti come vicepresidenti del consiglio comunale Nadia Spallitta (nella foto) e Salvatore Finazzo. Ma è scontro, con il Pdl che chiede la sfiducia e accusa il sindaco Leoluca Orlando di "indegnità politica".

CONSIGLIO. PDL: "SUBITO LA SFIDUCIA"
di
36 Commenti Condividi

Se qualcuno sperava di vedere un consiglio comunale diverso da quello dell’ultima consiliatura, oggi sarà rimasto deluso. La nuova Sala delle Lapidi, infatti, al primo banco di prova ha dato il meglio di sé: urla, liti, accuse di incoerenza e di blocco dei lavori e una seduta chiusa per lo scontro sulle vicepresidenze.

Gli inquilini di piazza Pretoria, infatti, hanno eletto i restanti due componenti dell’ufficio di presidenza guidato da Totò Orlando, scegliendo come vicario la dipietrista Nadia Spallitta e come secondo Salvatore Finazzo dell’Udc. Un’elezione su cui, però, hanno pesato e non poco i voti dell’Idv che, oltre ad eleggere il primo vicepresidente, ha deciso di influire anche sul secondo regalando la vittoria al centrista sul pidiellino Giuseppe Milazzo. Una vittoria di misura, di appena un voto: 15 sono andati a Finazzo e 14 al berlusconiano, mentre la Spallitta si è attestata a 18 e Mimmo Russo, dell’Mpa, a tre.

La mattina era cominciata con una riunione tecnica delle opposizioni, ad eccezione dell’Mpa, che non hanno però trovato l’accordo e hanno così deciso di andare alla conta per scegliere un candidato unitario. A spuntarla è stata proprio Milazzo, con sei preferenze, che per anzianità di voti ha avuto la meglio sul democratico Rosario Filoramo che aveva totalizzato lo stesso punteggio. Solo quattro le preferenze per Finazzo, ovvero quelle del gruppo Udc. Ma, una volta andati in Aula, i centristi hanno rotto il tavolo con le opposizioni preferendo correre da soli piuttosto che sostenere Milazzo e, risultati alla mano, hanno ottenuto ben 11 voti in più rispetto al previsto.

La votazione era segreta, quindi non vi sono certezze, ma sembra ovvio che gli undici voti in più siano arrivati proprio dall’Idv, visto che la Spallitta si è fermata a 18. Un “soccorso” che ha fatto saltare i nervi alle opposizioni: “E’ una vergogna, non era mai successo – ha tuonato Giulio Tantillo del Pdl – presenteremo subito una mozione di sfiducia e bloccheremo anche il bilancio”. “E’ uno sgarbo istituzionale”, ha aggiunto Rosario Filoramo del Pd. E lo stesso Milazzo ha rincarato la dose: “Il sindaco Orlando aveva detto che non si sarebbe immischiato nella scelta del rappresentate delle opposizioni, e invece è scivolato su una buccia di banana. Che dignità ha lui e chi, come Fabio Giambrone e Pippo Russo, avevano assicurato che sarebbero rimasti fuori dalla contesa? Finazzo non ci rappresenta, è stato un inciucio. Ed è grave che il presidente non si sia astenuto”.

Il capogruppo dell’Idv, Aurelio Scavone, prova a gettare acqua sul fuoco – “E’ probabile che alcuni abbiano votato Finazzo, ma le opposizioni avevano tre candidati, ci saremmo trovati con Milazzo che era il delfino di Cammarata, mentre il centrista non ha una storia politica alle spalle” – per poi puntare il dito su Antonella Monastra: “Siamo esterrefatti dal suo comportamento, ieri non ha votato Orlando e oggi è stata pronta a votare l’uomo di Cammarata”. Accusa che l’interessata respinge al mittente: “Non accetto lezioni di coerenza da nessuno, men che meno da loro – risponde la Monastra – al di là della sgradevole insinuazione, noi abbiamo seguito un percorso trasparente: la candidatura era concordata, è stata l’Udc a sfilarsi”.

Un epilogo degno di una seduta a tratti tesissima, con qualche battibecco perfino tra Orlando e Scavone, ma che sancisce di fatto un accordo tra l’Idv e l’Udc di cui da tempo si vociferava e che aveva visto in un primo momento addirittura Giulio Cusumano come candidato alla vicepresidenza vicaria. Accordo che, secondo alcuni, potrebbe prefigurare il primo passo di un’eventuale intesa per le Regionali.

“Una prova di inciucio mal riuscita – dice Franco Mineo di Grande Sud – ordita dagli ex cuffariani su una vicepresidenza da ascrivere alla maggioranza. Ci hanno chiamati al confronto e hanno nascosto l’intesa con il sindaco, che non garantisce la dignità politica dell’Aula”. “Il nuovo consiglio, invece di impegnarsi subito per la città – ha commentato Carlo Di Pisa del Pd – già al secondo giorno mette alla luce l’inciucio tra Idv e Udc. Chissà cosa penserebbero i nostri elettori se fossero qui”.

LE REAZIONI DEL GIORNO DOPO
“Quello che è successo ieri a Sala delle Lapidi non fa onore alla maggioranza che appoggia il Sindaco, Leoluca Orlando. Andare a mettere lo zampino, come ha fatto Italia dei Valori, nella scelta del vice presidente dell’assemblea di Sala delle Lapidi è stato un errore politico e di bon ton istituzionale”. Lo dice il parlamentare nazionale del Pdl, Dore Misuraca, coordinatore del Partito in Sicilia. “Nulla da dire sul vice presidente del Consiglio comunale eletto, Salvatore Finazzo dell’Udc – aggiunge Misuraca – il problema è che le opposizioni avevano scelto Giuseppe Milazzo del Pdl. Sarebbe stato corretto, da parte di Italia dei Valori, rispettare la volontà delle opposizioni”. “Tuttavia – aggiunge il coordinatore del Pdl siciliano – non mi sembra il caso di drammatizzare. Anche perché a sbagliare è stata l’Italia dei Valori. E’ evidente che il partito di Orlando sta provando a dividere le opposizioni. Ma noi non dobbiamo cadere in questo tranello”.

“Vorrei ricordare a tutti che la ricreazione è finita e che da adesso in poi si dovranno guardare soltanto gli interessi generali della città e dei palermitani, in assoluta discontinuità con il passato e con una cultura politica ben lontana da quella di Lombardo e di chi a Palermo lo rappresenta”. Lo dice Pippo Russo, segretario provinciale IdV di Palermo, rispondendo alle polemiche sorte sull’elezione del vice presidente del consiglio comunale, Salvatore Finazzo dell’Udc. “Nessun inciucio, – prosegue Russo – non abbiamo le sufficienti competenze in materia, ma democratica reazione ad un incredibile accordo tra Pd e Pdl per riproporre, attraverso la figura di un fedele consigliere di Diego Cammarata indicato come vicepresidente, una delle pagine più tristi, in termini di dis-amministrazione, della storia della nostra città.” “Evitiamo le inutili sceneggiate e le ipocrite dichiarazioni, in aula e fuori da essa, – conclude – e si cominci a lavorare e a produrre per il bene comune”.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

36 Commenti Condividi

Commenti

    Vergogna ? Mozione di sfiducia ? Bloccare il bilancio ? Sgarbo istituzionale ?

    Ma travagghiari no ?

    Smettetela con questi giochetti da spartizione di torta e mettetevi seriamente a lavorare per la città.

    Lo sdegno è leggere come si perda tempo su queste amenità.

    “Fiato sul collo” dovrà essere lo slogan dei cittadini nel seguire il consiglio comunale.

    …….Franco Mineo??????….ma il consigliere non è suo figlio?????…….forse era su FB….sarà sicuramente un protagonista di questo consiglio….consiglio????

    IdV e udc “coppia di fatto”

    Spettacolo indegno della cosidetta opposizione (neanche hanno idea di cosa voglia dire fare opposizione in un paese civile) capace solo di occupare le corsie preferenziali con i loro pass da privilegiati e naturalmente le poltrone.Fortunatamente dopo dieci anni di immobilismo e di stupefacente nulla cosmico hanno poco da fare per impedire finalmente il governo della città.L’unica cosa diversa rispetto a prima è che almeno vanno in consiglio perchè prima non ci andavano neanche ma forse se continuassero a stare a casa la citta ne avrebbe dei benefici!

    Il Consiglio Comunale in diretta tv

    @ Conte Max I Consiglieri Mineo e Tamajo hanno partecipato attivamente al tavolo della minoranza ed alle trattative riguardanti l’assegnazione del ruolo di vice-presidente spettante alle minoranze.
    In particolare è da ascriversi al Consigliere Mineo (chiedere ai presenti) il criterio per la scelta del candidato unitario della minoranza, ovvero l’attuazione della prassi istituzionale riguardante l’anzianità in termini di legislature e quindi maggiore esperienza nel governo dell’aula. Al termine della rocambolesca seduta odierna entrambi hanno rilasciato dichiarazioni alla stampa, ma per disciplina di partito è stata riportata la dichiarazione dell’ On Mineo, il quale essendo responsabile regionale Enti Locali di Grande sud ha parlato a nome del partito.

    Mentre la città continua a declinare noi assistiamo alla spartizione dei posti……..ero speranzoso che qualcosa cambiasse, ma si è iniziato con il piede sbagliato………. Ahimè dove andremo a finire?

    La legge elettorale mostruosa voluta da Lombardo e Cracolici ha consegnato ad Orlando una maggioranza bulgara in consiglio comunale. A prescindere dal vulnus alla democrazia, che viene invocata solo quando fa comodo, il nuovo – vecchio sindaco potrà realizzare il suo programma senza alibi e impedimenti, rispondendo con i fatti alla fiducia dei palermitani che lo hanno votato.

    Il PDL che chiede la sfiducia per indegnità politica?
    allora siamo alle barzellette.
    ma in tutti questi anni durante la fallimentare gestione Cammarata dove erano?
    meno male che quelli del PDL sono una razza in via di estinzione.

    Sono d’accordo con il gatto e la volpe ,la legge elettorale deforma la rappresentanza reale in senso proporzionale e quindi non è il massimo della democrazia, ma consente ad orlando di governare senza impedimenti .A Cammarata, che ha abbandonato la nave come il peggior schettino, bisogna dare la sola attenuante di un consiglio se è possibile peggiore di lui, latitante e imbelle forse più di lui che gli ha impedito di fare quel poco che voleva fare.Per cinque anni governerà Orlando che non avrà alibi se fallisce di nessun tipo per cui gli altri facciano opposizione che vuol dire creare le premesse per andare poi al governo.Fortunatamente con questa legge elettorale si è rotto l’inciucio per cui chi vinceva governava con più potere e chi perdeva governava con meno potere ma si spartivano tutti in allegria le poltrone senza fare niente.Sono contento che finalemte ci sia uno scontro tra chi governa e chi fa opposizione perche sinora con questi governanti all’opposizione ci è stata sempre la nostra amata città.

    Spero che la foto della Spallitta sia stata scattata ad un matrimonio perchè se si è conciata così per andare a sala delle lapidi siamo messi bene!

    @ilvalentino
    …….il concetto è quello che il Consigliere è il figlio dell’onorevole e prima era consigliere il fratello dell’onorevole….credo proprio che la famiglia sia abbastanza potente,o ha lavorato tanto bene sul territorio per raccogliere tanti voti……oppure……..!!!!! ritengo sia meglio che il consigliere rimanga collegato su FB!!!!

    I Palermitani hanno eletto i loro degni governanti. Ben vi sta ! Quando andrete a votare, pensaci dieci volte prima di esprimere la vostra preferenza, viceversa restate a casa o andate a mare.

    l’unica sfiducia di cui dovrebbero prendere atto è quella che i palermitani hanno confermato a tutte le comparse di quello spettacolo senza trama che Cammarata ed i suoi accoliti. E ora???? con una buona dose di umiltà è il momento di imparare il senso di un ruolo di rappresentanza della città e dei suoi cittadini.

    cerchiamo di essere un po’ seri nei commenti di sopra! alle oppposizioni PDL – PD – GRANDE SUD – ORA PALERMO ETC… spetta la vicepresidenza…. e la maggioranza non avrebbe dovuto immischiarsi nel scegliere il rappresentante delle opposizioni… meglio con cammarata che queste cose non sono mai successe!!!!

    IDV si deve vergognare!! il vicepresidente spettava alle opposizioni come da regolamento! non bisognava intromettersi! Tantillo e Filoramo hanno ragione!

    ma perchè non vi rendete conto che il consiglio comunale è una depandance di Villa Niscemi, a parte un paio eletti nell’idv gli altri sono e saranno soltanto dei soldatini del monarca Orlando. Il bicchiere mezzo vuoto è che se Orlando farà bene sarà tutto merito suo, se farà male dovrà eclissarsi. A questo punto @ mario tanto vale non riscaldarsi tanto e discettare sull’abbigliamento degli inquilini di sala delle lapidi

    @f.sco Visalli
    Il problema è che questi l’opposiozione non la sanno fare, visto che per anni sono stati in maggioranza a fare porcherie e a rovinarci. Ora all’opposizione vorrebbero pure comandare, ma ti rendi conto??tantillo, stati all’opposizione e non rompere!
    @dentice21
    altro che stare a mare, stacci tu che sei il dentice!!!Io ci ho pensato bene dopo tutti questi anni di rovina e sono ben contento di chi ho votato. Tu vatinni a mare cù cammarata, al sua barca ed il marinaio pagato da noi

    il PDL continua a FIATARE e a VOLERE qualcosa in una città che ha distrutto?!?!?!…
    @ politico: ma l’UDC non è all’opposizione????

    Ma la Spallitta stava andando ad un matrimonio o ad un funerale ahahahah mamma mia che tascia…. Bene siamo messi e come primo giorno di scuola nonc’è male….

    Francamente la cosa peggiore è stata vedere il gruppo di ferrandelli a cui avevo dato il voto anche al ballottaggio (sono uno dei pochi che non ha votato orlando) e il PD con la Monastra sostenere il PDL e il suo candiddato amico di cammarata e poi perche cosa? per una poltrona (vice non vicario) più onorifica che altro che non conta niente ,anche se non c’erano i numeri per essere eletti votate per un esponente del PD o della lista di ferrandelli almeno non ci perdevate la faccia.Dopo un giorno sono già nella poltiglia del potere
    Incomincio a pentirmi di essere stato uno dei pochi a non votare Orlando!

    Guarda come piangono i pdllini! GAME OVER abituatevi a rimanere per i prossimi 10 anni all’opposizione, la stessa cosa cara Tantillo sara’ alla regione per i tuoi amici scoma e campagna, vi hanno legato le mani…

    aspettiamo i grillini e il loro fiato sul collo in consiglio comunale. ma mi sa che la loro vicinanza a salvo borsellino farà fare i peggiori inciuci a orlando e ai suoi seguaci

    @f.sco visalli
    10,100,1000 volte meglio tu che hai il coraggio di ammettere gli errori, che altri che scalerebbero muri lisci, pur di dire che hanno sempre ragione, pur di fronte alla evidenza delle loro minchiate.
    Il bello è che proprio i ferrandelliani (buona questa) votano con cammarata dopo aver rinfacciato questa falsa accusa ad Orlando in campagna elettorale. Hai votato ferrandelli (raro esempio di onesta intellettuale)?Bè, poco male; se non altro non devi pentirtene adesso visti gli atteggiamenti, ha vinto Orlando e tu, da quello che dici, dovresti essere più sereno. Ribadisco, 10,100,1000 volte meglio persone come te

    Michele ma che c…….dici??

    dopo dieci anni di mortificazioni e indecenza , il PDL ha ancora il coraggio di Parlare ??? ma esiste ancora il PDL a Palermo , dovrebbero camminare con il burqa , non perché sono mussulmani , ma per non farsi sputare in faccia dai cittadini palermitani che per dieci anni sono stati abbandonati e mortificati da un sindaco inesistente !!!!
    Almeno chiedo al PdL di tacere , avere dignità e nascondersi ed avere l’umiltà di ammettere di avere portato al disastro la MIA PALERMO ANZI LA NOSTRA PALERMO ed aiutare il nuovo nuovo “SINDACO ” a far rivivere la nostra città’ .

    Diciamo che i cambia bandiera hanno ottenuto qualcosa……….Totò Orlando passando dal PD all’IDV è diventato presidente del consiglio comunale, mentre la Spallitta passando da SEL all’IDV è diventata vicepresidente….Bella questa!

    Ma questa signora e’ andata in aula vestita in quel modo?

    ceto la cqualuche….. cioe il film di albanesse ma forse con cammarrat cosa avete fatto per la citta’ma forse avete dimenticato che ci sono 30 consiglieri vincenti ‘alora siete sempre lo stesso’per la citta di palermo ci voleva il gruppo politico idv ora state zitti e cquando fate delle mozioni potete solo guardare vai orlando

    Ma cu è Mary Poppins ahahahha le mancava solo l’ombrello e la borsetta… Ma che gente ci rappresenta… Sono senza parole

    LA VERITA’ E KE IL PDL GRANDE SUD E ALTRI NN ACCETTANO LA MALAFIURA KE HANNO FATTO ,PRIMA IL 6 E 7 MAGGIO E ORA IN CONSIGLIO…..UOMINI DEL PDL…. ITIVI A TRASIRI I ADDINI…FALLITI VOI E QUELLI DI MICCICHE’. AH TANTILLO DIMENTICAVO…KI LA FA’ L’ASPETTA….VEDI LA V CIRCOSCRIZIONE..CAVALIERE E’ UN SIGNORE NO TU..E PER ORA SI STA MANCIANNU UNA FEDDA RI CARNI I CAVADDU……

    a quelli che criticano la spallitta per il modo di vestire. scusate, ma 10 anni di cammarata, berlusconi, cuffaro e tanti altri “politici” vestiti bene hanno fatto bene????!!!! gente piccola come una caramella, andate in paesi meno civili dove questi cavolo di commenti sono apprezzati, va’.

    Se non la prendiamo a ridere così allora ci rimane solo da piangere… Io cmq commento quanto voglio sul modo di vestire visto che non ho offeso nessuno ma ho solo espresso un mio parere, e se si va in giro consati in quel modo che pare una bomboniera allora bisogna anche essere pronti alle critiche… Siamo o non siamo in una democrazia? Al massimo ci può rimanere male il suo stilista personale ahahahhahah

    Nessuno la critica xkè già ci basta lei da sola che lo fa ahahahhahaha 🙂

    Orlando ha avuto una maggioranza schiacciante?
    Bene.
    Lui e la sua maggioranza hanno deciso di nominare propri uomini in tutte le posizioni apicali?
    Bene, lo può fare.
    A TUTTI VOGLIO DIRE CHE QUESTA E’ LA COSA MIGLIORE CHE POTEVA CAPITARE, PERCHE’ SE CI SARA’ UNA BUONA AMMINISTRAZIONE IL MERITO SARA’ LORO, SE INVECE NON RIUSCIRANNO A DARE RISPOSTE ALLA CITTA’ NON POTRANNO ACCAMPARE GIUSTIFICAZIONI DI SORTA.
    Almeno così si potranno schiacciare i veri responsabili.
    P.S.: Certo un pochino di democrazia sarebbe stata meglio. Ho un brutto ricordo di maggioranze schiaccianti (assomigliano molto a delle dittature).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *