Acque agitate nel Pd |Raia denuncia “brogli” - Live Sicilia

Acque agitate nel Pd |Raia denuncia “brogli”

La deputata con un post su facebook lascia presagire “furbate” sul tesseramento.

TESSERAMENTO
di
5 Commenti Condividi

CATANIA – Acque agitate in casa dem: Concetta Raia pronta a dare battaglia sul tesseramento. Sono giorni complicati nel Partito Democratico scosso dagli smottamenti che hanno seguito la direzione nazionale. La prospettiva del congresso imminente, come era prevedibile, inizia a scuotere la casa comune e litigiosa del partito. A tutte le latitudini, ovviamente. Catania non è da meno e, a poche ore dalle dichiarazioni di Renzi in direzione, i deputati etnei scaldano i motori.

Ad aprire le danze ci pensa la deputata Concetta Raia con un post sibillino su facebook destinato a creare un caso. “Nessuno di noi ha paura del congresso caro segretario, semmai non condividiamo le furbate o i brogli sul tesseramento, soprattutto qui a Catania.. ci faremo sentire nei prossimi giorni …”. Poche righe che non promettono nulla di buono. Sotto i riflettori finisce così la campagna di tesseramento. Ma a chi si riferisce la deputata dem che confessa il peccato, ma non il peccatore? I bene informati suggeriscono di guardare ai nuovi ingressi. Che si tratti dei renziani Luca Sammartino e Valeria Sudano? Solo ipotesi per il momento. Le bocche in casa Demosì per il momento rimangono cucite e il clima inizia a farsi rovente.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Altro che tesseramento.Saranno gli italiani e a presto i siciliani a darvi un calcio in cxxx e a mandarvi a lavorare.

    La Signora Raia, dinosauro della politica, ha forse paura di lasciare la poltrona che ha ricoperto per “MOLTI” anni? Stia serena e affronti il tutto con tanta tranquillità senza denigrare nessuno. In politica chi ha più consensi vince, questo è il bello della Democrazia.

    Eh si… la situazione in cui è precipitata l’italia è stata voluta dagli italiani.
    Poeti, santi e navigatori.
    Facilmente ammaliati da una classe politica che al tramonto del dopoguerra si è arenata come una balena morente sulla spiaggia del benessere per tutti.
    Dopo una stressantissima campagna referendaria ci ritroveremo a dover subire una incessante e martellante ricerca di consensi pro o contro renzi. Uffaaaaaaaaa.
    A volte mi chiedo se siamo sul serio con un anello al naso o rasentiamo una ignoranza mostruosa per voglia di farci del male (soprattutto ai nostri figli).
    I grillini hanno voglia di scommettersi e dicono che sono l’ultima alternativa.
    La Raggi ogni giorno si riscopre beneficiaria di polizze e tra poco ci manca che si ritroverà il notaio dietro la porta che gli comunica di essere stata nominata erede da un lontano parente emigrato in Australia che ha fatto fortuna.
    Tutto questo ha un non so che di ” strategico ” … stile servizi segreti deviati.
    (mi viene in mente Benvenuto Presidente di Bisio)
    Il centro destra o quello che ne rimane dice che il capo della sinistra è arrogante mentre loro invece dopo il tramonto del loro capo si sono sfaldati in mille rivoli.
    Nel frattempo chi può scappa via in cerca di fortuna.
    Andreotti, Craxi e tutti gli altri.
    Destinazione Piovarolo del grande Totò ora come allora sempre più valido.
    Faciti ammuina … tra di loro si accomodano sempre.
    Nella cittadina in cui abito alle prossime elezioni ci saranno 10 candidati sindaci ed una miriade di consiglieri e assessori da collocare, per arrivare almeno a 1200 euro al mese.
    Di che stiamo parlando.
    Mi sono stancato…

    Peccato che in Sicilia in particolare, “chi ha più consensi vince” sia il più delle volte sinonimo di voto di scambio e patti con la criminalità. Senza offesa per nessun Signore dei Voti passato e presente che si è guadagnato con i suoi meriti verso i cittadini con un buon governo vasti consensi, ad esempio….beh, in questo momento non mi viene alla mente…

    Povero illuso, non hai ancora capito chi siamo noi siciliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.