Akragas, tecnici Enel allo stadio | Esseneto sin dall'inizio: si può - Live Sicilia

Akragas, tecnici Enel allo stadio | Esseneto sin dall’inizio: si può

Primo sopralluogo degli operai chiamati a installare le torri di illuminazione. I lavori potrebbero terminare entro 50-60 giorni, scongiurando l'eventualità di disputare al "Provinciale" di Trapani i primi impegni di campionato.

lega pro
di
0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – Si segna il primo passo per l’impianto che illuminerà l’Esseneto per il prossimo campionato professionistico dell’Akragas. Tecnici dell’Enel, la società elettrica che finanzierà interamente l’impianto di illuminazione, hanno effettuato stamattina insieme all’assessore Giovanni Amico un primo sopralluogo in cui sono stati prelevati campioni del terreno nei punti in cui verranno posizionate le quattro torri faro. I campioni andranno adesso analizzati e, se tutto sarà in regola, già a partire dalla prossima settimana potranno cominciare i lavori che porteranno nel giro di 50/60 giorni ad avere un Esseneto illuminato.

Si potrebbe, pertanto, scongiurare anche il possibile approdo a Trapani per le prime partite casalinghe del Gigante. Lo slittamento dei campionati al 6 settembre, infatti, arriva come una manna dal cielo per la società biancazzurra che potrebbe quindi giocare la prima partita all’Esseneto. In concomitanza con l’inizio dei lavori per l’impianto di illuminazione, cominceranno anche i lavori di rifacimento del manto erboso e delle accortezze per mettere in regola l’intero stadio secondo le norme della LegaPro.

Si avvicina quindi sempre più il sogno di vedere l’Akragas all’Esseneto sin dalla prima partita in casa, i tifosi infatti hanno sempre contestato la decisione di ricorrere al “Provinciale” di Trapani, considerato troppo lontano. La società intanto potrebbe chiedere alla Lega di giocare la prima partita fuori casa in modo da avere maggiore tempo a disposizione per i necessari lavori: al 13 settembre mancano due mesi esatti, i tifosi incrociano le dita.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *