AntiracketChef, Costanzo:| “State dalla parte della legalità" - Live Sicilia

AntiracketChef, Costanzo:| “State dalla parte della legalità”

Quattro squadre di due ragazzi dell’istituto alberghiero Pietro Piazza si sono sfidate in un’esibizione di cucina all’aperto sotto la guida e la giuria di Gianluca Costanzo, chef del ristorante di Natale Giunta. Ad aggiudicarsi la vittoria Gabriele Spata e Ivan Alliata.

LA GARA A VILLA FILIPPINA
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Una kermesse all’insegna del cibo, del gusto e della legalità si è tenuta oggi a Villa Filippina durante la quarta giornata del Festival della Legalità, l’evento organizzato dalla Zerotre e dall’Associazione Villa Filippina col patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, della Regione Siciliana, del Comune di Palermo, dell’Università degli Studi di Palermo e del Comitato regionale Sicilia del Coni, e con la sponsorizzazione di Unicredit e la media partnership del quotidiano online LiveSicilia.it e dei mensili I love Sicilia e “S”.

Perché mangiar sano significa anche mangiare “pizzo-free”. E lo sa bene Gianluca Costanzo, lo chef del ristorante Sailem di Natale Giunta, il “ristoratore coraggio”, che oggi costituisce un esempio per il capoluogo siciliano per aver denunciato i suoi estorsori. Perché una via di fuga dal malaffare è possibile. “Sono stati periodi duri – afferma Costanzo -. Ma siamo stati tutti fin dall’inizio dalla sua parte e siamo tutti convinti che abbia fatto la scelta giusta”. Un messaggio poi ai giovani per non lasciarsi trascinare dall’illegalità. “Non bisogna mai piegarsi alla criminalità organizzata. Sono cose che fanno paura ma bisogna impegnarsi per combattere sempre la mafia e stare dalla parte della legalità”.

“AntiracketChef” é il nome del gioco che si è tenuto sul palco di Villa Filippina, organizzato in collaborazione con Libera Terra, cui hanno oggi preso parte quattro squadre composte da due ragazzi dell’istituto alberghiero Pietro Piazza. Gli studenti si sono sfidati a suon di fornelli in un’esercitazione di cucina all’aperto, sotto la guida dello chef Costanzo, utilizzando prodotti ricavati dai beni confiscati alla mafia e del circuito del Consumo critico di AddioPizzo. A favorire gli ingredienti utilizzati la macelleria Zangaloro e l’ingrosso di prodotti ittici Sarcì.

Quaranta minuti di tempo a disposizione per una sfida all’ultimo minuto. Ad aggiudicarsi, però, il primo premio e la possibilità di fare uno stage al fianco di Natale Giunta gli studenti Ivan Alliata e Gabriele Spata, che hanno preparato degli spaghetti con capone, ciliegino e verdure grigliate. “Ottimo il gioco dei sapori – ha decretato Costanzo -, perfetta la cottura e bilanciata la presentazione del piatto”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.